Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dubbio su funzionamento MAT nella regione a potenza costante

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto Utentefpalone, Foto UtenteSandroCalligaro, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[1] Dubbio su funzionamento MAT nella regione a potenza costante

Messaggioda Foto UtenteIho » 27 set 2015, 19:39

Buongiorno,
supponiamo di avere un motore trifase che funziona a 50 Hz. Si porta la frequenza a 60 Hz lasciando tutto il resto dei parametri costanti ossia faccio la classica regolazione a potenza costante.
Giusto per intenderci il diagramma è il seguente:
Cattura1.JPG

in cui la coppia di carico rimane costante ma la caratteristica meccanica del motore è passata dalla retta f=50Hz a quella f=60Hz.
Mi sono chiesto:
"ma la corrente, nel punto B rispetto al A cosa fa?"
In moltissime trattazioni si cita tutto tranne cosa succede alla corrente allora ho fatto diverse ricerche in rete.
Prima mi sono imbattuto in questo link:

http://www.webalice.it/egidiorezzaghi/I ... CASI22.HTM

e al capitolo Variazione della velocità mediante Inverter trovo scritto:

"La seconda è chiamata regione a potenza costante. [.......] La costanza della potenza, unitamente alla costanza della tensione applicata, permette di ritenere, in prima approssimazione, costante e pari al valore nominale la corrente assorbita."

e ancora si riporta questo grafico:
1.JPG
1.JPG (29.89 KiB) Osservato 2091 volte


dove nel campo a POTENZA COSTANTE la corrente mi pare rimanga uguale, una retta, quindi ho pensato che il motore, sia nella configurazione A che nella B, assorbe dalla rete ESATTAMENTE la stessa corrente, nonostante nella configurazione B, abbia una coppia MASSIMA disponibile ovviamente minore.
Perfetto.
Subito dopo però, a questo link:

http://www.webalice.it/egidiorezzaghi/I ... CASI14.HTM

trovo desunto, dal diagramma circolare, che:
DC.gif
DC.gif (6.85 KiB) Osservato 2091 volte


"Avendo ora i due diagrammi circolari a disposizione diventa possibile effettuare, anche quantitativamente, qualsiasi confronto tra il funzionamento del motore a 50 e 60 [Hz]. Ad esempio si può verificare che, la corrente assorbita a parità di coppia aumenta con la frequenza, a parità di scorrimento diminuisce, a parità di potenza resa aumenta."

A parità di coppia, aumentando la frequenza la corrente aumenta? :shock:

Ho letto, qui su electroyou ma anche in diversi forum, che aumentando la frequenza si aumenta la velocità a scapito di una sollecitazione maggiore dei cuscinetti e che la coppia si abbassa. Fin qui tutto chiaro. Ma se la corrente, come detto in questo link aumenta, allora ci sono anche altri tipi di problemi.

In parole povere, con quella coppia di carico e in quel grafico posto all'inizio, la corrente in B è maggiore o uguale ad A??
Grazie per i chiarimenti.
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

1
voti

[2] Re: Dubbio su funzionamento MAT nella regione a potenza cost

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 28 set 2015, 10:01

Se nei due casi la potenza è uguale e la tensione non cambia,
si dovrebbe concludere che anche la corrente non cambi.
In realtà, quello che rimante "costante" è la potenza utile
(all'asse) ed è ragionevole pensare che aumentando la velocità
aumentino anche le perdite, quindi la corrente assorbita.
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
53,1k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16144
Iscritto il: 25 ott 2005, 9:58
Località: MILANO

1
voti

[3] Re: Dubbio su funzionamento MAT nella regione a potenza cost

Messaggioda Foto Utenteflori2 » 28 set 2015, 14:38

Aumenti la frequenza di alimentazione senza aumentare la tensione. Con il carico costante lo scorrimento aumenta. Per me aumenta anche la corrente assorbita.
Avatar utente
Foto Utenteflori2
1.077 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 929
Iscritto il: 10 ott 2006, 11:36

0
voti

[4] Re: Dubbio su funzionamento MAT nella regione a potenza cost

Messaggioda Foto UtenteIho » 29 set 2015, 6:38

Vediamo se ho capito:quella potenza, che nel grafico rimane costante e che gli articoli citano come costante sarebbe quella meccanica all'albero motore, cioè quella di targa, NON quella elettrica. Il motore, pur erogando la stessa coppia meccanica, CON QUELLA COPPIA DI CARICO, sopperisce alla riduzione di flusso, alle perdite,all'aumento di velocità assorbendo più corrente dalla rete.Alche deduco che se invece, la coppia resistente, anziché rimanere costante fosse stata decrescente,ANCHE la corrente assorbita dalla rete, quindi la potenza elettrica assorbita, sarebbe rimasta costante, dico bene? È possibile quantificare anticipatamente (cioè senza misurarla sul campo) questa corrente assorbita in più.? Normalmente quando arriva un motore si hanno solo i dati di targa. Lo scorrimento normalmente non è noto, idem per le velocità di funzionameto.
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

1
voti

[5] Re: Dubbio su funzionamento MAT nella regione a potenza cost

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 29 set 2015, 7:10

Avendo i dati del motore, dovresti applicare
il modello citato qui
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
53,1k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16144
Iscritto il: 25 ott 2005, 9:58
Località: MILANO

1
voti

[6] Re: Dubbio su funzionamento MAT nella regione a potenza cost

Messaggioda Foto Utentegelex911 » 29 set 2015, 11:58

Avatar utente
Foto Utentegelex911
74 2 7
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 179
Iscritto il: 16 gen 2012, 20:13

0
voti

[7] Re: Dubbio su funzionamento MAT nella regione a potenza cost

Messaggioda Foto UtenteIho » 29 set 2015, 21:31



Ok, magari non si può quantificarne il valore ma almeno siamo d'accordo che la corrente assorbita dalla rete aumenta(sempre nelle ipotesi da me fatte ossia carico costante) ?
Il riepilogo da me fatto al post numeri 4, sopra, è quantomeno correttamente interpretato?
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

0
voti

[8] Re: Dubbio su funzionamento MAT nella regione a potenza cost

Messaggioda Foto UtenteIho » 19 nov 2015, 20:45

flori2 ha scritto:Aumenti la frequenza di alimentazione senza aumentare la tensione. Con il carico costante lo scorrimento aumenta. Per me aumenta anche la corrente assorbita.


ok, lo scorrimento aumenta ma la "forza" del campo magnetico rotante è sempre la stessa perché uguale è la tensione
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

0
voti

[9] Re: Dubbio su funzionamento MAT nella regione a potenza cost

Messaggioda Foto Utenteflori2 » 20 nov 2015, 10:57

Iho ha scritto:
flori2 ha scritto:Aumenti la frequenza di alimentazione senza aumentare la tensione. Con il carico costante lo scorrimento aumenta. Per me aumenta anche la corrente assorbita.


ok, lo scorrimento aumenta ma la "forza" del campo magnetico rotante è sempre la stessa perché uguale è la tensione

La coppia elettomagnetica diminuisce se aumenti solo la frequenza senza aumentare la tensione.
Avatar utente
Foto Utenteflori2
1.077 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 929
Iscritto il: 10 ott 2006, 11:36

0
voti

[10] Re: Dubbio su funzionamento MAT nella regione a potenza cost

Messaggioda Foto UtenteIho » 22 nov 2015, 20:18

flori2 ha scritto:
Iho ha scritto:
flori2 ha scritto:Aumenti la frequenza di alimentazione senza aumentare la tensione. Con il carico costante lo scorrimento aumenta. Per me aumenta anche la corrente assorbita.


ok, lo scorrimento aumenta ma la "forza" del campo magnetico rotante è sempre la stessa perché uguale è la tensione

La coppia elettomagnetica diminuisce se aumenti solo la frequenza senza aumentare la tensione.


per coppia elettromagnetica intendi quella che mette in rotazione il rotore?
quindi a questo punto, per reazione contraria, aumenterebbe anche la corrente nelle cave rotoriche.

Mi fa pensare un po quando si dice che in un MAT (a carico, perché a vuoto credo sia impercettibile) se diminuisce il valore della la tensione, aumenta la corrente assorbita. Non è un po la stessa cosa?
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

Prossimo

Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti