Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

cablaggi e derivazioni

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] cablaggi e derivazioni

Messaggioda Foto UtenteMassimoB » 30 ott 2012, 19:43

Spesso mi accade di imbattermi in quadri cablati in modi assai curiosi e scatole di derivazione che sembrano voler esplodere da un momento all' altro a causa del disordine e del numero di fili presenti.
Credo che uno dei motivi principali di questi inconvenienti sia il risparmio sul tempo ( o malavoglia) che andrebbe dedicato nel cablare un quadro od una derivazione, ma peggio ancora e lo trovo alquanto assurdo aprire scatole di derivazione in impianti nuovi di pacca (soprattutto domestici) e trovale piene zeppe di cavi disposti in malomodo e con identificazioni poco chiare od inesistenti delle linee.
Credo che sarebbe buona regola pensare le scatole di derivazione in modo che almeno il 50% di spazio rimanga vuoto per eventuali modifiche od aggiunte ma soprattutto per facilitare il lavoro di chi poi potrebbe metterci le mani(ovviamente si intende un addetto ai lavori, evitare assolutamente il fai da te opera molto in uso negli ultimi tempi).
Un' altra buona regola (secondo me importantissima) è quella di contrassegnare con targhette od altro le linee presenti in derivazione in modo da non perdere inutilmente del tempo in seguito.
Ultima modifica di Foto Utentemir il 30 ott 2012, 20:23, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: rieditato il titolo in minuscolo (maiuscolo=urlare)
Avatar utente
Foto UtenteMassimoB
13,7k 6 12 13
Expert free
 
Messaggi: 3040
Iscritto il: 28 ott 2012, 9:56
Località: Milano

0
voti

[2] Re: CABLAGGI E DERIVAZIONI

Messaggioda Foto Utentemir » 30 ott 2012, 20:19

io credo che quando ci si imbatte in impianti/cablaggi realizzati in questo modo è solo per una serie di motivi che spaziano che hanno come denominatore comune l'incompetenza, che porta ad improvvisarsi installatori o a mirare al semplice risparmio.
Avatar utente
Foto Utentemir
59,8k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20149
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[3] Re: cablaggi e derivazioni

Messaggioda Foto Utenteelettro » 30 ott 2012, 20:46

I cablaggi mal realizzati, sono la prima causa dei guasti negli impianti elettrici...

Ma la cosa che mi lascia veramente perplesso, è l'utilizzo dei "maledetti" morsetti a serraggio diretto, al posto degli aggiornati a serraggio indiretto; es C***re.

Non capisco per quale motivo nel 2012 si debba adottare a norma una vite che incide direttamente un fascio di conduttori....!!!!!!

Ho già aperto un post a tal proposito, che tratta anche la questione di puntali a crimpare sui magnetotermici...""chi li usa e chi no...."""
Avatar utente
Foto Utenteelettro
903 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[4] Re: cablaggi e derivazioni

Messaggioda Foto Utentemir » 30 ott 2012, 20:52

elettro ha scritto:Ho già aperto un post a tal proposito, che....

e chi se la scorda... :mrgreen:
scherzi a parte, sull'aspetto dei morsetti a serraggio diretto credo si sia già detto molto,oramai molti costruttori finalmente adottano il serraggio indiretto sui morsetti di dispositivi elettrici e morsettiere, però è pur vero che si incontrano anche realizzazioni con morsetti a serraggio diretto, che se non adeguatamente utilizzate creano nel tempo problemi o meglio difetti di funzionamento particolarmente quando questi morsetti sono ospitati da quadri a bordo macchina e quando la macchina o il supporto di fissaggio del quadro è sottoposto a sollecitazioni che nel tempo creano difetti , anche se un falso contatto o un cavo terminato e cablato a volte si trova interrotto nel punto di serraggio anch ein morsetti con serraggio indiretto ma in genere mi capita di assistere a simile difetto sempre con il solito cavo unipolare di tipo rigido.
Avatar utente
Foto Utentemir
59,8k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20149
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[5] Re: cablaggi e derivazioni

Messaggioda Foto Utenteattilio » 1 nov 2012, 0:13

Foto Utenteelettro ha scritto:la cosa che mi lascia veramente perplesso, è l'utilizzo dei "maledetti" morsetti a serraggio diretto, al posto degli aggiornati a serraggio indiretto; es C***re.

Ormai ho desistito, i grossisti di materiale elettrico, per questo tipo di materiale (morsetti comuni a serraggio diretto) fanno uno o due ordini all' anno.

Poco tempo fa volevo fare un ordine di "Zetamini", ma avrei dovuto aspettare diversi mesi, nonostante come da quantità minime avevo circa 200€ di ordine (per i soli morsetti), risultato: nisba, niente ordine e niente morsetti a serraggio indiretto.

Specialmente dalle mie parti, sono un qualcosa di inutilizzato, non c'é mercato di questi prodotti, fermo restando che io sarei favorevole a bandire i cappucci con serraggio a vite che incide il fascio di conduttori... altro che lampade a filamento! :twisted:

Detto questo, vorrei comunque far notare che nel residenziale, trovare cablaggi con morsetti a serraggio indiretto è una rarità (1% o forse meno!), quindi in relazione ai guasti/incidenti derivanti dal serraggio diretto, non sarei così catastrofista, è un sistema obsoleto e tecnicamente indecente, ma è anche quello che va per la maggiore, quindi per il momento rassegnamoci.

Ritornando al quesito di Foto UtenteMassimoB, posso solo fare qualche ipotesi:
Se parliamo di ristrutturazioni parziali, non potendo passare i tubi a pavimento, viene precluso l' uso di scatole rettangolari di grosse dimensioni, che consentirebbero un buon margine di spazio libero.
Clienti per i quali le cassette di derivazione sono solo degli elementi antiestetici da nascondere dietro qualche armadio #-o quindi, meno ne metti, meglio è!
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,4k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8572
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[6] Re: cablaggi e derivazioni

Messaggioda Foto UtenteMassimoB » 1 nov 2012, 0:35

Per quello che riguarda i morsetti a serraggio indiretto sfondate una porta aperta, dopo svariate richieste al mio fornitore sono riuscito a stabilire una continuità nella fornitura di tali morsetti.
Ormai ho bandito categoricamente dai miei impianti i morsetti a serraggio diretto.
I morsetti con cui mi trovo bene e reperisco facilmente nel 90% dei casi sono i cembre serie zeta mini (tenendo sempre in magazzino una buona scorta salvo mancanza dal fornitore).
Foto Utenteattilio appena ne avrò l' occasione ti posterò qualche foto di ciò che intendo per derivazioni che esplodono, non ci ho pensato prima quando ho aperto le derivazioni da un cliente che hanno dato motivo al mio articolo.
Avatar utente
Foto UtenteMassimoB
13,7k 6 12 13
Expert free
 
Messaggi: 3040
Iscritto il: 28 ott 2012, 9:56
Località: Milano

0
voti

[7] Re: cablaggi e derivazioni

Messaggioda Foto Utenteelettrodomus » 1 nov 2012, 10:37

Non so, raramente trovo una via di mezzo. Posso trovare scatole super affollate; disordinate; con i cavi tagliati troppo corti, segnati male o non segnati. Oppure trovo trovo derivazioni con cavi lunghissimi iper-ordinati, nastrati ogni 3 cm per tenerli raggruppati; che fanno il giro della scatola e sono fascettati 3 o 4 volte al fondo, per tenerli fermi. In un intervento, si sta mezz'ora solo per sfascettare... Mah.
Igor
Avatar utente
Foto Utenteelettrodomus
10,1k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2607
Iscritto il: 28 gen 2011, 22:38
Località: Bassa Bresciana

1
voti

[8] Re: cablaggi e derivazioni

Messaggioda Foto Utenteelettro » 1 nov 2012, 11:24

Torno alla carica...
Nella mia zona, i Cembre Z li devo ordinare...in una settimana arrivano...poi, ordino su EBay UK - i WAGO, per fare la citofonia, poi i BM modulari derivatori da 2,5mm2 per le luci ed i relè...

Noto anche che, le grosse aziende continuano a montare il serraggio diretto, tante parole spese per la loro professionalità, poi usano componenti dei tempi di mio nonno....non parliamo poi del nastro isolante al posto delle fascette, e dei puntalini....

Invito tutti a valutare l'esperimento comparativo di laboratorio della Cembre, 45A in VAC ad impulsi PWM con duty cycle da 45 minuti....due morsetti, diretto ed indiretto....viene misurata la temperatura del corpo del componete...

Infine, le barrette a pettine per i modulari....in qualche caso, nei cablaggi dei cavi FM maggiore sezione con cavi unipolari, ho adottato i tubetti di fibra di vetro (150° e 3000V di isolamento) si crea un II isolamento al cavo unipolare ..li uso anche nelle terminazioni dei cavi che collego al GE Enel...un pezzetto nella parte terminale del conduttori dell'FG7...molti installatori ..ma è una mia peculiarità...di solito la fibra di vetro, si adotta nei cablaggi originali dei Mekiter associati: Magneto-termico / differenziale...vedi BTicino e ABB..le barrette flessibili di collegamento sono di questo materiale..teminate con puntale ....
Avatar utente
Foto Utenteelettro
903 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[9] Re: cablaggi e derivazioni

Messaggioda Foto Utenteelettrodomus » 1 nov 2012, 15:31

Per gli impianti domestici normali, sono sufficientemente sicuri anche i normali morsetti a serraggio diretto. Sul fatto che il serraggio diretto abbia un gradino di sicurezza superiore, non ci piove. Quello che è importante a mio modesto parere, è la fermezza della connessioni; ovvero, i cavi non devono essere troppo liberi da essere tirati (ad esempio da punto di utilizzazione) e quindi rischiare di compromettere la connessione. Poi che venga usato il nastro o le fascette, non vedo una grande differenza: Come ho visto del nastro che perdeva la presa, così ho visto fascette che si sbriciolavano al guardarsi (nulla è per sempre).
Tornando al serraggio diretto (poi smetterò di guardare i post che ne parlano, visto che sono sempre gli stessi), sono d'accordo con qualcun altro, che ritiene che l'utilizzo associato al puntale ne riduca l'efficacia.
Igor
Avatar utente
Foto Utenteelettrodomus
10,1k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2607
Iscritto il: 28 gen 2011, 22:38
Località: Bassa Bresciana

0
voti

[10] Re: cablaggi e derivazioni

Messaggioda Foto Utenteelettro » 1 nov 2012, 21:04

Invito tutti a valutare il test della Cembre....poi ...il resto...non usare i puntali o i morsetti a serraggio diretto, è solo speculazione da 10 cent/euro.
Avatar utente
Foto Utenteelettro
903 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 36 ospiti