Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Mancata consegna di.co.

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Mancata consegna di.co.

Messaggioda Foto Utentefabiosge » 27 ott 2017, 15:16

Buon pomeriggio a tutti,
ho provato a cercare nei post precedenti ma senza successo.

Vorrei sapere come ci si comporta se la ditta 'appaltatore' non consegna la dichiarazione di conformità degli impianti realizzati dai propri sub appaltatori. Preciso che persino questi ultimi, contattati direttamente, si rifiutano di trasmettere la di.co. rimandando al loro cliente - l'appaltatore.
Fatti tutti i solleciti del caso occorre a questo punto denunciare a chi di dovere. Ma a chi?

Tralasciando avvocati e cause civili, parlo di enti.

Aggiungo che ho provato anche a contattare la sezione impianti della CCIAA, la quale non sa rispondere. Sul loro sito si riportano gli obblighi prescritti dal DM 37/08 e le relative sanzioni, ma poi non sanno chi sia a dover fare la sorveglianza, ne sul fatto che venga emessa, ne sull'effettiva esecuzione a regola d'arte.
Insomma, abilitano gli installatori, ma poi non gestite eventuali esposti o denunce circa la loro condotta?

Grazie.
Ultima modifica di Foto Utentefabiosge il 27 ott 2017, 15:50, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto Utentefabiosge
135 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 23 giu 2011, 14:14

0
voti

[2] Re: Mancata consegna di.co.

Messaggioda Foto UtenteMike » 27 ott 2017, 16:56

fabiosge ha scritto:Vorrei sapere come ci si comporta se la ditta 'appaltatore' non consegna la dichiarazione di conformità degli impianti realizzati dai propri sub appaltatori. Preciso che persino questi ultimi, contattati direttamente, si rifiutano di trasmettere la di.co. rimandando al loro cliente - l'appaltatore.

1. motivo del rifiuto?
2. i lavori sono terminati e consegnati?
3. l'impianto è attualmente utilizzato?
4. c''era una direzione lavori?
fabiosge ha scritto:Fatti tutti i solleciti del caso occorre a questo punto denunciare a chi di dovere. Ma a chi?

Rispondi ai punti sopra e poi vediamo di chiarire.
fabiosge ha scritto:Tralasciando avvocati e cause civili, parlo di enti.

Si tratta di lavori pubblici?
fabiosge ha scritto:Insomma, abilitano gli installatori, ma poi non gestite eventuali esposti o denunce circa la loro condotta?

Strano perché il M.I.S.E. ha stabilito che è compito delle CCIAA determinare l'ammontare della sanzioni (art. 15 DM 37/08) e relativa irrogazione come dal comma 6 del medesimo articolo. Il soggetto avente potere di accertamento delle violazioni (per es.: comune, UPG, VV.F. ASL, ecc.) è tenuto a trasmettere il rapporto con la prova delle eseguite contestazioni o notificazioni a norma dell'art. 17 L. 689/81.
Ovviamente prima bisogna accertare la presenza di una violazione, non basta segnalare la mancata consegna della DICO.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,5k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14189
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[3] Re: Mancata consegna di.co.

Messaggioda Foto Utentefabiosge » 28 ott 2017, 10:33

Ciao Foto UtenteMike
rispondo nell'ordine:

Mike ha scritto:1. motivo del rifiuto?
2. i lavori sono terminati e consegnati?
3. l'impianto è attualmente utilizzato?
4. c''era una direzione lavori?


1. l'appaltatore è un impresa edile, gli impiantisti sono subappaltatori. Questi ultimi magari non si rifiuterebbero, se non fosse che l'appaltatore, nel tentativo di ottenere altro denaro, usa le di.co. come arma di ricatto. Situazione già vista.
2. sì
3. sì
4. no

Mike ha scritto:Si tratta di lavori pubblici?


no, un appartamento privato.

aggiungo quanto scritto nel dm 37/08
d.m. 37/08 art.15
3. Le violazioni comunque accertate, anche attraverso verifica, a carico delle imprese installatrici sono comunicate alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura competente per territorio, che provvede all'annotazione nell'albo provinciale delle imprese artigiane o nel registro delle imprese in cui l'impresa inadempiente risulta iscritta, mediante apposito verbale.
6. All'irrogazione delle sanzioni di cui al presente articolo provvedono le Camere di commercio, industria, artigianato ed agricoltura.
Avatar utente
Foto Utentefabiosge
135 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 23 giu 2011, 14:14

0
voti

[4] Re: Mancata consegna di.co.

Messaggioda Foto UtenteMike » 28 ott 2017, 11:06

fabiosge ha scritto:1. l'appaltatore è un impresa edile, gli impiantisti sono subappaltatori. Questi ultimi magari non si rifiuterebbero, se non fosse che l'appaltatore, nel tentativo di ottenere altro denaro, usa le di.co. come arma di ricatto. Situazione già vista.

Quindi mi pare di capire che l'impresa edile sia la committente dei lavori impiantisti che gli ha affidati a ditte qualificate che al termine dei lavori hanno redatto la DICO e consegnata giustamente al committente.
Se è così non c'è alcuna violazione del DM 37/08. Non vedo alternative a una trattativa o a un contenzioso, dipende dal contratto di appalto con l'impresa.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,5k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14189
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[5] Re: Mancata consegna di.co.

Messaggioda Foto Utentefabiosge » 28 ott 2017, 11:35

No le di.co. non sono ancora state prodotte/emesse e comunque non inviate nei termini, ne al cliente finale ne all'appaltatore. Il motivo è che loro stesse le usano come arma di ricatto in quanto non sono state pagate interamente.
Senz'altro hanno contravvenuto l'art.11 c.1 del dm 37/08.

il povero cliente finale cosa deve fare per far rispettare i propri diritti??
Avatar utente
Foto Utentefabiosge
135 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 23 giu 2011, 14:14

0
voti

[6] Re: Mancata consegna di.co.

Messaggioda Foto UtenteMike » 28 ott 2017, 11:58

fabiosge ha scritto:No le di.co. non sono ancora state prodotte/emesse e comunque non inviate nei termini, ne al cliente finale ne all'appaltatore. Il motivo è che loro stesse le usano come arma di ricatto in quanto non sono state pagate interamente.

Classico teatrino, ma il committente ha solo l'impresa come referente e non può pretendere nulla dai subappaltatori, poi dipende dal contratto stipulato.
fabiosge ha scritto:Senz'altro hanno contravvenuto l'art.11 c.1 del dm 37/08.

No, perché nel frattempo è entrato in vigore la legge sullo sportello unico DL 5/12 convertito con L. 35/12, che in pratica per lavori su edifici che hanno già l'agibilità, l'impresa installatrice non è più tenuta a depositare copia della DICO allo SU del comune ma va conservata presso la sede dell'impresa per eventuali controlli. Invece rimane l'obbligo per il cliente (e non per l'impresa installatrice) di presentare copia della DICO al SU del comune per ottenere l'agibilità (nuovo edificio o comunque a seguito di richiesta di titolo autorizzativo) e al distributore nel caso di allacciamento di nuova fornitura (elettrica, gas, acqua).
fabiosge ha scritto:il povero cliente finale cosa deve fare per far rispettare i propri diritti??

E' caldamente consigliato di tutelarsi prima, affidandosi a professionisti che elaborano progetti, capitolati e soprattutto il contratto. Anche così facendo si fa molta fatica a venirne a capo con la giustizia itaGLiana se uno dei due attori si mette di traverso, figuriamoci senza.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,5k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14189
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[7] Re: Mancata consegna di.co.

Messaggioda Foto Utentefabiosge » 28 ott 2017, 12:20

Il contratto esiste, e anche il capitolato, il progetto non è richiesto per questo intervento.
Non capisco quale plus dovrebbe dare il fatto di essersi rivolti ad un professionista in un caso come questo.

Che non si possa pretendere niente dai sub-appaltatori non ci giurerei, dato che sono loro e solo loro quelli che possono/devono emettere la di.co.

Stiamo parlando di un cliente finale al quale non danno la di.co., la di.co. è prevista dalla legge, chi fa rispettare questa legge?? CCIAA tramite un esposto? La magistratura ordinaria tramite una denuncia ai carabinieri?
Avatar utente
Foto Utentefabiosge
135 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 23 giu 2011, 14:14

0
voti

[8] Re: Mancata consegna di.co.

Messaggioda Foto UtenteMike » 28 ott 2017, 12:31

fabiosge ha scritto:Il contratto esiste, e anche il capitolato, il progetto non è richiesto per questo intervento.
Non capisco quale plus dovrebbe dare il fatto di essersi rivolti ad un professionista in un caso come questo.

Parlavo in generale, purtroppo nei contenziosi i tecnici escono ed entrano gli avvocati e i giudici, per cui contano solo le carte. Visto che c'è un contratto bisogna stabilire se la consegna della documentazione sia contemplata a seguito di quale condizione. In ogni caso, su cause del genere, il giudice non da ragione a nessuna delle parti, se il lavoro è terminato il cliente ha diritto a ricevere la documentazione e l'impresa ad essere liquidata.
fabiosge ha scritto:Che non si possa pretendere niente dai sub-appaltatori non ci giurerei, dato che sono loro e solo loro quelli che possono/devono emettere la di.co.

Sì, ma il loro committente è l'impresa.
fabiosge ha scritto:Stiamo parlando di un cliente finale al quale non danno la di.co., la di.co. è prevista dalla legge, chi fa rispettare questa legge?? CCIAA tramite un esposto? La magistratura ordinaria tramite una denuncia ai carabinieri?

Questa è materia per avvocati, puoi fare denuncia ma non ottieni nulla, devi coinvolgere un legale e sulla base del contratto vedere come procedere. Sicuramente la prima cosa da fare è una lettera di "messa in mora" intimando la consegna della documentazione prevista entro un termine definito.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,5k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14189
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[9] Re: Mancata consegna di.co.

Messaggioda Foto Utentefabiosge » 28 ott 2017, 12:44

Sono d'accordo con te, ma qui non si tratta di un danno di ci chiedere risarcimento in sede civile, ma della violazione di un obbligo di legge.
La messa in mora è già stata fatta, l'ho detto quando mi riferivo ai solleciti.

Da lunedì proverò a chiamare qualche ente, tra cui lo SU del comune e la CCIAA. E' incredibile che tutti questi enti scimmiottino quando scritto nel dm 37/08 a proposito di obblighi e sanzioni e che nessuno di loro poi sappia che diavolo fare nel momento in cui si manifesta la violazione.

Sembrerebbe che in italia le imprese disoneste possano fare quello che gli pare nella più completa impunità.
Sebbene il mio quesito era posto con particolare riguardo al rilascio della di.co. ci sono anche notevoli strafalcioni nell'impianto elettrico.

Aggiornerò il post con le novità, grazie per le dritte Foto UtenteMike
Avatar utente
Foto Utentefabiosge
135 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 23 giu 2011, 14:14

1
voti

[10] Re: Mancata consegna di.co.

Messaggioda Foto Utentepaolo a m » 28 ott 2017, 12:47

Mike ha scritto:No, perché nel frattempo è entrato in vigore la legge sullo sportello unico DL 5/12 convertito con L. 35/12,

Forse non è della tua stessa opinione il Ministero. Vedi il parere n. 15.5 della raccolta aggiornata al giugno 2017:
http://www.sviluppoeconomico.gov.it/ima ... o-2017.pdf
Avatar utente
Foto Utentepaolo a m
4.508 1 2 4
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1543
Iscritto il: 23 apr 2008, 8:55

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti