Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Raddrizzatore di precisione: ipotesi

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[1] Raddrizzatore di precisione: ipotesi

Messaggioda Foto UtenteAllen » 2 mar 2024, 19:34

Buonasera a tutti O_/
Studiando il circuito del raddrizzatore precisione ideale, ho deciso di voler dimostrare che l'ipotesi di funzionamento tale che: Vs>0, D1 Off, D2 Off é sbagliata.

La mia idea é che la corrente che scorre lungo R1 ed R2 sia nulla, e se questo fosse vero l'uscita dell'operazionale sarebbe negativa, accendendo in questo modo D1. Il problema é che non capisco come quella corrente possa annullarsi, io vedo un percorso che va dal generatore, passa su R1 ed R2 e scorre infine nell'uscita.

Che ne pensate? Grazie in anticipo :ok:
Allegati
circuito.PNG
circuito.PNG (20.88 KiB) Osservato 3383 volte
Avatar utente
Foto UtenteAllen
13 4
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 14 giu 2018, 21:39

2
voti

[2] Re: Raddrizzatore di precisione: ipotesi

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 3 mar 2024, 8:51

Se la corrente in R1 ed R2 e` nulla, Vo=Vs. Poi perche' faccia quell'ipotesi, non lo so: se mancasse D1 (circuito aperto) oppure fosse montato a rovescio e Vs>0V, l'ipotesi di corrente nulla sarebbe vera, ma ci sono!
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
118,7k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20750
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[3] Re: Raddrizzatore di precisione: ipotesi

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 3 mar 2024, 16:15

Allen ha scritto:.. ho deciso di voler dimostrare che l'ipotesi di funzionamento tale che: Vs>0, D1 Off, D2 Off é sbagliata...

Anche a me pare sia sbagliata: quando Vs>0 succede che D1 è ON, non OFF.

Inoltre quando Vs>0 non è vero che la corrente in R1 è nulla, invece è nulla la corrente in R2.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
38,5k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7633
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[4] Re: Raddrizzatore di precisione: ipotesi

Messaggioda Foto UtenteAllen » 3 mar 2024, 19:51

Si, per Vs>0 D1 é ON e D2 é Off

Quello che avevo in mente é un esercizio teorico per il quale voglio confutare l'ipotesi D1 OFF e D2 OFF per Vs>0.

Scusatemi se mi sono spiegato male :cry:

Provando ad uguagliare le correnti al nodo invertente posso trovare questa relazione:

V_{0}= -\frac{R2}{R1} V_{s}

puó essermi utile in qualche modo il fatto che per Vs positivo, l'uscita sia negativa?
Avatar utente
Foto UtenteAllen
13 4
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 14 giu 2018, 21:39

0
voti

[5] Re: Raddrizzatore di precisione: ipotesi

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 3 mar 2024, 20:54

Si, per Vs>0 D1 é ON e D2 é Off

Quello che avevo in mente é un esercizio teorico per il quale voglio confutare l'ipotesi D1 OFF e D2 OFF per Vs>0.

Logicamente è corretto, ma perché invece di confutare qualcosa di sbagliato, spiegare semplicemente come funziona ?
Supponendo diodi ideali che passano on/off attorno a 0 v ?
E se la soglia è 0,6 V ?
E se la transizione segue una caratteristica I-V esponenziale?
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
11,6k 5 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 6334
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[6] Re: Raddrizzatore di precisione: ipotesi

Messaggioda Foto UtenteAllen » 3 mar 2024, 22:41

Sto applicando ció che dice il libro di testo, cioé che siccome il diodo é un elemento non lineare, se voglio studiare un circuito devo fare delle ipotesi sulla loro regione di funzionamento. Deduco che per imparare come funzioni un circuito devo anche essere in grado di farmi delle domande e darmi delle risposte :-)
Avatar utente
Foto UtenteAllen
13 4
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 14 giu 2018, 21:39

2
voti

[7] Re: Raddrizzatore di precisione: ipotesi

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 3 mar 2024, 23:10

Allen ha scritto:Provando ad uguagliare le correnti al nodo invertente posso trovare questa relazione:

V_{0}= -\frac{R2}{R1} V_{s}

Non stai solo uguagliando le correnti, stai ipotizzando che ci sia una retroazione negativa e che almeno uno dei due diodi sia in conduzione.
Allen ha scritto:puó essermi utile in qualche modo il fatto che per Vs positivo, l'uscita sia negativa?


Se fai l'ipotesi che entrambi i diodi siano aperti, hai che Vout=Vs. Ma anche V-=Vs quindi l'uscita dell'operazionale diverge (satura) con segno opposto a Vs, e pertanto manda in conduzione D1 se Vs>0V oppure D2 se Vs<0V, contraddicendo l'ipotesi che entrambi i diodi siano aperti.

Domanda tricky, ma importante: quanto vale l'impedenza di uscita del circuito? Anche qui bisogna distinguere fra le due situazioni Vs>0V e Vs<0V
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
118,7k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20750
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[8] Re: Raddrizzatore di precisione: ipotesi

Messaggioda Foto UtenteAllen » 3 mar 2024, 23:54

Se fai l'ipotesi che entrambi i diodi siano aperti, hai che Vout=Vs. Ma anche V-=Vs quindi l'uscita dell'operazionale diverge (satura) con segno opposto a Vs, e pertanto manda in conduzione D1 se Vs>0V oppure D2 se Vs<0V, contraddicendo l'ipotesi che entrambi i diodi siano aperti.


Questo passaggio non mi é chiaro, in particolare che V-=Vs. Questo vuol dire che non c'é caduta su R1, quindi non scorre corrente lungo R1 ed R2?


Domanda tricky, ma importante: quanto vale l'impedenza di uscita del circuito? Anche qui bisogna distinguere fra le due situazioni Vs>0V e Vs<0V


Per Vs>0 l'impedenza di uscita é R2, per Vs<0 dovrebbe essere R1+R2?
Ti ringrazio per la domanda, non mi aspettavo di dover distinguere tra le due situazioni :ok:
Avatar utente
Foto UtenteAllen
13 4
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 14 giu 2018, 21:39

2
voti

[9] Re: Raddrizzatore di precisione: ipotesi

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 4 mar 2024, 0:00

Allen ha scritto:Questo passaggio non mi é chiaro, in particolare che V-=Vs. Questo vuol dire che non c'é caduta su R1, quindi non scorre corrente lungo R1 ed R2?
E` quello che capita se ipotizzi entrambi i diodi aperti. Non scorre corrente perche' "non sa dove andare".

Allen ha scritto:Per Vs>0 l'impedenza di uscita é R2, per Vs<0 dovrebbe essere R1+R2?
Ti ringrazio per la domanda, non mi aspettavo di dover distinguere tra le due situazioni :ok:


Non e` corretto. E` giusto che i due valori sono diversi, ma non sono quelli. Disegna lo schema con fidocadj, e` piu` facile prendere lo schema per rispondere.
Nei due casi sostituisci il diodo aperto con un circuito aperto, quello che conduce con un cortocircuito oppure meglio una resistenza rD. Su che libro stai studiando? La figura sembra da una vecchia edizione del Sedra Smith.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
118,7k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20750
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[10] Re: Raddrizzatore di precisione: ipotesi

Messaggioda Foto UtenteAllen » 4 mar 2024, 0:29

E` quello che capita se ipotizzi entrambi i diodi aperti. Non scorre corrente perche' "non sa dove andare".


Non puó scorrere dal generatore attraverso R1 poi R2 per poi arrivare ad un carico collegato a Vout?

Su che libro stai studiando? La figura sembra da una vecchia edizione del Sedra Smith.


Sto studiando dallo Jaeger. La figura l'ho presa online. Il libro spiega bene come funziona il circuito, ma non si dilunga sulle ipotesi del funzionamento dei diodi che a me interessa :cry:




Il mio ragionamento é stato, per calcolare la Rout quando D1 é acceso che la Itest preferisce scorrere lungo il diodo piuttosto che attraverso il resistore. Quindi il generatore vede solo R2




Invece, quando é D2 ad essere acceso, poiché la Itest é entrante in quel nodo, il diodo non permette alla corrente di scorrere lungo quella direzione, quindi va verso R1 ed R2



Come mai é sbagliato? :oops:
Avatar utente
Foto UtenteAllen
13 4
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 14 giu 2018, 21:39

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 44 ospiti