Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Collegare due veicoli mediante 2 punti di massa

Allestimenti, motori, impianti elettrici ed elettronici sulle automobili

Moderatore: Foto UtenteFranco012

0
voti

[1] Collegare due veicoli mediante 2 punti di massa

Messaggioda Foto Utentememset » 25 apr 2020, 20:30

Buonasera a tutti e grazie di avermi accettato.

Il problema è il seguente: ho due autoveicoli, uno con batteria carica, l'altro con batteria scarica.

Per agevolare l'avviamento del veicolo con batteria SCARICA, la norma dice che bisogna collegare il positivo della batteria dell'auto donatrice al positivo della batteria dell'auto in panne e il negativo della batteria dell'auto donatrice ad un punto di massa dell'auto in panne.

Esistono secondo voi problemi se tale collegamento viene fatto collegando entrambe le auto mediante due punti di massa senza quindi attaccarsi col morsetto direttamente al negativo della batteria dell'auto donatrice?

Qualora ci fossero problemi è gradita anche una motivazione al perché è meglio evitare di farlo :)

Ringrazio di cuore tutti coloro i quali sapranno rispondermi.
Avatar utente
Foto Utentememset
0 2
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 25 apr 2020, 9:36

0
voti

[2] Re: Collegare due veicoli mediante 2 punti di massa

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 25 apr 2020, 20:40

Io ho sempre collegato direttamente i morsetti delle due batterie e non mi hanno mai convinto le spiegazioni sul motivo di collegare un cavo alla massa.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.423 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2566
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[3] Re: Collegare due veicoli mediante 2 punti di massa

Messaggioda Foto Utentememset » 25 apr 2020, 20:41

Certo.

La domanda è però un'altra:

il collegamento tra due punti di massa è equipolente rispetto al collagare un negativo batteria ed un punto di massa?
Avatar utente
Foto Utentememset
0 2
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 25 apr 2020, 9:36

0
voti

[4] Re: Collegare due veicoli mediante 2 punti di massa

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 25 apr 2020, 20:44

In questo caso è meglio effettuare il collegamento direttamente sui poli delle batterie.
Visto le forti correnti in gioco potrebbero verificarsi delle cadute di tensione che vanificherebbero l'operazione di messa in moto di uno dei veicoli.
Non so se è la stessa cosa se si tratta solo di ricaricare la batteria, nel dubbio ...
Se quello che funziona basta non lo tocca' sennò te lassa!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
11,4k 4 6 10
Master
Master
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[5] Re: Collegare due veicoli mediante 2 punti di massa

Messaggioda Foto UtenteGiVi » 25 apr 2020, 21:14

Dopo tante vecchie auto curate amorevolmente sono entrato in un nuovo mondo, ho comprato nel lontano Agosto dell'anno scorso un'auto nuova, svenandomi, e pensando che potessi gestire come con le sue consorelle di tutte le cure che io potessi dargli.
Mi risveglio dal sonno.
Domande al concessionario:
se la batteria si scarica dove metto i morsetti?
Risposta:
è un evento impossibile, nel caso chiamate l'assistenza.
D:
facendo lunghi viaggi anche fuori paese (i bei tempi andati), che olio dovrei tenere per emergenza.
R:
è un evento impossibile, non potrà mai succedere di rabboccare olio, nel caso chiamate l'assistenza.( ancora non conosco il tipo di olio motore per il mio modello)
D:
se ho problemi con la batteria dove connettermi con i cavi di emergenza?
R:
è un evento impossibile, nel caso chiamate l'assistenza.

comunque nell'officina assistenza mi hanno mostrato due morsetti presenti nel vano motore per l'avviamento assistito.
assolutamente non mi hanno voluto dire dove si trovasse fisicamente la batteria.
cercando su internet sembra che una sostituzione della batteria sul mio modello di autovettura implica un pesante intervento di carrozzeria.

Cercherò di mantenere le vecchie autovetture in vita finché è possibile, la nuova sarà un alieno.

cosa c'entra con l'argomento?
era uno sfogo.
in tanti anni ho avviato i miei veicoli e quelli dei vicini e parenti in tanti modi, di notte, sotto la pioggia, in condizioni normali e senza tenere conto della sequenza di connessione degli elettrodi.
se era possibile lo facevo altrimenti no.
e' sempre andato tutto bene.
in auto ho un avviatore a batterie a litio.
vale sempre la procedura?.
O_/

:(
Ultima modifica di Foto UtenteGiVi il 25 apr 2020, 21:33, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto UtenteGiVi
80 2
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 20 mar 2020, 21:27

0
voti

[6] Re: Collegare due veicoli mediante 2 punti di massa

Messaggioda Foto UtenteDavideChinelli » 25 apr 2020, 21:31

Sempre meglio collegarsi al negativo batteria. Nel caso non fosse possibile (ad esempio la mia, che è una Citroen c3 Picasso), ha il vano batteria parzialmente coperto (e guardacaso copre il negativo). In quel caso basta collegare un punto qualsiasi che sia a massa.
C'è chi si attacca alla predisposizione (nella mia c'è un punto molto accessibile dove sono collegate tutte le masse comuni), c'è chi si attacca direttamente al motore (spesso alla turbina).

Se si ragiona sul discorso resistenze, se è superiore di qualche milliohm, c'è più di qualche problema di ossidazione o contatti non ben serrati. Ergo, la macchina l'accendete a fatica anche sostituendo la batteria con una nuova di zecca.


Fonte: esperienza personale (ne ho avviate parecchie con i cavi)
Avatar utente
Foto UtenteDavideChinelli
55 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 132
Iscritto il: 7 feb 2018, 13:39

0
voti

[7] Re: Collegare due veicoli mediante 2 punti di massa

Messaggioda Foto Utentegiannid19 » 25 apr 2020, 22:02

Collegare il cavo di massa lontano dalla batteria e per ultimo e staccarlo per primo è una precauzione da adottare per evitare esplosioni della batteria a causa di scintille che incendiano i gas che si sviluppano durante il funzionamento della batteria.
Non è detto che succeda ma può succedere, ho visto batteria esplose per questo.
Sulle nuove vetture dove la centralina controlla lo stato della batteria si utilizza il cavo che collega il negativo della batteria con la carrozzeria come shunt per misurare quanta corrente entra ed esce dalla batteria allo scopo di controllare lo stato di carica e di salute della batteria stessa, per questo è assolutamente indispensabile collegare il cavo di massa nell'apposito punto predisposto allo scopo.
Diversamente c'è il rischio di dover fare la procedura di calibrazione della batteria.
Su molte auto nuove la sostituzione della batteria deve essere fatta presso l'officina che eseguirà anche la calibrazione.
Avatar utente
Foto Utentegiannid19
360 1 1 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 192
Iscritto il: 30 mag 2010, 22:40

1
voti

[8] Re: Collegare due veicoli mediante 2 punti di massa

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 25 apr 2020, 23:17

Secondo me, le risposte migliori si trovano nel libretto d'istruzioni per l'utente, di cui ormai tutte le moderne vetture sono dotate, e solitamente disponibile online in formato PDF.
A riguardo, posso fare queste considerazioni:
  • l'avviamento d'emergenza con i cavi è un'operazione che l'utente può benissimo effettuare, tant'è vero che i manuali d'istruzioni precisano l'elenco delle specifiche operazioni da effettuare, in base anche al modello della vettura;
  • nelle vecchie auto, in cui le batterie "sfiatavano" direttamente sopra la batteria i vapori esplosivi, effettivamente c'era il pericolo d'esplosione, in quanto al momento di collegare il cavo del negativo sul morsetto facilmente si sprigionano alcune scintille, dovute alla diversa differenza di potenziale tra la batteria donatrice e quella ricevente.
    Veniva consigliato, allora, di collegare il cavo negativo in un punto sicuramente a massa (generalmente sul grosso occhiello metallico che serviva per estrarre il motore dal vano) ma non troppo distante dalla batteria. In seguito, le cose sono migliorate con l'adozione dello scarico dei vapori esplosivi tramite un tubicino che li convogliava in zona sicura, lontana dai morsetti della batteria. Attualmente, con le batterie cosiddette sigillate (o quasi) il pericolo di esplosione è molto ridotto;
  • nelle auto fornite di sensore di corrente sul polo negativo, è opportuno non bypassare tale sensore (collegando il cavo del negativo direttamente sul morsetto), bensì utilizzare l'apposita aletta metallica predisposta allo scopo, in modo tale che la corrente di avviamento/ricarica passi in ogni caso attraverso il sensore e venga "registrata" nella centralina di sistema. In caso contrario, non mi risulta succeda niente di particolare dal punto di vista funzionale, ma semplicemente avverrà una mancata registrazione di tale evento nella memoria della centralina;
  • per quanto riguarda le auto fornite di sensore, concordo con quanto affermato da Foto Utentegiannid19 quando dice che la sostituzione della batteria prevede l'intervento di un'officina. Si verifica infatti che installando una diversa batteria senza "informare" la centralina della sostituzione, quest'ultima penserà di aver a che fare ancora con la vecchia batteria, e potrebbe dare indicazione errate all'utente sullo stato attuale della batteria. Tramite il citato sensore, vengono infatti raccolte tutte le informazioni relative alla batteria (es. numero di avviamenti nel tempo, scariche particolarmente gravose, numero ed entità delle ricariche, ecc.). Nelle auto del gruppo Volkswagen, ad esempio, il sistema è anche in grado di individuare difetti non imputabili all'utente, nel qual caso sul display del cruscotto appare un messaggio del tipo "batteria inefficiente: recarsi presso un'officina autorizzata per la sostituzione in garanzia".
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
3.286 2 3 6
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1420
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna


Torna a Autovetture, motori endotermici ed elettronica relativa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti