Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Un guasto di un elettrodomestico si propaga?

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Un guasto di un elettrodomestico si propaga?

Messaggioda Foto Utentelagaria » 8 apr 2019, 11:21

Se per un guasto la carcassa di un elettrodomestico sale di tensione, saliranno allo stesso livello tutti gli altri elettrodomestici collegati a terra?
Avatar utente
Foto Utentelagaria
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 8 apr 2019, 11:03

0
voti

[2] Re: Domanda da incompetente

Messaggioda Foto UtenteMSilvano » 8 apr 2019, 11:25

Se disgraziatamente l'impianto avesse il conduttore di terra in tutte le prese, ma non ci fosse un collegamento fisico a terra dell'impianto, si.
Avatar utente
Foto UtenteMSilvano
1.608 1 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 553
Iscritto il: 3 gen 2011, 10:35

3
voti

[3] Re: Domanda da incompetente

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 8 apr 2019, 11:31

I titoli vanno espressi in modo da spiegare vagamente il problema, in modo che chi legge la pagina generale del forum possa farsi una idea dell'argomento.

Il titolo "domanda da incompetente" non vuole dire niente e obbliga chi legge ad aprire il thread per capire se può essere di aiuto o no.

Ti ho quindi corretto il titolo, per stavolta.

Ciao,
Pietro.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
75,9k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9046
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[4] Re: Domanda da incompetente

Messaggioda Foto Utentelagaria » 8 apr 2019, 13:58

MSilvano ha scritto:Se disgraziatamente l'impianto avesse il conduttore di terra in tutte le prese, ma non ci fosse un collegamento fisico a terra dell'impianto, si.


Avevo letto questo in giro

“Si verifica un guasto verso terra in un punto qualsiasi dell’impianto all’interno dell’appartamento. Prima che intervengano le protezioni differenziali (questione di qualche millisecondo), tutto l’impianto di terra dell’appartamento si eleva di tensione. Essendo tutte le masse collegate fra loro dai conduttori di protezione dell’impianto di terra, se un punto qualsiasi dell’impianto “va in tensione” anche tutte le masse ad esso collegato vanno in tensione.”

È corretto?
Avatar utente
Foto Utentelagaria
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 8 apr 2019, 11:03

0
voti

[5] Re: Domanda da incompetente

Messaggioda Foto Utentelagaria » 8 apr 2019, 13:59

PietroBaima ha scritto:I titoli vanno espressi in modo da spiegare vagamente il problema, in modo che chi legge la pagina generale del forum possa farsi una idea dell'argomento.

Il titolo "domanda da incompetente" non vuole dire niente e obbliga chi legge ad aprire il thread per capire se può essere di aiuto o no.

Ti ho quindi corretto il titolo, per stavolta.

Ciao,
Pietro.


Scusa per il titolo, grazie per averlo corretto.
Avatar utente
Foto Utentelagaria
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 8 apr 2019, 11:03

0
voti

[6] Re: Domanda da incompetente

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 8 apr 2019, 15:34

lagaria ha scritto:Avevo letto questo in giro:
"[...] Essendo tutte le masse collegate fra loro dai conduttori di protezione dell’impianto di terra, se un punto qualsiasi dell’impianto “va in tensione” anche tutte le masse ad esso collegato vanno in tensione.
È corretto?

Sì, è corretto.
Ma il punto da considerare è: che valore di tensione assumeranno in questo caso le masse?
Dipende ovviamente dalla resistenza dell'impianto di terra (che supponiamo sia collegato alle citate masse). Se l'impianto è ben realizzato, la resistenza sarà minima, per cui tali tensioni non saranno probabilmente di entità tale da costituire un pericolo per le persone, anche durante il tempo che l'interruttore differenziale impiega per intervenire.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
2.608 2 3 6
Master
Master
 
Messaggi: 1090
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[7] Re: Un guasto di un elettrodomestico si propaga?

Messaggioda Foto Utenteivano » 8 apr 2019, 18:45

tra di loro avranno lo stesso potenziale in quanto collegati al medesimo conduttore di terra.
il problema e' la differenza di potenziale che si forma tra questi e un altro punto, ad esempio il pavimento.
il differenziale se efficiente interrompe l'alimentazione in tempi dell'ordine dei millisecondi, evitando danni a cose e persone.PER QUESTO MOTIVO negli impianti e' stato reso obbligatorio
Avatar utente
Foto Utenteivano
703 3 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 966
Iscritto il: 7 set 2004, 22:27
Località: appiano gentile

0
voti

[8] Re: Un guasto di un elettrodomestico si propaga?

Messaggioda Foto Utentelagaria » 9 apr 2019, 13:09

ivano ha scritto:tra di loro avranno lo stesso potenziale in quanto collegati al medesimo conduttore di terra.
il problema e' la differenza di potenziale che si forma tra questi e un altro punto, ad esempio il pavimento.


Questa differenza di potenziale che si forma tra loro e il pavimento varrà 230 volt o ha un valore diverso?
Avatar utente
Foto Utentelagaria
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 8 apr 2019, 11:03

0
voti

[9] Re: Un guasto di un elettrodomestico si propaga?

Messaggioda Foto Utenteivano » 9 apr 2019, 18:40

dipende dal tipo di guasto nell'elettrodomestico. se e' franco, cioe' e' un corto tra fase e terra la tensione sara' di 230v. se la resistenza del guasto e' diversa , la tensione sara' quella che si genera dal valore di Ig x RT.
poi ci sono altri fattori che influenzano detta tensione.
Avatar utente
Foto Utenteivano
703 3 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 966
Iscritto il: 7 set 2004, 22:27
Località: appiano gentile

0
voti

[10] Re: Un guasto di un elettrodomestico si propaga?

Messaggioda Foto Utentesebago » 9 apr 2019, 18:41

Questa differenza di potenziale che si forma tra loro e il pavimento varrà 230 volt o ha un valore diverso?


No, avrà il valore della tensione di terra, data dal prodotto della resistenza di terra per la corrente di guasto verso terra.
La norma richiede che ci sia coordinamento tra dispositivo di intervento differenziale e resistenza di terra, secondo la ben nota relazione (per sistemi TT):
U_{E}=R_{E}\cdot I_{dn}\leq U_{L}
dove U_{L} vale usualmente 50 V (25 V in ambienti speciali).
Ciò, a rigore, non significa che la tensione sulle masse non sarà mai superiore a 50 V ma che, ad esclusione del tempo di intervento dei differenziali, non lo sarà permanentemente.
Se infatti la corrente di guasto a terra fosse di 1 A, la resistenza di terra valesse 100 ohm e la corrente differenziale nominale fosse di 300 mA, il coordinamento sarebbe rispettato:
100\cdot 0,300=30\leq 50 V
ma la tensione sulle masse, nel momento esatto in cui avviene il guasto, varrebbe:
100\cdot 1=100 V
Per fortuna i differenziali usualmente:
a) intervengono a prescindere che ci sia o meno qualcuno che, nel momento esatto in cui avviene un guasto, stia toccando una massa;
b) intervengono in un tempo talmente breve da non permettere che, anche nel caso sfigato di sopra, ci siano effetti fisiopatologici dannosi.
Il differenziale (compreso quello di cui sopra) non interviene se la corrente di guasto verso terra è inferiore alla metà del valore nominale (per esempio, nel caso, per I=150 mA) e in tal caso le masse assumono permanentemente una tensione di 15 V, ritenuta comunque non pericolosa.
Sebastiano
________________________________________________________________
"Eo bos issettaìa, avanzade e non timedas / sas ben'ennidas siedas, rundinas, a domo mia" (P. Mossa)
Avatar utente
Foto Utentesebago
14,8k 3 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1987
Iscritto il: 1 apr 2005, 19:59
Località: Orune (NU)


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti