Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Inverter e consumer

PLC, servomotori, inverter...robot

Moderatori: Foto Utentecarlomariamanenti, Foto Utentedimaios

0
voti

[1] Inverter e consumer

Messaggioda Foto UtenteLancillotto » 18 giu 2018, 9:38

Ormai il termine INVERTER è sinonimo di tecnologia, efficienza e risparmio. Ma è davvero così ?
Del termine se ne abusa in ogni dove, ma quale consumer sa davvero cos'è un INVERTER e come funziona?
Quali vantaggi e svantaggi da?
Ma sopratutto a chi conviene?
Avatar utente
Foto UtenteLancillotto
961 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 517
Iscritto il: 13 ott 2017, 14:47
Località: ۞ ₯ ۞

1
voti

[2] Re: Inverter e consumer

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 18 giu 2018, 10:04

La tecnologia inverter permette ad esempio di utilizzare macchine trifase, più efficienti dell'equivalente monofase a parità di potenza.
Tuttavia lo stesso inverter è un componente interposto nella catena, con un proprio rendimento, altro, ma non unitario.
L'inverter consente una certa libertà nella scelta dei valori di tensione e frequenza di alimentazione del motore, i quali vengono studiati in modo da ottimizzare il design della macchina e ridurne il costo.
(Per esempio nel service manual del unità esterna del clima Mitsubishi ho notato il compressore trifase alimentato a 110V 100Hz...)

In questo caso l'inverter serve anche ad aumentare il campo di lavoro della macchina e quindi realizzarne una sola versione per più mercati, un motore direttamente alimentato da rete non avrebbe la libertà 110-240V (vado a memoria...).

A tutto questo si aggiunge ovviamente il pro di poter con molta libertà variare la velocità all'albero, cosa ben difficile in molti contesti senza l'utilizzo dell'inverter.

L'inverter viene spacciato per "efficienza energetica" in realtà tutto dipende dal contesto dove è utilizzato, se comunque quel motore lavorerà per tutta la vita al 100%, l' inverter è solo un componente in più e consuma, se c'è un qualche sistema di regolazione per migliorare la risposta del sistema allora si può parlare di risparmio.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
2.857 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1523
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[3] Re: Inverter e consumer

Messaggioda Foto UtenteLancillotto » 18 giu 2018, 12:39

Infatti, trovo il termine abusato e utilizzato in questo modo: INVERTER=RISPARMIO ma non è così, almeno non sempre, spesso è solo una comodità per chi costruisce ed è invece una ulteriore probabilità di guasto per l'utilizzatore senza nessun vantaggio in cambio.

So bene come e dove può essere impiegato proficuamente un INVERTER come ha sviluppato bene Andrea nel suo post, ma la mia intenzione era proprio di focalizzare l'inutilità del sistema in molti impieghi, usando il termine INVERTER solo per glorificare (e vendere) un elettrodomestico che magari dell'inverter poteva farne decisamente a meno
Ultima modifica di Foto UtenteLancillotto il 18 giu 2018, 12:42, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto UtenteLancillotto
961 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 517
Iscritto il: 13 ott 2017, 14:47
Località: ۞ ₯ ۞

1
voti

[4] Re: Inverter e consumer

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 18 giu 2018, 13:35

In effetti l'uso più comune del termine "inverter" è relativo ai condizionatori, ed è innegabile che il risparmio rispetto ai vecchi "ON/OFF" ci sia.
Risparmio non solo energetico ma anche "gestionale", es perché si riesce a tenere un taglio dell'impianto (in kW) minore.

Che poi se ne abusi nelle pubblicità e nei cataloghi è evidente, ma non tanto perché il "risparmio" sia più o meno consistente, semplicemente perché il termine spesso è usato come abbreviazione di "controllo elettronico"

Come tutte le cose se ne potrebbe abusare, ma rigiro la questione chiedendo a Lancillotto: ti risultano dei casi nei quali venga usato un "inverter" senza nessun beneficio, avendo come risultato solo un aumento del costo e/o dei guasti?
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,4k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7510
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[5] Re: Inverter e consumer

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 18 giu 2018, 14:05

Risparmio non solo energetico ma anche "gestionale", es perché si riesce a tenere un taglio dell'impianto (in kW) minore.


Dipende da cosa intendi, per esempio per pompare una certa quantità d'acqua ad una certa altezza, la potenza, al netto dei rendimenti é quella.

Lo stesso per azionare il compressore di un gruppo frigorifero, il vantaggio é "solo" quello di poter ridurre la potenza assorbita a carico parziale. Ma quando é caricato al 100%, il consumo è lo stesso. (più le perdite del convertitore).

Ormai la tecnologia inverter non è più solo appannaggio dei climatizzatori, l'ho letto su lavatrici, circolatori e pompe e altri dispositivi (frigoriferi, forni a microonde…).
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
2.857 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1523
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[6] Re: Inverter e consumer

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 18 giu 2018, 14:34

esatto....

Non conosco tutte le applicazioni, ma per esempio l'uso nelle pompe di circolazione degli impianti di riscaldamento permette risparmi.

Nei condizionatori è possibile montare più unità interne ed un solo motore, e lo "spunto" iniziale non è più la somma di tutte le unità interne ma il sistema gestisce il tutto.

Insomma con un "inverter", o meglio con un controllo elettronico evoluto, si riescono ad evitare dimensionamenti (di cavi, potenza al contatore) basati sulla somma delle potenze dei singoli motori.

Idem su lavatrici e forni: la potenza assorbita non sarà più sempre quella della resistenza scaldante in modalità ON/OFF, ma sarà possibile impostarla con continuità, anche in base al tipo di lavaggio o cottura impostate.

Ma mi incuriosisce questa avversità di Lancillotto e volevo qualche esempio di "abuso" che non sia limitato a qualche slogan pubblicitario
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,4k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7510
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[7] Re: Inverter e consumer

Messaggioda Foto UtenteLancillotto » 18 giu 2018, 14:58

richiurci ha scritto:...
Ma mi incuriosisce questa avversità di Lancillotto e volevo qualche esempio di "abuso" che non sia limitato a qualche slogan pubblicitario


Ovvio che il mio primo punto è proprio sulla pubblicità come mi sembrava di sottolineare, il termine "Inverter" come quello "smart" è ormai sinonimo di apparecchio intelligente (e di consumatore mica tanto)

Per il resto sono d'accordo ovviamente con voi, anche se in alcuni casi lo vedo solo come una risorsa inutile.
Il mio discorso era essenzialmente quello, da tecnici quali siamo valutare quanto di utile e quanto solo di nome per "far vendere" ci fosse ;-)
Avatar utente
Foto UtenteLancillotto
961 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 517
Iscritto il: 13 ott 2017, 14:47
Località: ۞ ₯ ۞

2
voti

[8] Re: Inverter e consumer

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 18 giu 2018, 18:30

Lancillotto ha scritto:ma quale consumer sa davvero cos'è un INVERTER e come funziona?

Non credere che la categoria si estende solo al consumatore.
Di certo mettersi a spiegare che un inverter è un apparato elettronico che converte una corrente alternata in una corrente continua e di variare l'ampiezza e la frequenza e che viene utilizzato in diversi campi,e bla... bla.. ( non solo nel condizionamento dell'aria) metteresti in crisi l'acquirente.
L'approccio del termine è di vendere il prodotto come novità nel campo del risparmio energetico.
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
13,7k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3030
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma

3
voti

[9] Re: Inverter e consumer

Messaggioda Foto Utenteattilio » 18 giu 2018, 18:39

i penso che lancillotto si riferisse invece proprio alla tecnologia dei convertitori applicata agli utilizzatori di massa (condizionatori, lavatrici, frigoriferi...)

commercialmente è successa la stessa cosa che per il salvavita diventato sinonimo di sicurezza dell'impianto [quando chiedi: l'impianto com'è messo? ti rispondono: è a norma è sicuro... c'è il salvavita]

i venditori e gli installatori, non possono fare ad ogni acquirente il pippone su cosa sia e come funzioni un inverter, specie a chi non sa neanche cosa si intenda per on/off
e allora la parola è diventata sinonimo di efficienza energetica risparmio energetico, perché nel frattempo la gente ha metabolizzato questo termine

ma dubito che a cominciare dai produttori, si commercializzino e installano macchine che usano inverter al solo fine di farsi fighi!
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,0k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8505
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

2
voti

[10] Re: Inverter e consumer

Messaggioda Foto Utenteedgar » 18 giu 2018, 18:56

Se per una lavatrice o un condizionatore ha tutto sommato un senso usare un inverter, non riesco invece a capire l'utilità di un inverter in un frigorifero, dove la potenza in gioco è contenuta, i volumi pure, le temperature relativamente stabili, le costanti di tempo lunghe ed il rumore del motore già di suo piuttosto basso.
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.202 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2461
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

Prossimo

Torna a Automazione industriale ed azionamenti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti