Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Problema fase o finto neutro su GND

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Problema fase o finto neutro su GND

Messaggioda Foto UtenteCibachrome » 5 lug 2016, 21:29

Sera a tutti :)

Ho comprato nuovo uno stabilizzatore di tensione elettronico da 2000VA. Non ha la batteria dato che non è un UPS.

Ho provato a spegnere ed a riaccendere l' apparecchio varie volte, poi una volta dopo 15/20 che era accesso è scattato il differenziale puro. Premesso che nella stanza non ho la messa a terra.

Poi in seguito ha cominciato a mostrare sul display sia in entrata che in uscita 0 volt ed ovviamente il computer si spegneva e poi dopo si riaccendeva da solo.
Dopo alcuni giorni ha fatto la stessa storia.

Una volta dopo svariati secondi che si è presentato questo problema lo ha rifatto di nuovo.
Poi dopo alcuni giorni ad un certo punto l' apparecchio ha emesso uno strano rumore e nel display sia in entrata che in uscita non c' era più tensione. Ho aspettato meno di 1 minuto e la situazione è rimasta invariata.


Allora ho spento tutto e staccato le spine.
Ho pensato che fosse questo apparecchio il problema, oppure il led di una ciabatta collegata in uscita a questo apparecchio oppure il megnetermico C16 230 volt F81N/16 che si trova in una ciabatta collegata in uscita. Questo magnetotermico credo che non sia compatibile con il mio impianto elettrico avendo 2 fasi. Nei due quadri elettrici ho i magnetotermici 400v 2p.

Non ho il sistema di distruzione IT e nella cabina MT/BT c'è un trasformatore trifase 220/230. Il filo neutro c'è solo che arriva fino ad un certo punto ma non entra nei palazzi e nelle abitazioni.

Ho smontato l' apparecchio dopo averlo fatto scaricare dalla tensione alternata rimasta. A parte l' interruttore sottodimenzionato (a livello di ampere) e la brutta saldatura dal cavo Fase in ingresso, il problema è stato progettato per stabilizzare una sola Fase.
Nel circuito arriva solo la fase in ingresso ma non il filo blu (per me è la seconda fase). Dall' uscita del circuito c'è la fase in uscita ed il Ground. Non capisco che c' entra il ground con la tensione alternata. Da questo ground parte un filo blu che si collega al filo blu del cavo di alimentazione in ingresso.

Ho fatto delle ricerche per quanto riguarda il trasformatore di isolamento ma a parte che va collegato a terra e ho dei problemini a farlo per resto ho visto ha 2 uscite a 115 volt che danno la 230v.

Sarebbe bello avere in uscita 230 e 0 volt.

Non so se devo sostituire il magnetermico 1p+1n dato che non va bene con il mio sistema di distribuzione.
Avatar utente
Foto UtenteCibachrome
40 2 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 18 apr 2014, 0:15

0
voti

[2] Re: Problema fase o finto neutro su GND

Messaggioda Foto Utenteattilio » 5 lug 2016, 23:02

se hai problemi sulla tensione di fornitura e vuoi preservare il tuo PC, accantona lo stabilizzatore e compra un bell'UPS on-line

Cibachrome ha scritto:Ho provato a spegnere ed a riaccendere l' apparecchio varie volte

a che pro?

ad ogni modo a mio avviso ti stai facendo solo delle seghe mentali

lo stabilizzatore ha qualcosa che non va, mi sembra evidente che nulla c'entra il magnetotermico o il led sull'interruttore della ciabatta

o è un prodotto di bassissima qualità, oppure l'hai danneggiato tu accendendolo e spegnendolo compulsivamente :mrgreen: (è anche probabile che sia stata la sommatoria di entrambe le ipotesi)

saluti
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
57,8k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8450
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[3] Re: Problema fase o finto neutro su GND

Messaggioda Foto UtenteCandy » 5 lug 2016, 23:56

Tanto piu` che trattasi quasi certamente di un trasformatore a ferro saturo. Va giusto bene se a monte viene giu` il mondo in corrente. Sara` saltato qualche fusibile interno.

Prendi un UPS on/-line e pace.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,4k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10138
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[4] Re: Problema fase o finto neutro su GND

Messaggioda Foto UtenteCibachrome » 6 lug 2016, 2:50

Attilio ha scritto:se hai problemi sulla tensione di fornitura e vuoi preservare il tuo PC, accantona lo stabilizzatore e compra un bell'UPS on-line

ad ogni modo a mio avviso ti stai facendo solo delle seghe mentali

lo stabilizzatore ha qualcosa che non va, mi sembra evidente che nulla c'entra il magnetotermico o il led sull'interruttore della ciabatta

o è un prodotto di bassissima qualità, oppure l'hai danneggiato tu accendendolo e spegnendolo compulsivamente :mrgreen: (è anche probabile che sia stata la sommatoria di entrambe le ipotesi)

saluti


Prima di attaccare qualsiasi apparecchio ho voluto testare l' apparecchio provando le due opzioni.
Delay/Undelay
Range delle tensioni

L' apparecchio è un Powerwalker AVR 2000/SIV.
E' diverso rispetto allo stabilizzatore da 500VA che avevo. Quello da 500VA era elettromeccanico quindi c' era una trasformatore diverso (non mi riferisco ai VA che ovviamente sono diversi) ed era posto subito dopo l' interruttore e prima del circuito. Non aveva la Cpu.


Invece sto Powerwalker è elettronico e il trasformatore non si trova tra l' interruttore ed il circuito ma si trova verso l' uscita ed ha più fili. La stabilizzazione avviene per mezzo di un microprocessore.

Un' altra grossa differenza è che questo Powerwalker a differenza di quello vecchio è stato progettato per chi ha Fase e Neutro infatti stabilizza solo la Fase ed il filo del neutro si collega al filo del neutro che è collegato al polo ground che è in parallelo alla fase d' uscita.


Invece lo stabilizzatore vecchio che avevo uno dei fili passava sempre per l' interruttore ma tutti e due i fili arrivavano direttamente al trasformatore. Dal trasformatore partivano due fili che arrivano al circuito.

Qui ci sono le foto del Powerwalker:

https://drive.google.com/folderview?id= ... sp=sharing


Sono contento che il megnetotermico ed il led non c' entrano nulla :)
La luce del led (della ciabatta) che tremola anche se collego la ciabatta direttamente alla presa a muro a cosa è dovuto?

Non ho problemi di blackout. Non ho problemi di sovratensione. In rari casi arrivo max a 232 volt. Pochissime volte la tensione minima è 224 volt.

Delle volte (non spesso) ho sbalzi di tensione dato che lo noto dalla lampadina a basso consumo del lampadario che varia di luminosità. Succede anche per le altre lampadine sparse per casa.
L' ho notato Anche la scorsa estate dato che con il grande caldo c'è stato il boom di accensioni dei condizionatori delle altre persone. Al Tg avevo sentito che delle cabine MT/BT in Italia, che hanno il trasformatore trifase a 400v sono andate in blackout invece io no ma avevo solo sbalzi di tensione dato che lampadina variava di intensità.

Sono passati tanti mesi da quando ho preso un Apc UPS online in formato rack però non ha mai funzionato. Devo aprire una nuova discussione dato che non so che pesci prendere XD.

A gennaio temporaneamente avevo preso questo Powerwalker.
Ho vari apparecchi informatici e a parte il PC che è collegato direttamente alla presa non ho voglia che gli succeda qualcosa.

Purtroppo sia l' UPS che questo stabilizzatore li ho dovuti comprare di nascosto dato che mio padre è contrario.
Ho fatto tante volte il discorso dell' UPS ma continua ad avere i suoi preconcetti dicendo che gli alimentatori per PC sono in grado di proteggere dagli sbagli di tensione. Dice che non abbiamo problemi di blackout e l' UPS non serve. Gli ho spiegato che l' UPS ha svariate funzioni oltre a quella di blackout che a noi molto probabilmente non serve.
Poi mi fa il paragone degli elettrodomestici dagli anni 90 che non hanno avuto problemi dovuti all' energia elettrica.
Poi si ricorda ancora l' opinione negativa di un suo ex collega di tanti anni fa che diceva che gli UPS non servono. Stiamo parlando.

Poi gli ho detto che gli UPS sono più specifici per gli apparecchi elettronici moderni tipo computer, server, etc..
E' più facile comprare un UPS anzichè andare a cercare uno stabilizzatore di tensione.

Sullo stabilizzatore di tensione non è contrario al 100% visto che negli anni 80/90 ne avevi comprati 3 però non è nemmeno d' accordo a comprarne uno perché altre volte dice che non abbiamo problemi.

Mio padre non se ne intende proprio di queste cose ma poi non so come attira delle persone che credendosi esperte danno i loro pareri sbagliati ma mio padre ci crede :(

Es. sulla messa a terra dice che non serve a nulla etc.. Poi alla fine dopo tantissime volte lo ha chiesto a mio zio che fa l' elettricista da tanti anni, monta pure antifurti e condizionatori e gli ha detto che non serve. Così mi ha riferito mio padre.
Poi la cosa strana e che pochissimi anni fa su mia idea ho fatto rifare da mio zio l' impianto elettrico e mettere la messa a terra ad una stanza che volevano ristrutturare. Se era per mio padre faceva togliere la carta da parati e passare l' intonaco. Lasciava perfino le vecchie prese degli anni 90.

Scusa se mi solo dilungato troppo.
Avatar utente
Foto UtenteCibachrome
40 2 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 18 apr 2014, 0:15

0
voti

[5] Re: Problema fase o finto neutro su GND

Messaggioda Foto UtenteCibachrome » 6 lug 2016, 2:53

Candy ha scritto:Tanto piu` che trattasi quasi certamente di un trasformatore a ferro saturo. Va giusto bene se a monte viene giu` il mondo in corrente. Sara` saltato qualche fusibile interno.

Prendi un UPS on/-line e pace.



Che vuol dire va giusto bene se a monte viene giù il mondo in corrente?

Lo stabilizzatore non ha nessun fusibile. Ha pure tanti SMD.
Avatar utente
Foto UtenteCibachrome
40 2 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 18 apr 2014, 0:15

0
voti

[6] Re: Problema fase o finto neutro su GND

Messaggioda Foto UtenteCandy » 6 lug 2016, 7:26

E allora non e` a ferro saturo e, evidentemente, ha altri problemi.
Comunque sia, non fare nessun ragionamento sul come fa il distributore locale fornirti la 230 V in casa. Fai solo confusione inutilmente e senza profitto alcuno.

Io uso gli UPS on-line della Riello e ne sono largamente soddisfatto.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,4k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10138
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 26 ospiti