Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Transistor come relè

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] Transistor come relè

Messaggioda Foto Utentefloppinoo » 7 lug 2013, 20:58

Raga ho questo problema, ho un transistor NPN, vorrei usarlo come se fosse un relè
(non so se la cosa sia possibile).
In pratica vorrei che, quando dalla base giunge un segnale positivo alto (1), per esempio dal piedino di un PIC , il trasistor NPN mandi questo segnale su un piedino di ingresso di un integrato ( tipo un comparatore di tensione LM393) .


Quando invece dal PIC abbiamo un segnale basso (0)
vorrei che questo segnale positivo non passi e che il circuito in pratica si chiuda e sul LM317
arrivi 0 volt

Badate questo segnale può lavorare ad un tensione diversa, rispetto al segnale che eccita il transistor proveniente dal PIC, e può cambiare il suo tensione nel tempo.


Lo so che posso usare semplicemente un relè eccitato dal transistor stesso , ma io volevo eliminare il relè perché è un po lento nel commutare.

Questi sono gli schemi un po' per capire cosa voglio e per spiegare meglio il mio problema.
La prima configurazione è quella classica che accende un led
se dal PIC arriva un segnale alto

Nel secondo schema, invece ho tolto il led
e ho provato a prendere il segnale da D (ma come ovvio che sia
mi da sempre 0 (sia quando il PIC da segnale alto sia quando questo segnarle è basso)

Ma ho visto che ai due estremi della resistenza di 1 K (nei punti C L) se posiziono il tester leggo in effetti un potenziale pari all'ingresso .. il problema che io vorrei solo la positiva da mandare
all'ingresso di un integrato LM393

Qualcuno sa come fare??


Immagine



**Ps ho provato ad usare il pulsante fcd per inserire il sorgente fidocard ma non mi carica le finestre di dialogo per prendere il mio sorgente dal PC ... (qualcuno sa come si fa a mettere il sorgente fidocardj) ??
Avatar utente
Foto Utentefloppinoo
205 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 508
Iscritto il: 24 lug 2010, 9:26

0
voti

[2] Re: Transistor come un rele

Messaggioda Foto Utentefrancicoma » 7 lug 2013, 23:18

se hai fatto quelle prove vai tranquillo che ai bruciato il trasnsistor appena gli hai dato 5v alla base

il circuito che ti conviene adottare è il seguente



se devi trasmettere un segnale una resistenza da 10k ti basta
attenzione che la logica viene negata quindi se non riesci a sistemarla via software ci devi mettere una not tra base e PIC.
Avatar utente
Foto Utentefrancicoma
60 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 151
Iscritto il: 5 lug 2013, 1:23

0
voti

[3] Re: Transistor come relè

Messaggioda Foto Utenterusty » 8 lug 2013, 1:04

floppinoo ha scritto:In pratica vorrei che, quando dalla base giunge un segnale positivo alto (1), per esempio dal piedino di un PIC , il trasistor NPN mandi questo segnale su un piedino di ingresso di un integrato ( tipo un comparatore di tensione LM393) .


Quando invece dal PIC abbiamo un segnale basso (0)
vorrei che questo segnale positivo non passi e che il circuito in pratica si chiuda e sul LM317
arrivi 0 volt


Scusa io vorrei aiutarti ma non ho capito bene cosa vuoi fare, puoi dirmi esattamente cosa deve pilotar il BJT, le tensioni di in e out che desideri e da chi viene pilotato il BJT?

La frase in grassetto non la capisco.

Descrivi completamente cosa vuoi pilotare e da dove parte il controllo, tensioni comprese.
Avatar utente
Foto Utenterusty
4.077 2 9 11
Utente disattivato per decisione dell'amministrazione proprietaria del sito
 
Messaggi: 1578
Iscritto il: 25 gen 2009, 13:10

0
voti

[4] Re: Transistor come relè

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 8 lug 2013, 1:14

:-) Io ho intuito (non certo capito :mrgreen: ) che gli serve un interruttore elettronico "veloce" pilotato da un micro, percui la soluzione logica sarebbe non un BJT NPN ma un MOS Logic-Level ; fermo restando che una descrizione dettagliata del problema complessivo e non del suo tentativo di soluzione, porterebbe al poterlo aiutare meglio ;-) O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,3k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10654
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[5] Re: Transistor come relè

Messaggioda Foto Utentefloppinoo » 8 lug 2013, 11:50

Scusate raga ma ammetto di esprimermi male avvolte :(
la soluzione francicoma funziona .. :D (mi chiedevo se magari inserendo un PNP
il circuito puo funzionare senza una logica invertita ???
se si come sarebbe lo schema elettrico per un PNP ...
(ehm in effetti ho rotto 2 transistor facendo quelle prove di cui uno
è fumato rischiando di esplodere eheheh :D)


rusty in pratica la base del transistor viene pilotato dal pin di uscita del PIC 16F84A tipo Ra1 (con i 4,5 volt classici) ora non vi spiego la logica del PIC
voglio solo che quando Ra1 è alto il segnale variabile proveniente da una parte del circuito , arrivi all'integrato LM393 invece quando Ra1 è Basso il segnale che arriva all'integrato è uguale a 0 volt, e vorrei fare questa cosa con un NPN

in Pratica vorrei che questo transistor faccia da interruttore mandando il segnale positivo di una batteria
sull'ingresso invertente di un LM393


In generale, anche per interesse mio personale, rendendo più semplice il problema lo espongo diversamente.

Se in un circuito ho una resistenza su cui capi circola una tensione X variabile (esempio da 8 - 12 volt
tensione)
come faccio a prendere il segnale positivo X volt, e poi mandarlo sui piendini di un integrato, e volendo far si che il segnale arrivi sull'integrato qunado dico io (magari comandando la logica con il piedino di uscita
di un PIC ??

In pratica se ho in una parte qualsiasi del circuito tra i capi A e B di una resistenza R3 (come in figura) ,
una differenza di potenziale variabile da 8 a 12 volt ... come prendo il solo segnale positivo per
mandarlo su un integrato ... e pilotanto questo passaggio tramite un PIC
senza usare un rele (vorrei usare solo un trasistor per eliminare la commutazione troppo lenta
del rele) ???
Immagine


Che cos'è un MOS Logic-Level ... e cosa mi garantisce rispetto alla soluzione di francicoma ??
Ultima modifica di Foto Utentefloppinoo il 8 lug 2013, 11:53, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto Utentefloppinoo
205 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 508
Iscritto il: 24 lug 2010, 9:26

0
voti

[6] Re: Transistor come relè

Messaggioda Foto Utentefrancicoma » 8 lug 2013, 11:53

ma di preciso che deve fare questo circuito in geenrale? qual è il tuo scopo?


per me la cosa piu semplice è prenderti una not e metterla tra il PIC e la base del transistor
Avatar utente
Foto Utentefrancicoma
60 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 151
Iscritto il: 5 lug 2013, 1:23

0
voti

[7] Re: Transistor come relè

Messaggioda Foto Utentesimo85 » 8 lug 2013, 12:19

Ciao,
floppinoo ha scritto:In pratica vorrei che, quando dalla base giunge un segnale positivo alto (1), per esempio dal piedino di un PIC , il trasistor NPN mandi questo segnale su un piedino di ingresso di un integrato ( tipo un comparatore di tensione LM393) .


Quando invece dal PIC abbiamo un segnale basso (0)
vorrei che questo segnale positivo non passi e che il circuito in pratica si chiuda e sul LM317
arrivi 0 volt.


Anche se in un primo punto hai fatto riferimento al comparatore e successivamente ad un regolatore di tensione, se ho capito bene la descrizione che hai riportato, al momento questo circuito dovrebbe rispecchiare il comportamento da te spiegato.


A parte della tensione di comando del BJT (usi un pin del PIC per pilotarlo) non è stato specificato nient'altro. Se dai più informazioni si potrebbe dire di più.

Ciao.
Avatar utente
Foto Utentesimo85
30,8k 7 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 9929
Iscritto il: 30 ago 2010, 4:59

0
voti

[8] Re: Transistor come relè

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 8 lug 2013, 12:21

:-) Non c'è niente di più semplice ed adeguato di un MOSFET logic level per avere un interruttore elettronico pilotato da un livello logico (l'uscita di un micro o qualsiasi circuito logico digitale); quello che invece non è affatto semplice è capire la richiesta dell'OP... se ho intuito cosa vuole fare è completamente fuori strada, in quanto la questione è più complessa di come la ha intesa lui; per prelevare una tensione dai capi di un resistore inserito in un circuito senza influenzare il funzionamento dello stesso e senza "tagliare" il circuito, dovrebbe prelevarla ai capi del resistore con un qualche dispositivo differenziale ad altissima impedenza di ingresso... da cui la mia richiesta di postare l'intero circuito (vedi le istruzioni sull'uso di FidoCadJ nel menù a tendina "Help" nella pagina) per poter capire quale è il suo reale problema e ipotizzare delle possibili soluzioni adeguate. O_/ P.s. Scusa Simo, posto lo stesso in sovrapposizione per cercare di capire meglio ;-)
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,3k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10654
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[9] Re: Transistor come relè

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 8 lug 2013, 12:27

:-) Per di più noto che l'OP ha poche idee molto ben confuse... :mrgreen: ...cosa diavolo sarebbe "il segnale positivo di una batteria" :?: :? O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,3k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10654
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[10] Re: Transistor come relè

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 8 lug 2013, 12:38

Mah, stiamo a vedere lo schema completo. #-o
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
37,0k 7 11 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 16328
Iscritto il: 24 mar 2010, 15:09
Località: Versilia

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MSN [Bot] e 141 ospiti