Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Contatore e quadro a distanza < di 3mt

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Contatore e quadro a distanza < di 3mt

Messaggioda Foto Utentelittlesaint » 13 giu 2014, 11:07

Ciao a tutti, ho un nuovo immobile, i lavori sono terminati e l'impresa che ha eseguito i lavori mi ha detto che essendo il contatore enel (nel loggiato) distante meno di 3 metri dal cuadro quadro elettrico (in casa) dovró far installare "un non so cosa" altrimenti così non va bene...

Possibile si tratti di un interruttore magnetotermico differenziale?o ho capito male?
Inoltre..così non sono a norma? Allora l'impianto non è a norma e non dovrebbe pensarci l'impresa o l'elettricista che ha fatto l'impianto?!...non capisco perché devo sistemare io...
Avatar utente
Foto Utentelittlesaint
40 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 25 apr 2012, 21:52

0
voti

[2] Re: Contatore e quadro a distanza < di 3mt

Messaggioda Foto Utentemaxxy » 13 giu 2014, 11:13

Non ho capito che ruolo hai nella faccenda...

Ognuno è un genio.
Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi,
lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.
- Albert Einstein
Avatar utente
Foto Utentemaxxy
2.058 2 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 1171
Iscritto il: 13 nov 2008, 10:08

0
voti

[3] Re: Contatore e quadro a distanza < di 3mt

Messaggioda Foto Utentelittlesaint » 13 giu 2014, 11:21

Ho acquistato l'immobile...sono il proprietario e devo andarci a vivere.
L'impresa che ha finito i lavori e mi ha consegnato la casa...mi ha detto che è necessario fare questa cosa, che non mi è chiara e che non credo spetti a me....
Avatar utente
Foto Utentelittlesaint
40 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 25 apr 2012, 21:52

1
voti

[4] Re: Contatore e quadro a distanza < di 3mt

Messaggioda Foto Utenteelettroigor » 13 giu 2014, 11:54

meno di 3 mt? ci sono altri contatori?hai una dichiarazione da parte della ditta installatrice?
Avatar utente
Foto Utenteelettroigor
2.048 5 12
Expert free
 
Messaggi: 743
Iscritto il: 22 gen 2011, 0:02

0
voti

[5] Re: Contatore e quadro a distanza < di 3mt

Messaggioda Foto Utentelittlesaint » 13 giu 2014, 12:00

Il contatore enel è nella loggia e a meno di 3 mt in casa c'è il quadro elettrico. Ovviamente Non mi hanno rilasciato una dichiarazione...
Avatar utente
Foto Utentelittlesaint
40 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 25 apr 2012, 21:52

0
voti

[6] Re: Contatore e quadro a distanza < di 3mt

Messaggioda Foto Utentemaxxy » 13 giu 2014, 12:05

littlesaint ha scritto:Non mi hanno rilasciato una dichiarazione

Male molto male! E' un tuo diritto e devi pretenderla, il lavoro da un installatore qualificato prevede copia della DI.CO., certo se il lavoro per abbassare il costo è stato eseguito dal dopolavorista idraulico, tappezziere, giardiniere tutto fare....

Ognuno è un genio.
Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi,
lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.
- Albert Einstein
Avatar utente
Foto Utentemaxxy
2.058 2 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 1171
Iscritto il: 13 nov 2008, 10:08

1
voti

[7] Re: Contatore e quadro a distanza < di 3mt

Messaggioda Foto UtenteIla » 13 giu 2014, 12:10

Ti dico quello che è stato detto a me dall'elettricista: se la distanza tra il contatore ENEL e il quadro elettrico dell'appartamento è più di 3 metri occorre un MTD subito a valle del contatore entro i 3 metri, a protezione dell'impianto; nel mio caso il contatore era in cantina, quindi ben più di 3 metri, ed è stato messo un MTD da 16A - 0,3A nel primo posto adatto a meno di 1 metro, mentre nel quadro elettrico in casa c'è un differenziale puro più 'sensibile' (0,03A) oltre ai due MT da 10A e 16A rispettivamente a protezione dei due circuiti luci e forza (è un appartamento piccolo ed è stato adeguato un vecchio impianto con il minimo indispensabile).
Se la distanza è inferiore a 3 metri, da quel che ho capito, non dovrebbe essere obbligatorio, ma gli esperti ti diranno meglio.
Se l'impresa ha realizzato l'impianto nuovo e ha rilasciato la DICO dovrebbe già essere a norma, se è necessario anche questo intervento mi pare che sia di loro competenza, non spetta a te; io parlo così, da semplice 'ospite' di questo forum in cui ho trovato tantissime informazioni e consigli, potrei aver scritto cose inesatte, ma sono sicura che i professionisti del forum ti risponderanno in modo preciso e puntuale.
Avatar utente
Foto UtenteIla
95 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 71
Iscritto il: 9 gen 2014, 16:44

2
voti

[8] Re: Contatore e quadro a distanza < di 3mt

Messaggioda Foto Utenteelettroigor » 13 giu 2014, 12:19

da quel che so io li dentro non potresti neanche viverci.......come e con quali documenti è stata richiesta l'abitabilità?richiedi a "brutto muso" la dichiarazione!! e ricorda che il tuo impianto parte dai due fili attaccati al contatore e non a metà strada. O_/
Avatar utente
Foto Utenteelettroigor
2.048 5 12
Expert free
 
Messaggi: 743
Iscritto il: 22 gen 2011, 0:02

0
voti

[9] Re: Contatore e quadro a distanza < di 3mt

Messaggioda Foto Utentelittlesaint » 13 giu 2014, 12:41

L'abitabilitá non è ancora stata richiesta perché manca ancora l'allaccio dell'acqua.
Di conseguenza ancora non mi hanno rilasciato alcuna certificazione.
Per muovermi eventualmente anche tramite avvocato ho peró bisogno di capire se il problema è avere contatore e quadro a distanza inferiore di tre metri...o il problema è quando la distanza è maggiore di 3?
Avatar utente
Foto Utentelittlesaint
40 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 25 apr 2012, 21:52

0
voti

[10] Re: Contatore e quadro a distanza < di 3mt

Messaggioda Foto Utenteelettro » 13 giu 2014, 13:45

ed è stato messo un MTD da 16A - 0,3A nel primo posto adatto a meno di 1 metro, mentre nel quadro elettrico in casa c'è un


Ahh...se questa è vera c'e' da ridere...ma passiamo oltre...
Questo è il caso in cui, la direzione lavori presieduta dal classico operatore edile ha promosso il solito stile "azzeccagarbugli".."e ci penso io a trutto".

Allora, se nella ristrutturazione era compreso anche il rifacimento dell'impianto elettrico od anche la sua modifica parziale, probabilmente qualcosa non è andato a buon fine.

Dato che il comune richiederà le certificazioni degli impianti per rilasciare l'abitabilità, anche in caso di ristrutturazione straordinaria - in molti casi lo richiedono comunque, dipende dai comuni - dell'avvocato che ti allunga i tempi non te ne fai nulla.
Credo sia il caso di, assumere un nuovo professionista - un installatore qualificato- [url]che farà il punto della situzione e promuoverà un progetto preventivo correlato dal computo economico dell'opera. [/url]

PS: Se la distanza della conduttura del Gem - il misuratore - è inferiore ai 3 metri, la protezione delle linea montante può essere omessa...se superiore si adotta la protezione magnetotermcia. Se ci sono masse nella conduttura, si adotta anche il differenziale, am di solito si può fare a meno con le prescrizioni impiantistiche corrette.

Mi pare chiaro.
Avatar utente
Foto Utenteelettro
943 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2794
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 57 ospiti