Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Condutture in luoghi maggior rischio in caso di incendio

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Condutture in luoghi maggior rischio in caso di incendio

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 1 mar 2020, 10:40

Buongiorno a tutti, vi chiedo se interpretate come me la CEI 64-8/751 o se sono troppo restrittivo.

Impianto di illuminazione di sicurezza alimentato da CPSS.
Apparecchi di illuminazione in classe II.
Cavi resistenti al fuoco tipo FTG10OM1 (o nuovi FTG18OM16) posati in tubi o canali IP<4X.

Si tratta di conduttura di tipo c) secondo la CEI 64-8/751.04.2.6 e di conseguenza dovrebbero avere il conduttore di protezione anche se tutto è in doppio isolamento, perché tutti i tre punti c3 devono essere soddisfatti, non ne basta uno solo, si tratta di un AND
Cattura1.JPG


Anche per le le esclusioni previste all'articolo 751.04.2.7 (che riguardano il differenziale da 300 mA) i due punti devono essere entrambi soddisfatti
Cattura2.JPG



Grazie per il confronto di opinioni, ho paura di essere troppo severo nell'interpretazione.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.103 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2416
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[2] Re: Condutture in luoghi maggior rischio in caso di incendio

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 1 mar 2020, 12:53

Scusa ma la c3 prevede che la conduttura sia sprovvista del PE, perché scrivi che devono essere provvisti?
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
43,2k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3496
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[3] Re: Condutture in luoghi maggior rischio in caso di incendio

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 1 mar 2020, 14:08

Grazie Foto Utenteiosolo35, io la interpreto così:
A) il cavo è multipolare con conduttore di protezione -> C1, va bene anche se è su passerella non serve canale IP4X
B) il cavo multipolare non ha conduttore di protezione (questo sarebbe il mio caso) -> C3 quindi serve IP4X

Il dubbio è: se gli apparecchi sono in classe II, a cosa serve il conduttore di protezione?
La risposta dovrebbe essere: non serve per i contatti indiretti ma per ridurre il rischio che il cavo ia innesco dell'incendio; se c'è un surriscaldamento che fa deteriorare l'isolamento del cavo ci possiamo aspettare una dispersione sul PE e quindi l'intervento del differenziale.

Il problema è l'esclusione dall'obbligo del differenziale per alcuni circuiti
Cattura3.JPG

Questa deroga riguarda i circuiti di sicurezza senza PE, ma solo se sono IP4X (come penso io) o tutti i circuiti di sicurezza?
In definitiva concludo che se ho l'illuminazione di sicurezza con CPSS e apparecchi in classe II con cavi multipolari su passerella devo comunque usare un cavo 3G (resistente al fuoco) e proteggere la linea con differenziale.

P.S. provo a spiegare meglio quel che intendevo nel primo messaggio
iosolo35 ha scritto:c3 prevede che la conduttura sia sprovvista del PE, perché scrivi che devono essere provvisti?

Ho scritto che devono essere provvisti (quindi si abbandona c3 e si passa a c2) perché, se non lo sono, non rientriamo in c3 dato che abbiamo IP<4X.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.103 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2416
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[4] Re: Condutture in luoghi maggior rischio in caso di incendio

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 2 mar 2020, 8:36

se gli apparecchi sono in classe II, a cosa serve il conduttore di protezione?
Come pensi giustamente anche tu il PE ha il compito di favorire l'intervento del differenziale in caso di guasto e quindi va posato anche per alimentare apparecchi a doppio isolamento.
Questa deroga riguarda i circuiti di sicurezza senza PE, ma solo se sono IP4X (come penso io) o tutti i circuiti di sicurezza?
Ho sempre interpretato che vale per tutti i circuiti di sicurezza in condutture con un grado IP maggiore a 4x.(se devo essere sincero, in tanti casi specifici, il differenziale lo progetto a monte del soccorritore, a valle preferisco non posarlo per non inserire nel circuito di sicurezza dei dispositivi che potrebbero intervenire intempestivamente)
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
43,2k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3496
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[5] Re: Condutture in luoghi maggior rischio in caso di incendio

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 2 mar 2020, 8:48

iosolo35 ha scritto:in tanti casi specifici, il differenziale lo progetto a monte del soccorritore, a valle preferisco non posarlo per non inserire nel circuito di sicurezza dei dispositivi che potrebbero intervenire intempestivamente

OK il punto centrale è questo.
Se c'è un deterioramento dell'isolamento apre l'interruttore a monte, ma il cavo resta alimentato e il guasto persiste con conseguente pericolo di innesco di incendio.
Bisogna valutare se è più rischiosa questa situazione oppure l'apertura intempestiva di un interruttore a valle che lascia senza alimentazione una linea.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.103 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2416
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

1
voti

[6] Re: Condutture in luoghi maggior rischio in caso di incendio

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 2 mar 2020, 8:54

Se c'è un deterioramento dell'isolamento apre l'interruttore a monte, ma il caso resta alimentato e il guasto con conseguente pericolo di innesco di incendio persiste.
Ok, come ti dicevo non sempre è possibile non posare il differenziale, dipende in che luogo mi trovo. Comunque, secondo la mia valutazione dei rischi, preferisco accettare questo (deterioramento dell'isolante a contatto con un materiale isolante) piuttosto che un intervento intempestivo del differenziale.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
43,2k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3496
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[7] Re: Condutture in luoghi maggior rischio in caso di incendio

Messaggioda Foto Utentecalmo » 13 mar 2020, 18:18

quindi i canali e le tubazioni sono in materiale isolante ? mi chiedo come riesci a realizzare una conduttura di sicurezza con tali materiali, forse usi fascette e staffe di supporto ravvicinate in metallo.......
non ci azzecca niente con il discorso ma si fa per parlare
Avatar utente
Foto Utentecalmo
253 1 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 303
Iscritto il: 3 ott 2007, 12:55


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 60 ospiti