Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

tensione continua stabilizzata a 220 V

Circuiti e campi elettromagnetici

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[1] tensione continua stabilizzata a 220 V

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 9 ott 2019, 12:54

Salve a tutti
Avrei bisogno di alimentare un carico di 2A 220Vdc con una tensione stabilizzata
In rete ho trovato questo schema, ma è solo da 100mA, per potenziarlo è sufficiente aggiungere altri mosfet in parallelo o trovare mosfet con portata maggiore? Ovviamente ci vorrà un'aletta di raffreddamento enorme, con ventola

Altrimenti avete altre idee?
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.078 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1303
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[2] Re: tensione continua stabilizzata a 220 V

Messaggioda Foto Utentebrabus » 9 ott 2019, 13:08

Realizzare un lineare da 440W con 210W di perdite è quantomeno bizzarro.

Io lavorerei con un trasformatore Intermedio con rapporto 0,676 allo scopo di ridurre le perdite sullo stabilizzatore; visto il rapporto spire così strano, conviene far avvolgere un toroidale ad hoc.

Per lo stablizzatore, vista la corrente va benissimo un tradizionale schema con LM317 e PNP di rinforzo.
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
18,6k 3 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2613
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

0
voti

[3] Re: tensione continua stabilizzata a 220 V

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 9 ott 2019, 13:49

Forse ho capito male Brabus, ma gli LM solo limitati a 30-40V e inserirli in circuiti con tensioni molto più alte è pericoloso...

Inoltre in ogni caso si dovrebbero stabilizzare anche le variazioni della tensione di rete, quindi sul regolatore sovranno cadere almeno 20-30V se la rete si muove di un 10%.

Forse l'unica soluzione sarebbe un DC-DC converter tipo quelli per il fotovoltaico, ma costicchiano
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,7k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7614
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[4] Re: tensione continua stabilizzata a 220 V

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 9 ott 2019, 14:07

mi serve per alimentare 80 metri di lucine natalizie senza fliker
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.078 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1303
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[5] Re: tensione continua stabilizzata a 220 V

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 9 ott 2019, 14:12

beh ma allora non vedo il problema, che fastidio da un minimo di flicker su lucine che tipicamente lampeggiano?

Io tra l'altro non ho mai notato il flicker sulle lampadine di Natale

Comunque dovrebbe bastare aumentare l'elettrolitico....
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,7k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7614
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[6] Re: tensione continua stabilizzata a 220 V

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 9 ott 2019, 14:15

non mi serve per addobbare la casa :D
serve per riprese video, non lampeggiano e non devono assolutamente flikerare
attualmente sono alimentate da un semplice ponte a diodi senza condensatore
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.078 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1303
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

4
voti

[7] Re: tensione continua stabilizzata a 220 V

Messaggioda Foto Utentebrabus » 9 ott 2019, 15:01

richiurci ha scritto:Forse ho capito male Brabus, ma gli LM solo limitati a 30-40V e inserirli in circuiti con tensioni molto più alte è pericoloso...

(…)


Questo è un punto sul quale molti progettisti cadono: la tensione di 40V del LM317 non è riferita alla massima d'ingresso, bensì alla massima differenziale fra ingresso e uscita.
Ne ho visti alcuni impiegati in amplificatori valvolari, allo scopo di stabilizzare la tensione anodica.
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
18,6k 3 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2613
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

0
voti

[8] Re: tensione continua stabilizzata a 220 V

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 9 ott 2019, 15:16

io non mi fiderei dell'LM317: è probabile che la tensione differenziale raggiunga anche i 100 volt
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.078 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1303
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[9] Re: tensione continua stabilizzata a 220 V

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 9 ott 2019, 15:17

richiurci ha scritto:Forse l'unica soluzione sarebbe un DC-DC converter tipo quelli per il fotovoltaico, ma costicchiano

questo mi interessa, Richiurci, hai un modello da consigliarmi, oppure un produttore, così lo cerco io
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.078 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1303
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

3
voti

[10] Re: tensione continua stabilizzata a 220 V

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 9 ott 2019, 15:19

A questo punto direi che non ti serve stabilizzare la tensione di uscita, se devi alimentarci solo delle lampade.

Prendi un trasformatore con rapporto di trasformazione 0.7 e raddrizza e livella. Fine.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,1k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9408
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

Prossimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti