Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Mobilità elettrica: impatto ambientale

Tutti gli argomenti relativi ai veicoli elettrici

Moderatori: Foto Utente6367, Foto Utentem_dalpra

1
voti

[1] Mobilità elettrica: impatto ambientale

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 6 mar 2017, 16:32

Apro questo nuovo 3d per affrontare un aspetto che spesso viene citato nelle discussioni sui veicoli elettrici: il loro reale IMPATTO AMBIENTALE.

Un aspetto molto complesso ma sul quale esistono studi approfonditi (anche se non sempre chiarificatori).

Direi che il problema può essere diviso in tre aspetti principali:

1 - L'inquinamento locale è evidentemente vincente per i veicoli elettrici: la mancanza di combustione elimina la fonte principale di inquinamento da polveri sottili, idrocarburi incombusti, anidride solforosa, benzene ecc.

2 - L'inquinamento globale ("ecologicità") invece è più difficile da valutare, e ovviamente dipende dal mix energetico della nazione in cui si circola.

3 - L'emissione di CO2 (in g/km), parametro ultimamente inserito nei dati obbligatori dei veicoli in vendita a causa del presunto effetto della CO2 di origine antropica sul surriscaldamento del pianeta (effetto serra o Global Warming GW). Indica comunque l'efficienza del veicolo, essendo legata ai Wh/km usati per il movimento e al modo in cui questi Wh vengono prodotti.

Per dirimere i punti 2 e 3 bisogna armarsi di santa pazienza e spulciare documenti, leggere studi e ragionarci su.

Per ora vi indico un lungo 3d in altro forum, nato in seguito al famoso "scandalo Wolkswagen" sulle emissioni diesel "truccate":
http://www.energeticambiente.it/sistemi ... trica.html

anche se sono "di parte" avendo un'auto full-electric riassumo brutalmente, dicendo che uno degli utenti "scettici" era arrivato alla conclusione che un'auto elettrica comunque inquina meno ed emette meno CO2 di un efficiente turbodiesel se alimentata interamente da una moderna centrale termoelettrica turbogas.

Quindi, tanto per iniziare la discussione un'auto elettrica sarebbe la scelta più efficiente e pulita in tutte le nazioni con una quota consistente di rinnovabili nel mix energetico elettrico.
Sarebbe più efficiente e pulita anche se si considera l'energia "marginale", cioè le ipotetiche nuove centrali necessarie per alimentarla, purchè si tratti di centrali "moderne" (turbogas per esempio)

Di contro un'auto elettrica risulterebbe PEGGIORE di un moderno turbodiesel se alimentata da un sistema energetico basato prevalentemente su fonti inquinanti come il carbone.

E' da considerare però che molte nazioni più o meno evolute, in primis la Cina, stanno "virando" verso le rinnovabili aumentandone la quota nel mix energetico

Buona discussione!
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
26,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7168
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[2] Re: Mobilità elettrica: impatto ambientale

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 10 mar 2017, 20:44

Prima di mettere qualche info e link sulle elettriche...ricordiamo cosa era successo poco tempo fa, visto che tendiamo a dimenticare facilmente cosa gira dietro le automobili e le loro "verniciate di verde"

https://www.greenbiz.it/mobilita/14319- ... -emissioni

E dopo lo scandalo Volkswagen ne sono arrivati altri... ma comunque delle nuove prove di omologazione con consumi ed emissioni misurati su strada (e non su rulli) non se ne parla più...


Inoltre, tanto per introdurre un altro discorso vastissimo, giusto parlare di emissioni della filiera elettrica, ma pochi hanno presente che anche il petrolio viene ricavato sempre più da "giacimenti" non convenzionali (sabbie, fracking) con costi di estrazione elevatissimi:

http://www.energeticambiente.it/inquina ... tiche.html

La mobilità elettrica permette di sganciarci dalle fonti fossili, e prima o poi dovremo farlo volenti o nolenti

pg3finita
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
26,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7168
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

2
voti

[3] Re: Mobilità elettrica: impatto ambientale

Messaggioda Foto Utente6367 » 11 mar 2017, 16:10

Su queste tematiche, è utile questo documento.

https://www.oeko.de/fileadmin/oekodoc/A ... hicles.pdf
Avatar utente
Foto Utente6367
17,7k 5 8 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5789
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

1
voti

[4] Re: Mobilità elettrica: impatto ambientale

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 12 mar 2017, 13:54

E' ora di decidersi se emissioni inquinanti e di CO2 sono un problema o no. Io credo di si, e di conseguenza credo si dovrebbe fare molta chiarezza e dare un taglio a certe "ipocrisie".

Per esempio, i biocarburanti sono sicuramente tali se ricavati come sottoprodotti da altri processi inevitabili, es da allevamenti e scarti. Ma se ottenuti coltivando appositamente piante da cui ricavarlo l'impatto sulla produzione di CO2 e ancor più sulla sottrazione di terreni all'agricoltura alimentare andrebbero valutati attentamente.

Ma la cosa che meno accetto è l'inganno delle emissioni di motori termici, anche se ibridi

Tutti abbiamo già scoperto quanto abbiano barato sulle emissioni inquinanti i produttori di auto (VW e non solo), ma c'è un altro inganno dovuto a consumi REALI e emissioni di CO2 dichiarate.

Inganno dovuto a due fattori principali:

- i cicli utilizzati molto distanti dall'uso reale (e infatti i produttori remano contro i cicli basati su prove su strada)

- per i veicoli ibridi plug-in, i consumi dichiarati e quindi le emissioni di CO2 NON considerano il consumo da batterie, quindi sono dati partendo con batterie cariche e arrivando scarichi!

E' solo per questo che veicoli energivori come la i8 o i SUV ibridi BMW riescono a dichiarare consumi ridicoli:
- 2,1l/100km dichiarati in ambito urbano per la i8...
http://www.quattroruote.it/news/primo_c ... guida.html

- 3,3l/100km dichiarati per un bestione come il BMW X5 ....
http://iperformance.bmw.it/dati-tecnici.html


Ricordiamolo, il miglior motore MCI NON può superare il suo rendimento teorico neanche se ibridato, il resto viene dalla presa e andrebbe conteggiato...

Arriveremo mai ad avere dei consumi dichiarati simili a quelli reali, magari in Wh/km per comprendere anche quelli da rete?
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
26,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7168
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

4
voti

[5] Re: Mobilità elettrica: impatto ambientale

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 12 mar 2017, 15:05

Non è la prima discussione che leggo su questo argomento ma insisto su un punto: gli accumulatori.
Il Litio deve essere prodotto e con questo bisogna produrre delle batterie che hanno una durata comunque limitata.
qual è il bilancio energetico di una batteria al litio (che comprenda anche lo smaltimento)?
Per tutto il resto i calcoli sono semplici da fare, però mancano sempre queste importantissime informazioni.
E non si può liquidare il discorso con la solita frase "la tecnologia evolverà" perché, se fosse necessario prendere decisioni a lungo termine, l'unica tecnologia a cui si può fare riferimento è quella attuale.

Io ho provato a cercare informazioni su questo argomento ma con scarsi (o meglio nulli) risultati.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,3k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15766
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

1
voti

[6] Re: Mobilità elettrica: impatto ambientale

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 12 mar 2017, 18:02

TardoFreak ha scritto:Non è la prima discussione che leggo su questo argomento ma insisto su un punto: gli accumulatori.
Il Litio deve essere prodotto e con questo bisogna produrre delle batterie che hanno una durata comunque limitata.
qual è il bilancio energetico di una batteria al litio (che comprenda anche lo smaltimento)?
Per tutto il resto i calcoli sono semplici da fare, però mancano sempre queste importantissime informazioni.
E non si può liquidare il discorso con la solita frase "la tecnologia evolverà" perché, se fosse necessario prendere decisioni a lungo termine, l'unica tecnologia a cui si può fare riferimento è quella attuale.

Io ho provato a cercare informazioni su questo argomento ma con scarsi (o meglio nulli) risultati.


Nessuno liquida il discorso, ma faccio presente una cosa: qualcuno si era posto il problema di come smaltire le auto normali appena iniziarono a diffondersi?

La risposta è NO, infatti il riciclo delle autovetture è stato ottimizzato fino in fondo solo pochi anni fa... e ancora si vedono batterie e pneumatici esausti buttati qui e la....

Come avevo già accennato in altro 3d tempo fa per le batterie dei veicoli elettrici si prevede un uso OLTRE il loro impiego a bordo, in sistemi di accumulo per esempio. Quindi il loro "costo" andrà ripartito su tuto il periodo di utilizzo.

E sicuramente si attiverà la filiera, anzi Cobat già lo sta facendo:
http://www.lifegate.it/imprese/news/cob ... erie-litio

Se vogliamo estendere questo 3d a cosa succede a monte e a valle di casa nostra la cosa si complica, ma soprattutto va fatta per tutti i prodotti che usiamo...cellulari...ma anche auto termiche.
Sono analisi comunque complesse e al di la delle nostre capacità, a meno che non si trovino ed interpretino documenti che parlano dell' LCA delle batterie .

Però sarebbe un po' forzato pretendere la perfezione da una filiera appena nata, mentre quella degli endotermici è andata avanti almeno 60-70 anni senza porsi il problema... e comunque gli operatori si stanno già attivando
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
26,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7168
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

1
voti

[7] Re: Mobilità elettrica: impatto ambientale

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 12 mar 2017, 18:21

richiurci ha scritto:...Se vogliamo estendere questo 3d a cosa succede a monte e a valle di casa nostra la cosa si complica...

C'è un aspetto che mi perplime: calcolare quanta CO2 e quanto particolato in meno si produrrebbe lo possiamo fare tutti con quattro calcoli in (neanche) dieci minuti. Ma l'impatto ambientale non è solo questo.
Quindi di cosa stiamo parlando, di quanto è bella, silenziosa e figa l'auto elettrica? ?%
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,3k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15766
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

1
voti

[8] Re: Mobilità elettrica: impatto ambientale

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 12 mar 2017, 18:29

richiurci ha scritto:... faccio presente una cosa: qualcuno si era posto il problema di come smaltire le auto normali appena iniziarono a diffondersi?...

Quello è stato un errore e lo è ancora.
Dobbiamo ripetere lo stesso errore solo perché è stato fatto in passato?

Con tutto il rispetto ma questa è una "logica" che non regge.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,3k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15766
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[9] Re: Mobilità elettrica: impatto ambientale

Messaggioda Foto UtenteAntonino2017 » 12 mar 2017, 18:47

Con le auto elettriche abbiamo bisogno di un forte quantitativo di energia elettrica , solo che a livello locale non inquinano poiché tutto l'inquinamento è concentrato nella forte produzione delle centrali elettriche.
Basta quindi costruire centrali, poco importa cosa usano come combustibili,nei paesi del terzo mondo.
Avremmo quindi un'Europa pulita come la Svizzera.
Il trasporto? Storia vecchia. Si trasforma l'energia elettrica nei paesi d'origine in idrogeno e lo si consumerà o come tale (macchine a idrogeno) o ri-trasformandola.

E' inutile girare intorno al dito, l'unica via percorribile è la decrescita tipo organizzarsi ad usare mezzi urbani , farsi una breve doccia ogni due giorni, spegnere la luce, rammendare i calzini, mangiare poca carne ogni solo la domenica...non può andare avanti così, non è solo mobilità elettrica ma ormai è tutto collegato.

Sembra un racconto di fantascienza!
Avatar utente
Foto UtenteAntonino2017
65 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 24 gen 2017, 20:22

0
voti

[10] Re: Mobilità elettrica: impatto ambientale

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 12 mar 2017, 19:05

Tardo..non mettermi nella tastiera frasi mai scritte..

Faccio solo notare che spesso mi sento rivolgere queste domande e sembra che l'intento sia arrivare al solito "non cambia nulla"...

Ti ho messo link riguardo cobat che si sta attivando e altre considerazioni.

All'inizio del 3d ho messo link a discussione lunghissima nella quale si dimostra (sembra) che un'auto elettrica emette meno CO2 anche se la si alimenta totalmente da centrale termoelettrica a turbogas... e quyindi col 40% di rinnovabili il bilancio non lascia dubbi.

I calcoli non sono affatto "4 calcoli" ma sono molto complessi, provare per credere, soprattutto se come hai chiesto tu si vuole calcolare tutto l'impatto, dalla produzione delle celle al loro riciclo.

I calcoli "semplici" sono solo quelli che farà l'utente medio per capire se gli conviene o no:

D - Quanto particolato e altri inquinanti emette localmente? Mi permette di girare coi blocchi?
R - ZERO emissioni locali di inquinanti, quindi l'auto elettrica resterà sempre esclusa dai blocchi per PM10 e altri inquinanti locali

D - sono "verdista" e voglio sapere quanta CO2 emette al km.
R - se si considera "dalla spina alle ruote" come si fa per tutti gli altri veicoli ZERO.
Se si considera l'impatto dela filiera elettrica dipende dal paese dove la usi... ma andrebbe applicato lo stesso ragionamento a tutti i veicoli, che quindi emetterebbero molta più CO2 di quanto dicono i cataloghi, che considerano solo l'emissione da pompa a ruote, per giunta falsata da cicli irrelistici (come dimostrano scandali ed esperienza) e dal fatto che per le ibride non viene considerata l'EE immessa! (vedi prima)
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
26,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7168
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

Prossimo

Torna a Veicoli elettrici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti