Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Energia elettrica prodotta dalle correnti

Fonti energetiche e produzione e fornitura dell'energia elettrica.

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[1] Energia elettrica prodotta dalle correnti

Messaggioda Foto UtenteEstack » 24 apr 2019, 19:19

https://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnL ... iddi.shtml
https://www.ilfattoquotidiano.it/2011/0 ... re/125285/
Ci saranno sicuramente altri articoli, ma vorrei sapere più informazioni su questa fonte di energia rinnovabile? Potrebbe creare danni come l'idroelettrico oppure non ha nessuna controindicazione? Quanti posti di lavoro potrebbe creare? E quanta energia elettrica può produrre?
Avatar utente
Foto UtenteEstack
-37 1 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 7 ott 2013, 21:26

0
voti

[2] Re: Energia elettrica prodotta dalle correnti

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 25 apr 2019, 0:30

non è la prima volta che sento parlare di questi impianti che sfruttano il mare, non so però se siano economicamente apprezzabili.

non capisco invece a quale rischi ti riferisca in merito all'idroelettrico, credo che sia ben peggio il carbone od il petrolio, ed il nucleare.
magari mi sono perso qualcosa.


saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.211 3 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2530
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

1
voti

[3] Re: Energia elettrica prodotta dalle correnti

Messaggioda Foto Utentesebago » 25 apr 2019, 8:58

lelerelele ha scritto:non capisco invece a quale rischi ti riferisca in merito all'idroelettrico

Credo che si riferisca a quel complesso di modificazioni ambientali che una centrale idroelettrica si porta dietro (ammesso, una buona volta, che "l'impatto zero" non esiste per nessuno): dalla fauna ittica, alle opere di sbarramento, alla modifica dei corsi d'acqua e, non ultimo, alla modifica del microclima (un bacino esteso d'acqua è un formidabile accumulatore di energia termica, non solo idraulica, e ne sanno qualcosa certi ghiacciai alpini).
Che poi ci sia di peggio, in termini di inquinamento ambientale, è certamente vero ma ciò non autorizza a nascondere i problemi sotto il tappeto.
Il problema di fondo è che la società sta diventando sempre più energivora, e anche a fronte di grandi progressi sul fronte del risparmio energetico, ho l'impressione che l'aumento della fame di kWh stia sempre davanti di una buona spanna.
Sebastiano
________________________________________________________________
"Eo bos issettaìa, avanzade e non timedas / sas ben'ennidas siedas, rundinas, a domo mia" (P. Mossa)
Avatar utente
Foto Utentesebago
15,1k 4 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2052
Iscritto il: 1 apr 2005, 19:59
Località: Orune (NU)

0
voti

[4] Re: Energia elettrica prodotta dalle correnti

Messaggioda Foto UtenteEstack » 25 apr 2019, 11:54

Mi hai subito capito comunque dagli articoli questa fonte rinnovabile, produce molta energia rinnovabile.
Ultima modifica di Foto Utenteadmin il 8 mag 2019, 11:46, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: eliminata citazione integrale del messaggio che precede
Avatar utente
Foto UtenteEstack
-37 1 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 7 ott 2013, 21:26

0
voti

[5] Re: Energia elettrica prodotta dalle correnti

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 25 apr 2019, 15:07

ho capito Foto Utentesebago :ok:
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.211 3 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2530
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[6] Re: Energia elettrica prodotta dalle correnti

Messaggioda Foto UtenteSandroCalligaro » 25 apr 2019, 16:01

sebago ha scritto:Credo che si riferisca a quel complesso di modificazioni ambientali che una centrale idroelettrica si porta dietro (ammesso, una buona volta, che "l'impatto zero" non esiste per nessuno): dalla fauna ittica, alle opere di sbarramento, alla modifica dei corsi d'acqua e, non ultimo, alla modifica del microclima (un bacino esteso d'acqua è un formidabile accumulatore di energia termica, non solo idraulica, e ne sanno qualcosa certi ghiacciai alpini).
Aggiungerei anche il forte impatto sulla stabilità del circondario (non saprei come definirlo meglio, forse "sismico"?)... Frane, scosse ecc mi pare siano abbastanza normali, quando si riempie un bacino relativamente grande, il caso esemplare (ma particolare) è ovviamente quello del Vajont.
Poi c'è spesso un impatto sulla popolazione, è capitato spesso che qualcuno sia costretto a lasciare casa sua...

Tornando all'argomento principale, mi pare che gli oceani siano più sfruttabili, perché le maree e le onde sono più importanti, ma magari mi sbaglio.
Avevo visto alcune idee (forse già prototipi) di vario tipo, comprese delle specie di atolli artificiali che, confinando una zona di mare/oceano, avrebbero potuto sfruttare la marea nei due sensi (in "riempimento" ed in "svuotamento" della zona confinata).

Dal punto di vista della conversione, la cosa più curiosa che ho visto proporre è stata una specie di serpentone galleggiante che veniva mosso dalle onde, e convertiva per effetto piezoelettrico (se non ricordo male).
Avatar utente
Foto UtenteSandroCalligaro
1.921 4 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 833
Iscritto il: 6 ago 2015, 19:25

1
voti

[7] Re: Energia elettrica prodotta dalle correnti

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 25 apr 2019, 19:06

sebago ha scritto:Il problema di fondo è che la società sta diventando sempre più energivora

L’avanzamento di una civiltà (noi saremo una civiltà di tipo I nel 2200 se tutto va bene) è legato all’energia che riesce ad utilizzare.
Come la si usi è poi un altro discorso purtroppo, ma il fabbisogno energetico crescerà sempre, dato che vogliamo fare sempre più cose :D
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,4k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9475
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[8] Re: Energia elettrica prodotta dalle correnti

Messaggioda Foto Utentesebago » 26 apr 2019, 19:08

PietroBaima ha scritto:...noi saremo una civiltà di tipo I nel 2200 se tutto va bene...)

Ohibo', e che roba è?
PietroBaima ha scritto:Come la si usi è poi un altro discorso purtroppo, ma il fabbisogno energetico crescerà sempre, dato che vogliamo fare sempre più cose :D

Non concordo (almeno parzialmente). Credo che da qui al 2200 saremo costretti a inventarci qualcosa per diminuirlo. Va da sè che non potrò vincere la scommessa... :mrgreen:
Sebastiano
________________________________________________________________
"Eo bos issettaìa, avanzade e non timedas / sas ben'ennidas siedas, rundinas, a domo mia" (P. Mossa)
Avatar utente
Foto Utentesebago
15,1k 4 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2052
Iscritto il: 1 apr 2005, 19:59
Località: Orune (NU)

0
voti

[9] Re: Energia elettrica prodotta dalle correnti

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 26 apr 2019, 19:14

Scala di Kardašëv
Argomento già trattato in un altro 3D :mrgreen:
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
9.832 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2953
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

1
voti

[10] Re: Energia elettrica prodotta dalle correnti

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 26 apr 2019, 19:16

sebago ha scritto:Va da sè che non potrò vincere la scommessa... :mrgreen:

Acc... sapendo che avrei vinto la scommessa io, già mi stavo pregustando le salsicce cucinate su un BBQ che usa l'energia del carbone...
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,4k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9475
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

Prossimo

Torna a Energia e qualità dell'energia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti