Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Rele a ritenuta temporanea

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[1] Rele a ritenuta temporanea

Messaggioda Foto Utenteattila666 » 1 nov 2019, 18:18

Un saluto a tutta la board,
ho un problema come da schema allegato, vorrei che quando premo il pulsante n° 10, il rele rimanesse eccitato per almeno 3-4 secondi (è un reset remoto e gli apparati a valle "led" devono aver il tempo di resettarsi) immagino che dovrei farlo con un condensatore, ma come lo carico visto che appena premo il pulsante il circuito si disalimenta ?
Avete qualche idea ?
pN4T8q0b.jpeg
Ultima modifica di Foto Utentewall87 il 1 nov 2019, 18:26, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Non sono ammesse immagini da siti esterni. Inserita immagine come allegato
Avatar utente
Foto Utenteattila666
45 3
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 23 giu 2014, 13:59

1
voti

[2] Re: Rele a ritenuta temporanea

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 1 nov 2019, 18:53

Se capisco bene hai alimentato la bobina del relè con in serie un contatto normalmente chiuso dello stesso relè, questo dovrebbe significare che quando premi il pulsante il relè vibra, cioè si eccita e si diseccita rapidamente ed è un circuito che non ha molto senso.

Dalla tua descrizione si capisce bene poco, l'approccio è sbagliato: ti conviene spiegare per bene cosa vorresti ottenere, a cosa dovrebbe servire quel circuito, cosa dovresti resettare e perché.

Per favore schemi in fidocad.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
32,4k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6290
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[3] Re: Rele a ritenuta temporanea

Messaggioda Foto Utenteattila666 » 1 nov 2019, 20:17

hai ragione, infatti il circuito, semplificato al massimo, era solo per dare un'idea di quanto ho a disposizione (rele a doppio scambio) per risolvere il mio problema, diciamo che il "led" è una serie di apparati collegati allego foto ,
EDIT PB: Rimosso link a server esterno
(nel dettaglio un Raspberry in cui gira Blynk server e vari Nodemcu con cui gestisco vari rele) visto che la scatola di derivazione in cui è installato il tutto non è facilmente raggiungibile, vorrei (da remoto) in caso il sistema non risponda, chiudere un rele(quello in foto) e resettare il tutto, però mi occorre che il rele resti aperto qualche secondo per dare tempo al sistema di fare un reboot completo, spero di essere stato piu chiaro :D
edit-- scusa per rispondere velocemente non avevo letto di fidocad, l'ho scaricato se necessario converto il tutto
edit-- ho convertito in fidocad inserendo solo il necessario (il motore rappresenta tutti i componenti collegati a valle del rele) in modo che chi è più esperto di me possa aggiungere la componentistica necessaria (ma perche i contatti dei rele non si possono collegare :? )
Ultima modifica di Foto UtentePietroBaima il 1 nov 2019, 21:06, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: Inserito schema Fidocad
Avatar utente
Foto Utenteattila666
45 3
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 23 giu 2014, 13:59

0
voti

[4] Re: Rele a ritenuta temporanea

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 1 nov 2019, 21:05

Se te ne intendi di elettronica puoi costruirti un semplice monostabile, altrimenti ti consiglio di utilizzare un temporizzatore per luce scale.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,5k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9529
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

1
voti

[5] Re: Rele a ritenuta temporanea

Messaggioda Foto Utenteedgar » 1 nov 2019, 21:05

attila666 ha scritto:ma perche i contatti dei rele non si possono collegare :? )

Hai probabilmente impostato un valore della griglia che non combacia con quella dei componenti.

Per inserire correttamente un disegno fidocad, una volta disegnato lo schema, seleziona tutto il disegno. Col tasto destro del mouse scegli copia, premi il tasto FCD nella finestra di composizione del messaggio e incolla tra i due tag FCD il disegno copiato. Usa anteprima per verificare se tutto è andato a buon fine prima di inviare il messaggio
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.562 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2698
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[6] Re: Rele a ritenuta temporanea

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 1 nov 2019, 21:08

Non inserire link a server esterni per immagini, ti è già stato detto da wall87, ma usa la funzione “invia allegato”
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,5k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9529
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[7] Re: Rele a ritenuta temporanea

Messaggioda Foto Utenteattila666 » 1 nov 2019, 21:18

PietroBaima ha scritto:Se te ne intendi di elettronica puoi costruirti un semplice monostabile, altrimenti ti consiglio di utilizzare un temporizzatore per luce scale.

ma quando attivo il pulsante che apre il rele da remoto, lui taglierebbe tutta l'alimentazione, quindi credo che necessariamente mi occorre un condensatore da mettere in parallelo alla bobina del rele per utilizzare la sua corrente di scarica per tenere alimentata la bobina e darmi quei 3 o 4 secondi che mi servono, ma come terrei carico il condensatore visto che ai capi della bobina non c'è corrente finché non premo il pulsante da remoto ?, è questo il problema
provo a step
1) ho un rele NC
2) mando un impulso che apre il rele che si eccita e interrompe l'energia a tutti i componenti del quadro
3) il rele rimane eccitato (anche se la corrente è stata tolta) e lascia senza energia tutti i componenti del quadro
4) dopo 3-4 secondi il rele torna allo stato NC e torna energia al quadro
5) reset effettuato
Avatar utente
Foto Utenteattila666
45 3
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 23 giu 2014, 13:59

0
voti

[8] Re: Rele a ritenuta temporanea

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 1 nov 2019, 21:20

Ti servirebbe un condensatore da un urcafarad, lascia perdere.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,5k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9529
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[9] Re: Rele a ritenuta temporanea

Messaggioda Foto Utenteattila666 » 1 nov 2019, 21:20

PietroBaima ha scritto:Non inserire link a server esterni per immagini, ti è già stato detto da wall87, ma usa la funzione “invia allegato”

scusami, non avevo letto le motivazioni non succederà pù :ok:
Avatar utente
Foto Utenteattila666
45 3
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 23 giu 2014, 13:59

0
voti

[10] Re: Rele a ritenuta temporanea

Messaggioda Foto Utenteattila666 » 1 nov 2019, 21:23

PietroBaima ha scritto:Ti servirebbe un condensatore da un urcafarad, lascia perdere.

ma parliamo solo della bobina del rele come carico 5 V e 200 mA
Avatar utente
Foto Utenteattila666
45 3
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 23 giu 2014, 13:59

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 22 ospiti