Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Luci di sicurezza, locali ad uso medico, verifiche

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto UtenteMike, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Luci di sicurezza, locali ad uso medico, verifiche

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 2 mag 2017, 10:58

buongiorno a tutti,
ho preso l'incarico di eseguire le verifiche periodiche in un centro di fisioterapia, con locali ad uso medico di tipo 1 (classificazione del progettista)

L'illuminazione di sicurezza è realizzata con un gruppo soccorritore (UPS) per i locali al piano terreno, con lampade autonome per i locali al piano interrato (palestra, bagni, docce, scale)

La mia perplessità è capire che tipo di autonomia deve avere l'illuminazione di sicurezza. Sia chiaro che so quali sono le regole, ma:
- il registro delle verifiche periodiche esistente, riporta una autonomia di 45 minuti, per tutti i corpi illuminanti ed il dato è ritenuto "OK"
- Il progetto esistente indica semplicemente che "il gruppo autonomo deve garantire una adeguata autonomia" :shock:

Durante le MIE verifiche ho riscontrato che le lampade autonome hanno autonomia che va dai 50 ai 60 minuti
Le lampade sotto UPS hanno autonomia non superiore a 30 minuti, dopo il distacco della rete elettrica.

Secondo voi è corretto chiedere al progettista una indicazione PRECISA dell'autonomia che deve avere l'illuminazione di sicurezza?
Oppure devo chiederlo al Responsabile Sanitario?
Aggiungo che ovviamente operano anche lavoratori subordinati (infermieri, reception, ecc, ecc,)

grazie
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
389 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 585
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

4
voti

[2] Re: Luci di sicurezza, locali ad uso medico, verifiche

Messaggioda Foto UtenteMike » 2 mag 2017, 12:38

Da quello che ricordo il DM 18/9/02 c.m. dal DM 19/3/15 richiede per l'illuminazione di sicurezza di locali medici di assistenza specialistica in regime ambulatoriale un'autonomia di 60 minuti. Non mi risultano comunque autonomie inferiori a 60 minuti.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,0k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14293
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[3] Re: Luci di sicurezza, locali ad uso medico, verifiche

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 2 mag 2017, 14:14

Mike ha scritto:Da quello che ricordo il DM 18/9/02 c.m. dal DM 19/3/15 richiede per l'illuminazione di sicurezza di locali medici di assistenza specialistica in regime ambulatoriale un'autonomia di 60 minuti. Non mi risultano comunque autonomie inferiori a 60 minuti.


Su questo concordo, conferma quanto ho trovato io
Ma a questo punto, il progettista può decidere che è sufficiente una autonomia minore, per sue valutazioni, ecc. ecc.?
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
389 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 585
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

10
voti

[4] Re: Luci di sicurezza, locali ad uso medico, verifiche

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 2 mag 2017, 14:40

Quando si effettuano queste verifiche bisogna anche ragionare caso per caso, per esempio, in una struttura un apparecchio è posizionato nel deposito del piano terra ed un apparecchio è posizionato sopra la porta principale che fa accedere le persone all'esterno della struttura.
Chiaro è che, durante una valutazione in merito alla verifica, se l'apparecchio posizionato nel deposito invece di durare 60minuti ne dura meno ha un'importanza relativa minore di quella dell'apparecchio installato sopra la porta di accesso all'esterno......
Sul registro indicherò che la durata è minore ai 60 minuti per esempio 45 ma che posso comunque certificare che l'impianto è sicuro.
Difficile è capire fino a che punto possa andar bene, di solito faccio riferimento al tempo di sfollamento della struttura stessa indicatomi dal responsabile.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
44,9k 7 11 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3624
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[5] Re: Luci di sicurezza, locali ad uso medico, verifiche

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 2 mag 2017, 15:13

iosolo35 ha scritto:..................
Difficile è capire fino a che punto possa andar bene, di solito faccio riferimento al tempo di sfollamento della struttura stessa indicatomi dal responsabile.


Giusto anche questo, potrei chiedere al responsabile.
rimane il fatto che una lampada, anche in un ripostiglio, se non ha autonomia di 60 minuti e capita qualche cosa, chi è responsabile?
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
389 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 585
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

9
voti

[6] Re: Luci di sicurezza, locali ad uso medico, verifiche

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 2 mag 2017, 15:19

Analizza, cosa può succedere che possa compromettere la sicurezza delle persone se un'apparecchio in un ripostiglio non ha la durato prevista di 60 minuti?
Metti il caso che un dipendente sia dentro il ripostiglio, in quell'istante avviene il guasto, l'illuminazione si spegne ed interviene l'illuminazione di sicurezza, il soggetto è in grado di raggiungere la via di esodo anche se la lampada non ha l'autonomia prevista di 60 minuti?
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
44,9k 7 11 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3624
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[7] Re: Luci di sicurezza, locali ad uso medico, verifiche

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 2 mag 2017, 15:29

iosolo35 ha scritto:..........
Metti il caso che un dipendente sia dentro il ripostiglio, in quell'istante avviene il guasto, l'illuminazione si spegne ed interviene l'illuminazione di sicurezza, il soggetto è in grado di raggiungere la via di esodo anche se la lampada non ha l'autonomia prevista di 60 minuti?


Giusto! Ovviamente questa valutazione non la devo fare io, ma il responsabile per la sicurezza.
rimane il fatto che il DM 18/09/2002 richiede 60 minuti, e non è una norma CEI.........
Quindi, anche ammettendo che il responsabile per la sicurezza ritenga sufficiente 45 minuti, fermo restando i sui obblighi derivanti dal DM81, io verifico che l'illuminazione di sicurezza rispetti quanto "affermato" dal responsabile per la sicurezza o in rispetto del DM 18/09/2002?
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
389 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 585
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

3
voti

[8] Re: Luci di sicurezza, locali ad uso medico, verifiche

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 2 mag 2017, 15:33

Se fossi in te compilerei il registro scrivendo il tempo di autonomia che rilevi, sarà poi il responsabile della sicurezza o il d.l. o chi per esso che deciderà che misure intraprendere.......
Hai mai letto questo ?
http://www.electroyou.it/iosolo35/wiki/ ... -sicurezza
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
44,9k 7 11 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3624
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[9] Re: Luci di sicurezza, locali ad uso medico, verifiche

Messaggioda Foto Utenteelettroigor » 2 mag 2017, 15:52

Domanda ma non sarebbe utile conoscere la superficie della struttura,la data di inizio attività e il tipo di area?
grazie
Avatar utente
Foto Utenteelettroigor
2.038 5 12
Expert free
 
Messaggi: 738
Iscritto il: 22 gen 2011, 0:02

4
voti

[10] Re: Luci di sicurezza, locali ad uso medico, verifiche

Messaggioda Foto UtenteMike » 2 mag 2017, 17:09

Quanto scritto da Foto Utenteiosolo35 è la soluzione più corretta e pragmatica, ovvero utile. L'illuminazione di sicurezza serve per l'evacuazione che deve avvenire in tempi brevissimi, 30 minuti sono più che sufficienti. Però, in un stato iper regolamentato e burocratizzato come questo, un requisito prescrittivo di legge andrebbe rispettato, per esempio se la struttura è accreditata, non rispondere a un requisito di legge può comportare la revoca dell'accreditamento anche se è tutto sicuro.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,0k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14293
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 27 ospiti