Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Condensatore tra gli ingressi dell'operazionale

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteIsidoroKZ

0
voti

[1] Condensatore tra gli ingressi dell'operazionale

Messaggioda Foto UtentePeternek » 10 ago 2018, 22:20

Ciao a tutti! Vi chiedo per favore di dare un'occhiata al circuito. Sono convinto al 99% che è la conf. di un amp. non invertente però non capisco a cosa ci vogliono quei condensatori? Premetto che il segnale in ingresso è piccolo (infatti guardate il guadagno circa 1M/1k) . Il condensatore da 0.1uF posso ancora supporre che sia per filtrare le alte frequenze quindi eventuali spike etc. come un passa basso invece il condensatore tra gli ingressi da 2200pF a cosa serve?

Avatar utente
Foto UtentePeternek
50 1 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 94
Iscritto il: 17 ott 2017, 22:38

2
voti

[2] Re: Condensatore tra gli ingressi dell'operazionale

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 11 ago 2018, 7:13

Provo a rispondere:

G = 1000
Tau = 0,1uF * 1 Mohm = 0,1 secondi
E' un amplificatore con filtro passa basso del primo ordine a -3dB a 1/(6,28*0,1) = 1,6 Hz

Il C da 2200 pF forse serve a evitare la saturazione dell'operazionale nel caso di variazioni a gradino dell'ingresso. (in un amplificatore ideale potrebbe non servire e non avere influenza).
Sono curioso di leggere altri pareri.

Dovresti completare lo schema assegnando un nome ai componenti R1,R2 C1,C2
e inserendo un resistore fra il generatore e il nodo + per rappresentare la resistenza interna del generatore,
che forse spiega l'influenza del 2,2nF.

Quali sono le caratteristiche dinamiche dell'operazionale ? o è considerato ideale?
E' un esercizio teorico o è una applicazione pratica?
Devi analizzarne il funzionamento?
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
5.403 2 6 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1938
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

3
voti

[3] Re: Condensatore tra gli ingressi dell'operazionale

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 11 ago 2018, 7:17

https://www.google.it/url?sa=t&source=w ... Rgf88lMUrA

Sembrerebbe sia utile per ridurre gli effetti di disturbi in alta frequenza, dove la velocità dell'operazionale è tale dan non rendere più vero il principio di massa virtuale.

https://www.google.it/url?sa=t&source=w ... j11A1ZjsuX
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
2.692 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1425
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[4] Re: Condensatore tra gli ingressi dell'operazionale

Messaggioda Foto UtentePeternek » 11 ago 2018, 12:33

Grazie per le vostre risposte!
L'applicazione è pratica. Il generatore non è ideale ma è la sorgente di una tensione piccola che arriva dal sensore.
per evitare la saturazione in caso di salti a gradino

per le alte frequenze


credo che abbiate ragione entrambi perché qui in ingresso la frequenza tendeva a essere alta... l'operazionale potrebbe non fare in tempo a dare il feedback e quindi rischia di saturare (credo) l salto sinceramente non so di quanto sia in tensione me nel caso migliore (più veloce) lo fa in 25us . Si comporta circa come un ripple: non rimane alto per un lungo periodo ma anzi poi torna subito basso mettendoci circa 50, 75 100uS etc a seconda del caso. (immaginate tipo una triangolare assimetrica, quasi dente di sega). Questa è la sua uscita non è indicato il salto purtroppo credo sia comunque frazione di volt
onda.jpg
Avatar utente
Foto UtentePeternek
50 1 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 94
Iscritto il: 17 ott 2017, 22:38


Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 26 ospiti