Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Impianto di terra

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Impianto di terra

Messaggioda Foto UtenteAlexPI » 30 mag 2019, 11:38

Buongiorno a tutti,
sto progettando un impianto di un ufficio sito al piano terra di un edificio. Dopo aver progettato il quadro e dimensionato tutti gli interruttori, il cliente mi chiede di piantare una nuova palina di terra propria del suo impianto. Qualcuno sa darmi delle dritte a riguardo? A cosa devo "stare attento"?
Avatar utente
Foto UtenteAlexPI
5 2
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 8 nov 2017, 13:41

1
voti

[2] Re: Impianto di terra

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 30 mag 2019, 11:44

L'impianto di terra di un edificio condominiale (se ho capito bene siamo in questo contesto) deve essere unico.

In una situazione come questa farei per quanto possibile un esame a vista dell'impianto di terra ed una misura con metodo volt-amperometrico della resistenza di terra.

Se il valore è coordinato non aggiungerei un bel niente.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.940 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2435
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[3] Re: Impianto di terra

Messaggioda Foto UtenteAlexPI » 30 mag 2019, 11:49

L'edificio attualmente è completamente vuoto. Ci sarà pure l'impianto di terra esistente ma non siamo riusciti a trovarlo in quanto non segnalato dall'opportuna cartellonistica. Per non sbagliare quindi il cliente vuole piantare un nuovo picchetto immediatamente fuori. Possiamo farlo? Quali calcoli devo effettuare in fase di progettazione?
Grazie comunque per la risposta!!
Avatar utente
Foto UtenteAlexPI
5 2
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 8 nov 2017, 13:41

1
voti

[4] Re: Impianto di terra

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 30 mag 2019, 12:02

Ma hai misurato il valore della resistenza?
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.940 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2435
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[5] Re: Impianto di terra

Messaggioda Foto UtenteAlexPI » 30 mag 2019, 12:33

Ma se devo piantare un nuovo picchetto, quale resistenza dovrei misurare? Ti riferisci a quella dell'impianto esistente per verificare se ci sto dentro o alla resistenza di terra per capire se mi basta un picchetto o meno?
Avatar utente
Foto UtenteAlexPI
5 2
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 8 nov 2017, 13:41

1
voti

[6] Re: Impianto di terra

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 30 mag 2019, 12:39

Partiamo dall'inizio.

Quando qualcuno decide di aggiungere un picchetto o altro componente ad un impianto di terra esistente dovrà pur esserci un motivo no?
L'unico motivo può essere che la resistenza dell'impianto di terra non è coordinata o è comunque considerata troppo elevata.

Conosci il valore di resistenza di terra dell'impianto?

Se proprio vuoi fare dei calcoli ed aggiungere il picchetto a tutti i costi, in ogni caso il dato da cui partire è la resistenza di terra dell'impianto esistente.

O_/
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.940 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2435
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[7] Re: Impianto di terra

Messaggioda Foto Utentemarcanto » 30 mag 2019, 12:40

AlexPI ha scritto: Per non sbagliare quindi il cliente vuole piantare un nuovo picchetto immediatamente fuori. Possiamo farlo?

perdonami ma non si comprende il motivo della domanda !
" possiamo farlo ? " ......ma qualcosa lo impedisce ?
possiamo farlo in che termini ti riferisci > a problematiche di natura condominiali, consensi o altro ?

credo di condividere il senso di prudenza del cliente, è di installare un picchetto autonomo, prescindendo eventualmente da quello condominiale.

Poi mi sorge un dubbio, che vorrei che coi mi dissipaste:
trattandosi di un ufficio .....quindi qualificabile come ambiente di lavoro con relativa applicazione del DPR n° 462 del 22 Ottobre 2001.
In questi termini il richiamato DPR 462/2001 non richiede una terra autonoma ?
Avatar utente
Foto Utentemarcanto
7 2
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 22 mag 2019, 15:49

1
voti

[8] Re: Impianto di terra

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 30 mag 2019, 12:46

marcanto ha scritto:trattandosi di un ufficio .....quindi qualificabile come ambiente di lavoro con relativa applicazione del DPR n° 462 del 22 Ottobre 2001.
In questi termini il richiamato DPR 462/2001 non richiede una terra autonoma ?


Assolutamente no.
L'impianto di terra è sempre unico in questi casi.

Se ci sono 4-5-6 aziende diverse nel condominio ognuno (o meglio ogni Datore di lavoro) farà la propria omologazione dell'impianto di terra (riferendosi al medesimo impianto).
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.940 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2435
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[9] Re: Impianto di terra

Messaggioda Foto UtenteAlexPI » 30 mag 2019, 12:51

Danielex ha scritto:Partiamo dall'inizio.

Quando qualcuno decide di aggiungere un picchetto o altro componente ad un impianto di terra esistente dovrà pur esserci un motivo no?
L'unico motivo può essere che la resistenza dell'impianto di terra non è coordinata o è comunque considerata troppo elevata.

Conosci il valore di resistenza di terra dell'impianto?

Se proprio vuoi fare dei calcoli ed aggiungere il picchetto a tutti i costi, in ogni caso il dato da cui partire è la resistenza di terra dell'impianto esistente.

O_/


No non conosco la resistenza dell'impianto di terra...ma che me ne faccio di questo valore se voglio aggiungere un picchetto senza collegarlo alla maglia dell'impianto esistente?
Cioè per essere chiari voglio piantare il mio picchetto, collegarci un nuovo collettore di terra che posizionerò vicino al quadro e poi certificarlo..quali problemi potrei trovare?
Avatar utente
Foto UtenteAlexPI
5 2
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 8 nov 2017, 13:41

1
voti

[10] Re: Impianto di terra

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 30 mag 2019, 13:13

Partiamo da prima dell'inizio.
Esiste già un impianto disperdente?

Poi: è il dispersore che dovrebbe essere "unico" per tutto il complesso, non l'impianto di terra (che è formato dal dispersore più altri componenti: ogni condomino avrà un proprio impianto di terra, con dispersore in comune)

voglio piantare il mio picchetto, collegarci un nuovo collettore di terra che posizionerò vicino al quadro e poi certificarlo..quali problemi potrei trovare?


Resistenza di terra forse troppo alta e mancanza di equipotenzialità con i vicini.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.427 3 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 2083
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti