Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Recinto elettrificato. Come funziona?

Circuiti e campi elettromagnetici

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[1] Recinto elettrificato. Come funziona?

Messaggioda Foto Utentepixeldj » 3 giu 2019, 15:12

Salve a tutti. Spero sia il forum giusto.
Ieri sono rimasto di sasso quando ho visto che i recinti elettrificato erogano impulsi da 2500V.
Come funziona il principio dei recinti elettrificati?
Come fanno ad erogare 2500V?
Ma sono impulsi in corrente continua? Quanti ampere?
Informazioni tecniche e generiche per capire questo principio che non mi è chiaro.
Grazie
Avatar utente
Foto Utentepixeldj
5 4
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 20 set 2016, 10:42

0
voti

[2] Re: Recinto elettrificato. Come funziona?

Messaggioda Foto Utentedonciccio » 3 giu 2019, 17:42

ci possiamo arrivare ragionando;2,5KV uccidono sicuramente se forniscono corrente adeguata;le scosse elettrostatiche hanno una tensione molto superiore ai 2500 volt,(superano i 10KV),pero non uccidono e perché non uccidono?perché le correnti sono basse,però la scossa la sentiamo eccome tanto da farci sobbalzare;ragionando su questi termini ,sicuramente la corrente che erogano le recinsioni elettrificate è molto bassa,tale da far un po male ma non tale da uccidere,per cui se una persona o un animale tocca il recinto ,prende la scossa ,instintivamente si allontana dalla rete e sta molto attenta a non toccarla piu,perche quelle scosse anche se non uccidono, sono sicuramente molto fastidiose
Avatar utente
Foto Utentedonciccio
476 2 6 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 730
Iscritto il: 15 ago 2010, 10:43

0
voti

[3] Re: Recinto elettrificato. Come funziona?

Messaggioda Foto UtenteGuidoB » 3 giu 2019, 23:37

In alcuni vecchi schemi ricordo di aver visto utilizzare una bobina recuperata da un'automobile, quella che genera l'alta tensione necessaria a far scoccare la scintilla tra gli elettrodi delle candele dei motori a benzina.
Funziona per induzione elettromagnetica, come un autotrasformatore elevatore di tensione sottoposto a un breve impulso a bassa tensione sul primario.

Potrebbero anche esistere modelli che caricano un condensatore ad alta tensione, come nei flash elettronici allo xeno, e lo scaricano periodicamente sul recinto.

Io tempo fa in montagna ho toccato inavvertitamente con una mano uno di questi recinti elettrificati per bestiame.
La scossa non è immediata, perché vengono generati impulsi a distanza di qualche secondo. Comunque quando arriva è forte. Mi sono sentito come colpito da un pugno nel petto che mi ha paralizzato e fatto mancare il fiato per qualche secondo. Dato che la corrente, per scaricarsi a terra, ha attraversato il tronco, può aver influenzato il ritmo cardiaco.
Del resto queste scariche devono dar fastidio a delle vacche. Per superare lo strato di pelo delle zampe, tanto deboli non possono essere.

Attenzione a chi soffre di patologie cardiache e specialmente ai portatori di pacemaker, a loro potrebbero risultare anche mortali.
Big fan of ƎlectroYou!
Avatar utente
Foto UtenteGuidoB
14,5k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2253
Iscritto il: 3 mar 2011, 16:48
Località: Madrid

0
voti

[4] Re: Recinto elettrificato. Come funziona?

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 4 giu 2019, 0:23

Ma infatti le intensità di corrente non sono particolarmente basse, è che gli impulsi sono brevissimi e distanziati.
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,6k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10148
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36


Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti