Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Quadro elettrico e CEI 11-27

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Quadro elettrico e CEI 11-27

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 6 dic 2018, 17:38

Buongiorno a tutti,
ho un grosso dubbio a proposito della Norma CEI 11-27.
Facendo riferimento alla foto sottostante, è corretto affermare che l'accesso al quadro (che è chiuso con porta trasparente in condizioni normali) per esempio per il ripristino dell'interruttore, è consentito anche ad una PEC in quanto il grado di protezione risulta essere pari a IP2X (o IPXXB) e pertanto non siamo né in zona prossima né tanto meno in zona di lavoro sotto tensione né in zona "vicina"?
Vedasi anche la figura 5A della Norma CEI 11-27.

Quadro.jpg
Quadro.jpg (64.11 KiB) Osservato 343 volte
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.688 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2281
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

4
voti

[2] Re: Quadro elettrico e CEI 11-27

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 8 dic 2018, 19:00

Se le parti attive poste all'interno del quadro hanno un grado di protezione pari ad almeno IPXXB non sussistono pericoli e la porta puo essere aperta da chiunque. Dovrei controllare ma credo che i coprimorsetti dell'interruttore dovrebbero soddisfare il requisito di inaccessibilità al dito di prova
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
12,5k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2599
Iscritto il: 20 set 2004, 8:31
Località: PIACENZA

0
voti

[3] Re: Quadro elettrico e CEI 11-27

Messaggioda Foto Utenteturion95 » 8 dic 2018, 19:24

Non mi pare molto a norma questa situazione. Sarebbe il caso di utilizzare guide din e coprire morsetti e fili.
Anche la connessione col conduttore di PE non mi sembra a norma.
Avatar utente
Foto Utenteturion95
56 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 101
Iscritto il: 25 giu 2018, 18:23

1
voti

[4] Re: Quadro elettrico e CEI 11-27

Messaggioda Foto Utenteness1 » 8 dic 2018, 20:00

Il fatto che sia esteticamente disordinato non vuol dire che non sia "a norma" [locuzione che trovo sempre più vomitevole quando citata senza esprimersi nello specifico: rif. norma, cap. par.]
Avatar utente
Foto Utenteness1
41 2
 
Messaggi: 48
Iscritto il: 17 ott 2018, 0:09

1
voti

[5] Re: Quadro elettrico e CEI 11-27

Messaggioda Foto Utenteandreandrea » 8 dic 2018, 20:07

turion95 ha scritto:Non mi pare molto a norma questa situazione.
A quale norma ti riferisci?
turion95 ha scritto:Anche la connessione col conduttore di PE non mi sembra a norma.
Cosa hai visto in particolare di sbagliato? Quale norma sarebbe infranta?
non è crollato solo un ponte, sta crollando una città
Avatar utente
Foto Utenteandreandrea
1.374 1 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 650
Iscritto il: 21 apr 2008, 13:26
Località: Genova

5
voti

[6] Re: Quadro elettrico e CEI 11-27

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 9 dic 2018, 8:06

Direi che l'apertura di un quadro elettrico deve essere eseguita da personale PES o PAV in quanto la persona comune PEC (per definizione) non è in grado di valutare il rischio elettrico.
Una volta che il quadro è aperto la PES o PAV valutano il rischio, se, come nel tuo caso, le parti attive presentano un IP maggiore-uguale di 2x o XXB il riarmo puù essere eseguito anche da PEC.
Ricordo questo articolo della norma CEI 11-27 in riferimento alle manovre.
manovre.jpg
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
40,2k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3209
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[7] Re: Quadro elettrico e CEI 11-27

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 9 dic 2018, 8:46

iosolo35 ha scritto:Direi che l'apertura di un quadro elettrico deve essere eseguita da personale PES o PAV in quanto la persona comune PEC (per definizione) non è in grado di valutare il rischio elettrico.

Pienamente d'accordo con te Iosolo35: anche perché di solito il quadro non è trasparente e non si sa che cosa c'è dentro prima di averlo aperto.
In questo caso il fatto di avere la portella trasparente aiuta, ma comunque dovrebbe essere aperto solo da qualcuno che sa quello che sta facendo (altrimenti potrebbe avere una semplice apertura senza necessità di chiavi o attrezzi)
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
5.493 2 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1687
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

-1
voti

[8] Re: Quadro elettrico e CEI 11-27

Messaggioda Foto Utenteturion95 » 9 dic 2018, 18:39

ness1 ha scritto:Il fatto che sia esteticamente disordinato non vuol dire che non sia "a norma" [locuzione che trovo sempre più vomitevole quando citata senza esprimersi nello specifico: rif. norma, cap. par.]


Ah certo hai ragione ma non c’è bisogno di andare a citare norme quando si evince chiaramente che andrebbe rifatto in modo più ordinato, e coprendo adeguatamente le parti attive (preferibilmente anche rimuovere quel pannello arancione e utilizzare appositi quadri per i moduli compatibili din). Tutto ciò ancor più considerando l’idea di Danielex di renderlo accessibile a persone PEC. O_/
Avatar utente
Foto Utenteturion95
56 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 101
Iscritto il: 25 giu 2018, 18:23

0
voti

[9] Re: Quadro elettrico e CEI 11-27

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 9 dic 2018, 19:02

L'unico problema che io riscontro è la mancata etichettatura degli interruttori, per spiegarne la funzione.
A meno che non ci siano scritte sulla portella che non vedo.

Per manovrare l'utente deve sapere cosa esso alimenta, non ripristinarlo per il semplice fatto che "questo deve essere su"
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
2.687 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1425
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

1
voti

[10] Re: Quadro elettrico e CEI 11-27

Messaggioda Foto Utenteness1 » 9 dic 2018, 20:37

turion95 ha scritto:non c’è bisogno di andare a citare norme quando si evince chiaramente che andrebbe rifatto in modo più ordinato

io da quello che vedo non evinco un bel nulla, se tu esordisci scrivendo che non è norma, tutti noi intendiamo tu stia parlando di quelle scritte dai comitati elettrotecnici, quindi devi precisare cosa non rispetta quale specifico punto/norma. Il resto sono opinabili opinioni tue personali.

turion95 ha scritto:anche rimuovere quel pannello arancione e utilizzare appositi quadri per i moduli compatibili din

Per quale motivo non ti sta simpatica la piastra di fondo e i sistemi "non Din" a cominciare da quel trasformatore ausiliari? Vorrai mica dire che "non è a norma"?

Il quadro è fatto come è fatto e da quel che vedo le parti attive hanno protezione minima sufficiente.
Avrò letto male ma Danielex aveva fatto una domada leggermente diversa.
Avatar utente
Foto Utenteness1
41 2
 
Messaggi: 48
Iscritto il: 17 ott 2018, 0:09

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AdsBot [Google] e 26 ospiti