Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

int differenziale e messa a terra

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[1] int differenziale e messa a terra

Messaggioda Foto Utentelord » 8 dic 2020, 21:32

buona sera a tutti sono nuovo del forum ma seguo sempre il Vs sito avrei una domanda ...... nei sistemi TN quando devo coordinare il mio differenziale con l’impianto di terra Affinché la mia protezione risulti efficace devo avere che il prodotto della resistenza di terra per il valore della corrente nominale differenziale del dispositivo non deve superare i 50 V nei casi generali e i 25 V nei casi particolari (ad es. locali medici, cantieri, stalle)
la formula per fare questo calcolo è:

Resistenza di terra x corrente nominale differenziale =

Esempio = 20 ohm x 0.03 A = 0.6 V

il mio problema che la resistenza di terra la devo calcolare ogni volta o ci sono dei valori standard a cui posso fare riferimento..?

grazie a tutti per la riposta
saluti
Ultima modifica di Foto UtenteWALTERmwp il 8 dic 2020, 22:15, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Spostato quì da "Elettronica generale"
Avatar utente
Foto Utentelord
0 2
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 8 dic 2020, 20:07

2
voti

[2] Re: int differenziale e messa a terra

Messaggioda Foto Utenteattilio » 8 dic 2020, 21:44

nei sistemi TN la resistenza di terra non c'entra una mazza per la protezione dai contatti indiretti

in ogni caso la RT non si calcola, si misura
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
60,9k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9052
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[3] Re: int differenziale e messa a terra

Messaggioda Foto Utentelord » 8 dic 2020, 22:06

Scusami in che senso
...quando devo coordinare il mio differenziale ho bisogno di verificare la RT...o a scopo cautelativo metto sempre un diff Da 0,03A
Avatar utente
Foto Utentelord
0 2
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 8 dic 2020, 20:07

1
voti

[4] Re: int differenziale e messa a terra

Messaggioda Foto Utenteattilio » 8 dic 2020, 22:12

un 30 mA come generale in un TN?
stai scherzando vero?

una curiosità se posso, che mestiere fai e che esperienze hai?
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
60,9k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9052
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[5] Re: int differenziale e messa a terra

Messaggioda Foto Utentelord » 8 dic 2020, 22:13

Scusamiiii TT si è copiato male
Avatar utente
Foto Utentelord
0 2
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 8 dic 2020, 20:07

1
voti

[6] Re: int differenziale e messa a terra

Messaggioda Foto Utenteattilio » 8 dic 2020, 22:21

in TT in ambito residenziale il 30 mA è richiesto come protezione addizionale contro i contatti diretti (circuiti prese ad esempio)

laddove non espressamente richiesto si segue sempre il coordinamento tra Rt e Idn dell'interruttore differenziale
e la Rt va misurata

se poi ti trovi ad avere differenziali in cascata, non puoi metterli con la stessa Idn, altrimenti non hai alcuna selettività in caso di guasto a terra
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
60,9k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9052
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[7] Re: int differenziale e messa a terra

Messaggioda Foto Utentelord » 8 dic 2020, 22:26

Ok grazie ... Esempio se a monte ho un diff da 0,03 ed ho una caldaia in cantina tu metteresti un MT e basta o un diff selettiv
Avatar utente
Foto Utentelord
0 2
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 8 dic 2020, 20:07

0
voti

[8] Re: int differenziale e messa a terra

Messaggioda Foto Utenteattilio » 8 dic 2020, 22:27

fai un disegno, così non capisco cosa intendi
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
60,9k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9052
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[9] Re: int differenziale e messa a terra

Messaggioda Foto Utentelord » 13 dic 2020, 22:19

ciao quasimodo ecco l'impianto che volevo fare ma il differenziale da 0.03 A e' giusto . O potrei fare una selettività a cascata tipo 0.3 Aa monte e 0.03 per la caldaia .. grazie
Allegati
dami quadro.pdf
(78.17 KiB) Scaricato 110 volte
Avatar utente
Foto Utentelord
0 2
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 8 dic 2020, 20:07

0
voti

[10] Re: int differenziale e messa a terra

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 14 dic 2020, 0:29

Non ho aperto lo schema, quindi non mi pronuncio.
Premesso che in Italia la realizzazione di impianti elettrici è consentita solo ai soggetti abilitati ai sensi del DM 37/08...
Comunque se sei il committente é giusto informati ed avere idee da proporre all'installatore.

La selettiva tra differenziali in cascata non può essere solo amperometrica, altrimenti (con un impianto di terra debitamente dimensionato) aprirebbero entrambi nella quasi totalità dei casi. Quello a monte deve avere rispetto a quello a valle un ritardo intenzionale di intervento, in modo da lasciargli il tempo di aprire.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.627 3 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 44 ospiti