Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Significato corrente alternata

Circuiti e campi elettromagnetici

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[1] Significato corrente alternata

Messaggioda Foto Utentedato73 » 19 ago 2013, 11:33

buongiorno a tutti,
la domanda che segue può sembrare banale ma, come disse un mio docente, "non esistono domande stupide ma silenzi colpevoli".
Qualcuno mi sa spiegare esattamente la natura della corrente alternata? ovvero:
1) gli elettroni fluiscono con funzione sinuosidale dal generatore al carico (per il semi periodo positivo) lungo il conduttore di fase; lungo il conduttore di neutro per il semi periodo negativo. (se è così perché non si misura corrente sul neutro?)
2)gli elettroni scorrono dal generatore al carico per il semiperiodo positivo, dal carico al generatore per il semi periodo negativo - ???. (questa l'ho letta su internet).
3) altre spiegazioni?

grazie a tutti
Avatar utente
Foto Utentedato73
18 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 3 set 2008, 10:46

0
voti

[2] Re: SIGNIFICATO CORRENTE ALTERNATA

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 19 ago 2013, 11:50

Se posso darti un consiglio: lascia perdere gli elettroni :!: ;-)
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
52,8k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12477
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[3] Re: SIGNIFICATO CORRENTE ALTERNATA

Messaggioda Foto Utentedato73 » 19 ago 2013, 11:55

grazie per il consiglio, però...

qualcun altro sa darmi una spiegazione?
Avatar utente
Foto Utentedato73
18 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 3 set 2008, 10:46

0
voti

[4] Re: SIGNIFICATO CORRENTE ALTERNATA

Messaggioda Foto Utenteraffamaiden » 19 ago 2013, 12:04

Diciamo, è la 2 ma formulata diversamente, cioè gli elettroni fluiscono in un verso e poi nell'altro, in altre parole, prima "vanno" e poi "tornano". Poi da chi verso chi dipende dal verso arbitrario che hai scelto.

Quindi il segno della corrente ti dice
- se positivo, che gli elettroni si stanno muovendo nel verso opposto a quello da te scelto (sono "contromano")
- se negativo, che gli elettroni si muovono nello stesso verso di quello da te scelto arbitrariamente
- se è 0 che non c'è flusso netto di carica, quindi non si muove nulla

Mentre il valore assoluto della corrente ti dice "quanta carica" fluisce nell'unità di tempo, che è proporzionale a quanti elettroni stanno fluendo.

Quindi una corrente sinusoidale assume nel tempo segni positivi e negativi alternativamente, con quello che ne consegue
Avatar utente
Foto Utenteraffamaiden
235 3 11
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 105
Iscritto il: 15 mag 2011, 20:16

0
voti

[5] Re: SIGNIFICATO CORRENTE ALTERNATA

Messaggioda Foto Utentedato73 » 19 ago 2013, 12:11

quindi è sufficiente un semiperiodo per compiere lavoro (o far compiere lavoro all'utilizzatore)?
grazie
Avatar utente
Foto Utentedato73
18 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 3 set 2008, 10:46

1
voti

[6] Re: SIGNIFICATO CORRENTE ALTERNATA

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 19 ago 2013, 12:21

La corrente elettrica fluisce convenzionalmente
dal polo positivo a quello negativo. In realtà, essendo
la corrente costituita da elettroni che hanno carica negativa
(e sono quindi attratti dal polo positivo),Fluisce in senso opposto.

Per la corrente alternata il discorso è più complicato:
lq corrente fluisce sempre come detto ma i 2 poli si scambiano
vicendevolmente la poarità con andamento sinusoidale.
Nel caso della rete, questo "scambio" avviene 50 volte
al secondo (50 Hz).
Il caso poi della fase e del neutro è ancora più complicato
perché presuppone che sia ricavato da un sistema trifase,
e di cui cui utilizza solo una delle fasi.
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
53,1k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16145
Iscritto il: 25 ott 2005, 9:58
Località: MILANO

0
voti

[7] Re: SIGNIFICATO CORRENTE ALTERNATA

Messaggioda Foto Utenteasamarco » 19 ago 2013, 12:27

dato73 ha scritto:quindi è sufficiente un semiperiodo per compiere lavoro (o far compiere lavoro all'utilizzatore)?


Sì, nel semiperiodo il prodotto di tensione e corrente dà la potenza istantanea che integrata nel tempo del semiperiodo dà il lavoro.

Poi per semplicità si ragiona in media e anzichè tener conto della variazione della tensione all'interno del semiperiodo si usa il valore di tensione efficace (p.e. 220 V).
Electronic devices operate because they contain magic smoke. If the magic smoke is ever let out of the device, it ceases to work.
Avatar utente
Foto Utenteasamarco
790 1 2 4
Expert
Expert
 
Messaggi: 188
Iscritto il: 3 ago 2013, 14:50
Località: /dev/null

0
voti

[8] Re: Significato corrente alternata

Messaggioda Foto Utentedato73 » 19 ago 2013, 12:31

grazie asamarco, ho letto il post solo dopo aver risposto.

grazie a tutti per la partecipazione :ok:
Avatar utente
Foto Utentedato73
18 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 3 set 2008, 10:46

7
voti

[9] Re: Significato corrente alternata

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 19 ago 2013, 15:07

dato73 ha scritto:... Qualcuno mi sa spiegare esattamente la natura della corrente alternata?

La corrente alternata non è altro che una corrente elettrica variabile nel tempo che presenta una periodicità T e che in detto periodo presenta valore medio nullo.

Tu molto probabilmente ti stai riferendo ad una particolare corrente alternata, ovvero a quella sinusoidale, che presenta anche valori massimo e minimo opposti e che risulta positiva per metà del periodo e negativa per l'altra metà.

E' chiaro che per poter parlare di corrente positiva e di negativa deve essere stato scelto un verso convenzionale e bisogna quindi ricordare che è stato convenzionalmente scelto di mantenere, per ragioni storiche, come verso positivo quello del movimento della carica positiva \Delta q attraverso una sezione trasversale S del conduttore



ovvero definiamo la corrente come

i(t)=\underset{\Delta t\to 0}{\mathop{\lim }}\,\,\frac{\Delta q}{\Delta t}

dato73 ha scritto: ... gli elettroni fluiscono con funzione sinuosidale dal generatore al carico (per il semi periodo positivo) lungo il conduttore di fase

No, da quanto detto, per il semiperiodo positivo della corrente, gli elettroni si muovono in senso opposto al verso di riferimento.

Movimento che è poi molto lento in quanto, se in corrente continua per densità di correnti "normali", si hanno velocità dell'ordine dei decimi di millimetro al secondo, in corrente alternata, con un'inversione ogni 10 millisecondi gli elettroni praticamente non fanno manco in tempo a muoversi, diciamo che spannometricamente gli spostamenti massimi saranno dell'ordine del micron).

Chiaramente essendo la corrente variabile nel tempo, così sarà pure la velocità del movimento raggiungendo un massimo in corrispondenza al massimo di i(t), ma in pratica mentre gli elettroni in continua riusciranno a percorrere distanze dell'ordine del metro ogni ora, in alternata, lì sono e lì rimangono. :-)

dato73 ha scritto: ... lungo il conduttore di neutro per il semi periodo negativo.

Lungo il conduttore neutro (in monofase) gli elettroni fluiranno sia nel semiperiodo positivo che nel periodo negativo con lo stesso verso del movimento nel conduttore di fase, ovviamente supponendo di usare sempre lo stesso verso di riferimento per i(t) in entrambi.

dato73 ha scritto:... (se è così perché non si misura corrente sul neutro?)

In che condizioni?
Visto che parli di fase e di neutro bisognerebbe specificare se ti stai riferendo ad un sistema monofase o a un sistema trifase; nel primo caso, tanta corrente passa nel conduttore di fase, tanta ne passa nel neutro, nello stesso istante, in quanto il secondo non è che il prolungamento del primo.

Se ti riferisci invece ad un sistema trifase equilibrato, la corrente nel neutro risulta nulla in quanto nei tre conduttori di fase, le correnti (per le quali supponiamo di scegliere versi di riferimento comuni), a causa del loro sfasamento, assumono in ogni istante valori tali da portare ad una somma algebrica istantanea nulla; sostanzialmente accade che uno o due conduttori sono interessati da un movimento di elettroni in un senso mentre nel/i rimanenti, il verso è opposto.

dato73 ha scritto: ... 2)gli elettroni scorrono dal generatore al carico per il semiperiodo positivo, dal carico al generatore per il semi periodo negativo - ???. (questa l'ho letta su internet).

Assolutamente no, assumendo per semplicità un generatore sinusoidale con carico semplicemente resistivo:
gli elettroni scorrono dal negativo del generatore di tensione al carico e dal carico al positivo del generatore nella semionda positiva della corrente (tensione) e ...
dal positivo del generatore, al carico e da questo al negativo del generatore nel semiperiodo negativo della corrente (tensione).

NB ho limitato il discorso al carico resistivo in quanto nel caso più generale di carico ohmico reattivo corrente (convenzionale) e tensione del generatore non sarebbero sempre in concordanza di segno.

Come spero tu abbia notato, il discorso è già complesso considerando semplicemente le correnti convenzionali; andare a vedere cosa fanno gli elettroni ti fa fare solo confusione e ti fa perdere la sostanza del discorso.

dato73 ha scritto:... quindi è sufficiente un semiperiodo per compiere lavoro (o far compiere lavoro all'utilizzatore)?

Per compiere lavoro, o meglio per fornire lavoro al carico non serve un intero semiperiodo, ne basta anche meno, diciamo che al limite abbiamo un lavoro infinitesimo anche in un tempo infinitesimo, che sarà positivo, o negativo a seconda della concordanza o meno nei segni della tensione e della corrente istantanea

{{\left. \text{d}L \right|}_{t={{t}_{0}}}}=p({{t}_{0}})\text{d}t=v({{t}_{0}})i({{t}_{0}})\text{d}t

Sperando di non averti fatto fare confusione, saluti idraulici. :-)
Renzo
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
52,8k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12477
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[10] Re: Significato corrente alternata

Messaggioda Foto UtenteStefanoSunda » 20 ago 2013, 11:38

Se posso darti un consiglio: lascia perdere gli elettroni
altre spiegazioni
: guarda qui…

http://www.electroyou.it/elettrodomus/w ... inusoidali
http://www.electroyou.it/lillo/wiki/grandezze-alternate
Avatar utente
Foto UtenteStefanoSunda
2.272 3 6 10
Master
Master
 
Messaggi: 1549
Iscritto il: 16 set 2010, 19:29

Prossimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti