Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

risoluzione circuito complesso

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[1] risoluzione circuito complesso

Messaggioda Foto Utentespacemoses00 » 27 mar 2020, 11:21

Buongiorno, qualcuno mi potrebbe gentilmente spiegare in modo semplice la risoluzione di questo circuito? ci sto sotto da troppo tempo e non ne vengo a capo, ringrazio in anticipo
Annotazione 2020-03-27 101040.png
Avatar utente
Foto Utentespacemoses00
30 2
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 24 mar 2020, 20:03

3
voti

[2] Re: risoluzione circuito complesso

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 27 mar 2020, 12:20

Dato che il trasformatore ideale è a rapporto spire unitario, e che i " pallini" che identificano il senso dell'avvolgimento sono dalla stessa parte, v1(t) = v2(t).

Di questo enunciato sono meno sicuro:
Il punto v1 può venire cortocircuitato con v2, ma allora il generatore gm x v1(t) viene cortocircuitato ed è ininfluente.

Se ho voglia continuerò a meditarci sopra.... O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
7.257 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3218
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[3] Re: risoluzione circuito complesso

Messaggioda Foto Utentespacemoses00 » 27 mar 2020, 12:26

ok, gia è un inizio, ringrazio anche per la disponibilità
Avatar utente
Foto Utentespacemoses00
30 2
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 24 mar 2020, 20:03

0
voti

[4] Re: risoluzione circuito complesso

Messaggioda Foto Utentenembro » 27 mar 2020, 22:07

Ciao
Io risolverei il primo quesito nel seguente modo:

  • trovare le equazioni di stato, quindi il sistema nella forma
    D\begin{bmatrix} v_C
\\ i_L
\end{bmatrix} =\begin{bmatrix} a_{11}
 & a_{12} \\ a_{21} 
 & a_{22}
\end{bmatrix}
\begin{bmatrix} v_C
\\ i_L
\end{bmatrix}
=
\begin{bmatrix} b_1
\\ b_2
\end{bmatrix} u
    dove con D si indica l'operazione di derivazione rispetto al tempo.
  • ricavare dal sistema delle equazioni di stato l'equazione differenziale in i_L.
  • risolvere l'equazione differenziale.

Tuttavia non sono sicuro che si tratti della strada corretta.
Avatar utente
Foto Utentenembro
165 1 4
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 9 giu 2014, 10:39

2
voti

[5] Re: risoluzione circuito complesso

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 27 mar 2020, 22:19

Dividi il generatore di corrente in due, uno in parallelo al primario e uno al secondario.
A questo punto puoi eliminare il trasformatore, poi eliminare il generatore pilotato.
A questo punto hai una rete semplicissima.

Se disegni il circuito con FidoCadJ ne possiamo parlare di fronte ad uno schema modificabile.

Ciao,
Pietro.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
79,8k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 10025
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

4
voti

[6] Re: risoluzione circuito complesso

Messaggioda Foto Utentespacemoses00 » 27 mar 2020, 22:55





ecco qua, spero di essere stato preciso e veloce, mi potrebbe spiegare nel dettaglio il metodo di soluzione che vuole intreprendere?
Avatar utente
Foto Utentespacemoses00
30 2
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 24 mar 2020, 20:03

4
voti

[7] Re: risoluzione circuito complesso

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 27 mar 2020, 23:36

Sei stato preciso e veloce.
Diamoci del tu, come da usi e costumi del forum.

Il circuito diventa questo, dopo aver duplicato il generatore di corrente:



Questo non cambia il circuito perché non cambia le equazioni ai nodi.
Sia ai due nodi ai quali era connesso in precedenza il generatore di corrente, sia a quello in basso, perché a quel nodo viene sommata e sottratta la stessa corrente.

Appena riesci a visualizzare questo non ti dovrebbe essere difficile portare quanto è presente al secondario sul primario.

Che ne pensi?
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
79,8k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 10025
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

4
voti

[8] Re: risoluzione circuito complesso

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 27 mar 2020, 23:37

Alternativamente, come suggerito da Foto UtenteMarcoD, puoi semplificare come abbiamo fatto nel tuo precedente thread, ovvero "vedere" il trasformatore ideale con rapporto di trasformazione unitario, come un particolare tripolo degenere, equivalente ad un bipolo cortocircuito (un GIT di tensione nulla) che ha per terminali i morsetti superiori delle due porte del trasformatore



e di conseguenza ottenere il seguente circuito equivalente



che, al fine di rispondere alle richieste del problema, si può semplificare nel seguente

"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
53,8k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12599
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55


Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 17 ospiti