Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Benvenuti al blog elettrico di Mike. Visita il suo
Foto Utente

La forza del professionista

Impegno virtuale per migliorare il mondo reale


Gli ultimi articoli di Mike

pubblicato 3 anni fa, 2.735 visualizzazioni

La verifica di un impianto elettrico esistente è un'attività molto complessa e impegnativa da svolgere. Per quanto concerne la mia professione, ritengo che sia l'attività più complessa in assoluto; progettare un impianto elettrico a confronto è una passeggiata. Se poi l'impianto elettrico oggetto di verifica è privo di qualsiasi documentazione la complessità raggiunge l'apice.

Di positivo è indubbia la mole di esperienza che si acquisisce, utilissima proprio per affrontare l’attività progettuale. Infatti, durante una verifica, si valutano le scelte fatte a priori da altri e la loro efficacia sul campo. Si è costretti a ragionare e a trovare soluzioni valide capaci di coniugare: sicurezza, gestione e costi. S’impara a mettere da parte il proprio ego, scindendo quello che si vorrebbe fare, da quello che è effettivamente necessario e più conveniente fare. Con l’esperienza si individuano immediatamente i punti critici a cui fare maggiore attenzione. In conclusione è un ottimo training che consiglio ai giovani (e non) professionisti.

[...]

pubblicato 3 anni fa, 697 visualizzazioni

Articolo pubblicato su rivista ISL ottobre 2009.

Questo e altri articoli che seguiranno, vogliono avere l’ambizione di fornire degli strumenti pratici di analisi, procedure, spunti e suggerimenti da utilizzare per affrontare la valutazione del rischio elettrico, argomento piuttosto ostico per i non addetti ai lavori e contenuto nel TITOLO III CAPO III “Impianti e apparecchiature elettriche” del D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008.

ASPETTI PROPEDEUTICI ALLA VALUTAZIONE

Con l’entrata in vigore del Testo Unico per la Sicurezza il 15 maggio 2008, sono stati abrogati una serie di disposti legislativi tra cui il DPR 547/55 punto di riferimento della prevenzione infortuni nel settore elettrico da oltre cinquant’anni.

[...]

pubblicato 4 anni fa, 389 visualizzazioni

Faccio parte di una commissione di pubblico spettacolo da oramai quasi una decina d'anni, ho conosciuto l'autore di questo libro durante le innumerevoli riunioni di commissione per vari eventi organizzati nella città in cui esercito, da parte di uno dei più grandi organizzatori di concerti e eventi in genere.

Progettare, costruire e gestire la sicurezza di uno spettacolo è un'attività molto complessa che richiede competenze multidisciplinari e conoscenza del mondo dello spettacolo e dell'entertainment. Non solo, a causa dell'elevata burocratizzazione del nostro sistema amministrativo, bisogna anche conoscere bene quali sono le procedure corrette da seguire, le richieste da soddisfare da parte gli organismi di controllo e la galassia normativa che ci ruota attorno. L'allestimento di uno spettacolo è un mondo a se stante, non è per nulla paragonabile ad un cantiere edilizio tradizionale, ma in tutti questi anni è stato questo il riferimento a livello legislativo con notevoli problematiche interpretative e operative. A seguito anche di eventi tragici accaduti, ci sono stati gruppi di lavoro che hanno cominciato a definire delle linee guida per poter affrontare la specificità e particolarità di questa attività e dopo anni che se ne discuteva, finalmente è uscito il così detto: "Decreto palchi" che non sarà certamente la chiave di volta definitiva ma sicuramente è un punto di inizio per affrontare il problema.

[...]

pubblicato 7 anni fa, 849 visualizzazioni

In tutte la attività in generale e negli ambienti di lavoro in particolare, se la progettazione è il primo presidio della sicurezza, l'installazione qualificata è la garanzia dell'applicazione della sicurezza.

Il ruolo principale dell’installatore o dell’impresa installatrice è di dare esecuzione al progetto seguendone le prescrizioni e tutte le indicazioni ivi contenute.

Ha il diritto e dovere di rifiutarsi di dare esecuzione ai lavori se prima non gli è stato consegnato il progetto esecutivo redatto da un professionista iscritto all’albo professionale, altrimenti, diventa corresponsabile in solido alla committenza della violazione del DM 37/08 oltre a prendersi in carico delle responsabilità civili e penali in merito al lavoro svolto.

[...]

pubblicato 7 anni fa, 1.028 visualizzazioni

La progettazione è l’attività principale per conseguire la sicurezza dell’impianto elettrico, è il punto di partenza con il quale gettare i principi e le regole tecniche da adottare in tutte le fasi successive, dalla scelta dei materiali, all’installazione, fino alla corretta gestione e manutenzione; in poche parole in questa fase si valutano i rischi presenti e si determinano i dispositivi di protezione.

Non per nulla la L. 46/90 prima e ora il DM 37/08 pone il progetto degli impianti allo stesso livello di importanza di quello edilizio; infatti la presentazione per l’ottenimento del permesso a costruire deve essere contestuale (DM 37/08 art. 5 comma 6 e art. 11).

Questo insieme di studi e di attività si fonda su informazioni preliminari (dati di progetto) riguardanti le prestazioni richieste in determinate condizioni ambientali e di funzionamento. In questa fase iniziale l’apporto del datore di lavoro e della sua organizzazione, saranno determinanti per lo sviluppo di soluzioni tecniche idonee a ridurre i rischi e ad individuare da subito quali potranno essere le opportune procedure organizzative per far fronte ai rischi residui nelle varie condizioni di utilizzo, e determinare quale debba essere il livello di formazione del personale preposto.

[...]

pubblicato 12 anni fa, 4.463 visualizzazioni

Quali documenti occorrono per applicare il marchio CE sui quadri? [...]

pubblicato 13 anni fa, 2.859 visualizzazioni

La norma Cei 64.2 è stata abolita? [...]

pubblicato 13 anni fa, 1.391 visualizzazioni

Una nuova apparecchiatura da immettere sul mercato, quali certificazioni deve possedere (CE, ATEX, ecc) , e come si ottengono? [...]

pubblicato 13 anni fa, 2.953 visualizzazioni

Mi servirebbe qualche chiarimento sulla direttiva Atex, per orientarmi nella valutazione di una cabina di verniciatura. [...]

pubblicato 13 anni fa, 3.751 visualizzazioni

Vorrei avere chiari tempi e modi di consegna della dichiarazione di conformit�. [...]

Chi sono

Mike - profilo

Nome: Michele Guetta

Reputation: 51.197 7 10 12

Bio: Cavaliere Jedi progettista di impianti grazie alla forza dell'esperienza e professionalità combatte il lato oscuro della forza formato da colleghi copia/incolla, tirafili, burocrati e azzeccagarbugli delle pubbliche amministrazioni, per il bene della committenza pubblica e privata. [Nota: Si prega di non utilizzare il messaggio privato per domande che possono essere inserite nel forum. Grazie.]

I miei ultimi post dal forum

  • Il Mit rilancia il nucleare

    Non capisco perché agitarsi, se e quando non ci saranno alternative sarà il mercato a richiederle giusto? Agitato io? Ma figurati, era solo per... 20:05

  • Lavoro all'italiana

    D'accordo,ci può stare.. ma un po' di buon senso non sarebbe guastato. Certo, era solo per dire che le responsabilità non sono così certe. 09:46

  • Qualche domanda

    Ok per le linee energia ma il mio dilemma è cosa usare per le linee segnale Rileggi [19] 09:49

  • Qualche domanda

    IL PROBLEMA E' CHE LE PRIME 3 SCELTE MI SEMBRA CHE FACCIANO SEMPRE RIFERIMENTO A UN CAVO DI ENERGIA ESSENDOCI SEMPRE IL PE MENZIONATO QUINDI... 09:49

  • impianto del 4° mondo, come mi comporto..

    Probabilmente l'interruttore testimonia la miseria dello stato economico dell'azienda più che la turpe avidità del datore di lavoro. :ok: 16:01

  • Generatore di corrente alternata in appartamento condominial

    sono necessarie altre attività e precauzioni? Continua pure così, Darwin farà il resto. 23:11

  • Il Mit rilancia il nucleare

    Ci sono arrivati, meglio tardi che mai... "La nostra analisi dimostra che sfruttare il potenziale dell'energia nucleare è cruciale per... 20:05

  • La libreria di EY... "Vediamo cosa leggiamo"

    I due autori del libro che proponi, Mike , affrontano questo problema? Temo di no, ma se lo fanno seriamente sono pronto a ricredermi. Leggilo... 09:03

  • impianto del 4° mondo, come mi comporto..

    se è un sistema TN il differenziale non è necessario. Vuoi che in tutto l'impianto non ci sia nemmeno una presa a spina da proteggere? Basta... 16:01

  • impianto del 4° mondo, come mi comporto..

    vero, però sfido chiunque a fare un verbale positivo ad un impianto senza differenziale... Non è vero, se è un sistema TN il differenziale non... 16:01

Vai al Forum


Cerca nel blog di Mike