Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Corrente carico resistivo trifase a tensioni diverse

Circuiti e campi elettromagnetici

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[1] Corrente carico resistivo trifase a tensioni diverse

Messaggioda Foto UtenteGiovanni123 » 25 lug 2018, 12:01

Buongiorno,
alcuni miei colleghi hanno contestato il mio metodo di calcolo per ricavare l'assorbimento di una resistenza trifase scalda acqua che installiamo sui nostri macchinari 400V/50Hz.
In genere, viene montata una resistenza con caratteristiche: Pn:12kW, Vn=400V. La corrente nominale da sempre calcolata risulta In=12000/400/1.73=17.3A

Ci è stato richiesto di alimentare il macchinario a 380 V/60Hz trifase per l'estero. Di conseguenza sono stati selezionati dei motori per quella tensione e frequenza, ma le resistenze sono rimaste le stesse.
Per calcolare nuovamente la corrente assorbita dalla resistenza alimentata a 380 V, dei miei colleghi hanno applicato la formula precedente, ottenendo 18.25A (12000/380/1.73).
Io non sono d'accordo e credo sia corretto ricavarsi il valore effettivo della resistenza in ohm dalla formula R=P/I²/1.73 (valori a 400V) ottenendo quindi 23.17ohm. Poi calcolerei la corrente a tensione di alimentazione 380 V, applicando I=V/R=380/23.17= 16.4A

Nel primo caso, adottato dai miei colleghi, la resistenza viene considerata come se avesse un valore ohmico variabile e una potenza fissa al variare della tensione (praticamente un motore). Io invece considero un valore resistivo fisso, con potenza che dipende dalla tensione di alimentazione essendo P=R*I².
Sto sbagliando?
Avatar utente
Foto UtenteGiovanni123
195 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 197
Iscritto il: 5 mag 2017, 9:05

0
voti

[2] Re: Corrente carico resistivo trifase a tensioni diverse

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 25 lug 2018, 12:25

Dovresti specificare meglio.
Pn è la potenza nominale che ogni singolo resistore è in grado di dissipare e Vn è la tensione di alimentazione nominale della stessa, oppure hai una scatola con quei dati di targa?
Inoltre, queste resistenze come le montate? Stella o triangolo?
Questo punto è importante, altrimenti rischi di sbagliare di un fattore 3...
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
9.344 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2828
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

0
voti

[3] Re: Corrente carico resistivo trifase a tensioni diverse

Messaggioda Foto UtenteGiovanni123 » 25 lug 2018, 12:33

In pratica: ho una "scatola" con 5 cavi che escono (3F+N+T) con su scritto Pn:12000kW Vn=400V. :D
Presumo che siano collegate a stella, altrimenti non avrei i neutro.
Avatar utente
Foto UtenteGiovanni123
195 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 197
Iscritto il: 5 mag 2017, 9:05

1
voti

[4] Re: Corrente carico resistivo trifase a tensioni diverse

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 25 lug 2018, 19:32

Giovanni123 ha scritto:Io non sono d'accordo e credo sia corretto ricavarsi il valore effettivo della resistenza in ohm dalla formula R=P/I²/1.73 (valori a 400V)


i tuoi colleghi dovrebbero accorgersi di un errore ben più grave.
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
9.344 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2828
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

1
voti

[5] Re: Corrente carico resistivo trifase a tensioni diverse

Messaggioda Foto UtenteCoulomb » 26 lug 2018, 11:56

Al di là del radice di 3 o del 3 per il quale non voglio entrare in merito, hai ragione.
Se abbassi la tensione di alimentazione delle resistenze del 5% la corrente cala di conseguenza del 5%.
Avatar utente
Foto UtenteCoulomb
710 4
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 190
Iscritto il: 19 gen 2018, 17:27

0
voti

[6] Re: Corrente carico resistivo trifase a tensioni diverse

Messaggioda Foto UtenteGiovanni123 » 26 lug 2018, 12:34

Confermo che le resistenze sono collegate internamente a stella e che l'assorbimento misurato è coerente con il mio calcolo.
Per il fattore di 3 o di 1.73 vi avrei dato ragione se fosse stato un esercizio scolastico o se avessi dovuto calcolare la corrente che attraversa il singolo resistore. A me serviva semplicemente capire la corrente assorbita per riportare il dato sullo schema.
Avatar utente
Foto UtenteGiovanni123
195 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 197
Iscritto il: 5 mag 2017, 9:05

0
voti

[7] Re: Corrente carico resistivo trifase a tensioni diverse

Messaggioda Foto UtenteCoulomb » 26 lug 2018, 12:38

Se fossi al tuo posto, sullo schema riporterei i dati a 400V che sono i dati di targa del resistore.
Avatar utente
Foto UtenteCoulomb
710 4
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 190
Iscritto il: 19 gen 2018, 17:27

1
voti

[8] Re: Corrente carico resistivo trifase a tensioni diverse

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 26 lug 2018, 12:52

A questo punto scrivi un numero qualsiasi e risparmi tempo.

Poco fa discutevo su alcuni errori dovuti all'aritmetica finita dei calcolatori: qui si discute cun tranquillità di valori che oscillano anche fino al 300%...
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
9.344 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2828
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

0
voti

[9] Re: Corrente carico resistivo trifase a tensioni diverse

Messaggioda Foto UtenteGiovanni123 » 26 lug 2018, 13:34

coulomb ha scritto:Se fossi al tuo posto, sullo schema riporterei i dati a 400V che sono i dati di targa del resistore.

Sono d'accordo. Il problema è che poi mi fanno notare che uno schema a 380 V 60Hz non può avere gli stessi assorbimenti di quello a 400V 50Hz. Poi non gli importa che siano corretti (a me si invece), basta che i numeri siano diversi :mrgreen:

Più che altro il fatto è che se il cliente compra "n" macchine, quei 2A insignificanti si vanno a sommare/sottrarre "n" volte e vanno ad incidere sul dimensionamento della linea del cliente e sui calcoli del costo energetico.

EdmondDantes ha scritto:A questo punto scrivi un numero qualsiasi e risparmi tempo.

Poco fa discutevo su alcuni errori dovuti all'aritmetica finita dei calcolatori: qui si discute cun tranquillità di valori che oscillano anche fino al 300%...

:ok:
Avatar utente
Foto UtenteGiovanni123
195 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 197
Iscritto il: 5 mag 2017, 9:05

1
voti

[10] Re: Corrente carico resistivo trifase a tensioni diverse

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 26 lug 2018, 13:43

Ultimamente i thread assurdi si stanno moltiplicando. Capite che utilizzate valori errati in ingresso per il dimensionamento di dispositivi elettrici?
Se siete fortunati avete un sovradimensionamento non giustificato dell'impianto e quindi un progetto pessimo dal punto di vista economico. Nel caso peggiore, mettete a rischio la sicurezza delle persone, animali e cose.

Infatti non si tratta di un esercizio, ma della realtà, sfortunatamente.
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
9.344 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2828
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

Prossimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti