Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Selettività

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

6
voti

[1] Selettività

Messaggioda Foto Utentecarloc » 23 nov 2012, 13:20

Allora a casa mia nella situazione attuale (schema di sinistra) ho il problema di scatti intempestivi del differenziale in caso di temporali, e dato che si tratta di fare 3 piani a piedi, magari in piena notte con "il freddo e il gelo" vorrei cercare di risolvere...

Mi è stata proposta la soluzione di destra ma considerato anche il notevole costo di un differenziale S vorrei un parere dei nostri esperti :D

Le domande sono principalmente due o tre (anche quattro)

* Da un punto di vista funzionale risolve -naturalmente con il beneficio della statistica- il problema posto?
* Ci sono modifiche (magari nelle taglie degli apparecchi) che possano migliorare ulteriormente la selettività differenziale e magnetotermica?
* Un solo differenziale (da 30mA) in casa migliorerebbe la selettività magari al costo di una minore continuità del servizio?
* Da un punto di vista normativo invece come starei messo? (Un differenziale da 300mA??)

Alcuni dettagli:

La "partenza si trova in locale condominiale al pian terreno insieme ai contatori.
I cavi esistenti sono cordini unipolari in un conduit (tubo corrugato) murato.
Il tutto è senza collegamento di terra come da legge 46/90
Il magnetotermico puro nell'appartamento mi pare completamente inutile ma mi è stato consigliato (visto anche il basso costo) per avere una funzione di "interruttore generale"
Se ti serve il valore di beta: hai sbagliato il progetto!
Avatar utente
Foto Utentecarloc
33,1k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2118
Iscritto il: 7 set 2010, 19:23

2
voti

[2] Re: Selettività

Messaggioda Foto Utentemarco61 » 23 nov 2012, 13:37

Se la conduttura che va dal contatore enel al centralino del tuo appartamento non attraversa masse metalliche (vedi quadri di distribuzione in lamiera) e ha un tubo corrugato sottotraccia singolo per ogni appartamento, puoi evitare di mettere il differenziale a monte; sono sufficienti i due automatici per proteggere le linee luce e forza.
Se proprio devi metterlo, allora occorre un selettivo da 300mA e i due automatici;e nel centralino di casa i due differenziali da 30mA per le due linee.
Pensare di sostituire il montante con una linea unica da 6 mmq? E' possibile?

carloc ha scritto:Il tutto è senza collegamento di terra come da legge 46/90

questa però non è che sia il massimo. Se l'elettricista ti rilascia la DICO come la mettiamo con la casellina
"controllato l'impianto ai fini della sicurezza" se non c'è la terra?
Avatar utente
Foto Utentemarco61
540 1 6
Master
Master
 
Messaggi: 482
Iscritto il: 13 feb 2006, 15:17
Località: Lecco

1
voti

[3] Re: Selettività

Messaggioda Foto Utentemarco61 » 23 nov 2012, 13:40

Dimenticavo, la seconda soluzione con il parallelo delle due linee non è fattibile in quanto di diversa sezione.
Avatar utente
Foto Utentemarco61
540 1 6
Master
Master
 
Messaggi: 482
Iscritto il: 13 feb 2006, 15:17
Località: Lecco

2
voti

[4] Re: Selettività

Messaggioda Foto Utenteattilio » 23 nov 2012, 13:47

E' un onore rispondere al nostro Foto Utentecarloc :mrgreen:

Dunque, nel tuo caso la linea montante, (tratto di collegamento tra punto di consegna/sottoquadro ed appartamento) non assolve al così detto doppio isolamento, é quindi consigliabile proteggere suddetta conduttura con idoneo dispositivo differenziale.
Questo, come giustamente suggerito, per soddisfare i criteri di selettività verticale tra protezioni "analoghe", può (deve) essere di tipo selettivo con valore di corrente differenziale cordinato al valore ohmico della resistenza di terra condominiale. Stento a credere che un 100mA non soddisfi tali caratteristiche, tuttavia non ho ben chiaro il senso di questo passaggio:
Il tutto è senza collegamento di terra come da legge 46/90

Il collegamento di terra, é assente nella tubazione che porta il montante dentro casa, solo dentro casa, o in assoluto nella palazzina?
Se la risposta giusta fosse l'ultima, possiamo anche dimenticarci di installare il differenziale selettivo.

Altra cosa che non capisco, é il motivo di replicare le protezioni (FM e Luci) nel quadro sottocontatore, normalmente la montante é unica, due conduttori di sezione adeguata, poi all' interno del quadro d'appartamento si fanno le suddivisioni del caso.

In questo momento vado di corsa, e non riesco ad essere esaustivo. Tra l'altro sarebbe utile che tu fugassi il dubbio riguardo al discoro "messa a terra".

In ogni caso, ci sono almeno un paio di soluzioni "fattibili" che possono scongiurare l'intervento intempestivo con annessa discesa di scale.

La situazione attuale é sicuramente migliorabile a costi non troppo elevati.
Più tardi, ti studio un paio di soluzioni a mio avviso fattibili.

Ciao
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,4k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8582
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[5] Re: Selettività

Messaggioda Foto Utenteattilio » 23 nov 2012, 13:54

Foto Utentemarco61 ha scritto:Se la conduttura che va dal contatore enel al centralino del tuo appartamento non attraversa masse metalliche (vedi quadri di distribuzione in lamiera) e ha un tubo corrugato sottotraccia singolo per ogni appartamento

Mi sono accavallato al tuo intervento,
riguardo a quanto dici sopra é vero, ma per esperienza gli impianti fatti in questo modo, spesso passano attraverso cassette di derivazione di piano dove i tubi per gli appartamenti vengono "spezzati", in questo caso direi che il differenziale in partenza dovrebbe starci.

Per il resto, non posso che concordare con quanto hai scritto, si tratta di uno dei possibili modi di intervenire.
PS: Bisognerebbe verificare, ma il montante, potrebbe anche andare bene da 4 mm².
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,4k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8582
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[6] Re: Selettività

Messaggioda Foto Utentemagoxax » 23 nov 2012, 14:52

Secondo me la soluzione più "rapida ed indolore" è quella prospettata da Foto Utentemarco61 solo che anzichè montare un normale selettivo sceglierei un modello "altamente immune ai disturbi" / "in esecuzione antitemporale" (sigle commerciali a parte tutti i costruttori hanno qualcosa a catalogo)

P.S.
Altra cosa che non capisco, é il motivo di replicare le protezioni (FM e Luci) nel quadro sottocontatore...

Credo che l'impanto elettrico di Foto Utentecarloc risalga agli anni '60 quando in casa veniva portata la "linea luce" (a 127 V) per l'illuminazione e le prese a 10A e la linea "calore / forza motrice" (a 220 V) per le prese a 16 A.
Avatar utente
Foto Utentemagoxax
2.589 2 3 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1156
Iscritto il: 18 mar 2009, 14:56

0
voti

[7] Re: Selettività

Messaggioda Foto Utentemarco61 » 23 nov 2012, 14:59

Credo che l'impanto elettrico di Foto Utentecarloc risalga agli anni '60 quando in casa veniva portata la "linea luce" (a 127 V) per l'illuminazione e le prese a 10A e la linea "calore / forza motrice" (a 220 V) per le prese a 16 A.

quasi sicuramente è così anche se però si parla di tubo corrugato (negli anni 60 mi pare che si usassero i tubetti sottotraccia in piombo)
Avatar utente
Foto Utentemarco61
540 1 6
Master
Master
 
Messaggi: 482
Iscritto il: 13 feb 2006, 15:17
Località: Lecco

0
voti

[8] Re: Selettività

Messaggioda Foto Utentemagoxax » 23 nov 2012, 15:22

negli anni 60 mi pare che si usassero i tubetti sottotraccia in piombo

Nel palazzo in cui abito costruito nel 1965 o meglio, abitato dal '65, ci sono le forassiti (anche se solo per bellezza).
Probabilmente all'epoca erano una "novità".
Avatar utente
Foto Utentemagoxax
2.589 2 3 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1156
Iscritto il: 18 mar 2009, 14:56

1
voti

[9] Re: Selettività

Messaggioda Foto Utente6367 » 23 nov 2012, 15:28

Dunque, nel tuo caso la linea montante, (tratto di collegamento tra punto di consegna/sottoquadro ed appartamento) non assolve al così detto doppio isolamento, é quindi consigliabile proteggere suddetta conduttura con idoneo dispositivo differenziale.


Se il montante non è in classe 2 (doppio isolamento), non significa automaticamente che sia in classe 1 (abbiamo un morsetto per mettere a terra il montante?).
Comunque va bene mettere il differenziale selettivo alla base.


Secondo me la soluzione più "rapida ed indolore" è quella prospettata da marco61 solo che anzichè montare un normale selettivo sceglierei un modello "altamente immune ai disturbi" / "in esecuzione antitemporale" (sigle commerciali a parte tutti i costruttori hanno qualcosa a catalogo)


Ma non è la cosa più indicata alla base del montante....
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6065
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

2
voti

[10] Re: Selettività

Messaggioda Foto Utentecarloc » 23 nov 2012, 16:26

Ringrazio tutti per le solerti ed eminenti risposte :ok: :ok: , questi sono i chiarimenti richiesti:

La terra non c'è e non c'è mai stata in tutta la palazzina.

Non sono sicuro, ma 99% i cavi corrono in un conduit comune ad altri appartamenti con cassette di derivazione di piano, comunque assumerei che sia così.

Il quadro di distribuzione (partenza) è di legno e muratura, niente metallo.

La sostituzione del montante la escluderei, tubazioni sì ma anche cavi rigidi (non trecce) incruditi da quasi 50 anni, secondo me se si tocca qualcosa si deve rifare tutto il condominio.

La palazzina risale alla fine degli anni '60, ma "ben fatta" per i tempi, prima della modifica con il differenziale+MT (fine anni 80) c'erano due "tabacchiere" subito sotto i contatori e poi le due linee luce e FM e così è rimasto.

Ancora grazie :D :D :D
Se ti serve il valore di beta: hai sbagliato il progetto!
Avatar utente
Foto Utentecarloc
33,1k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2118
Iscritto il: 7 set 2010, 19:23

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 20 ospiti