Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dimensionamento cavi in parallelo

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Dimensionamento cavi in parallelo

Messaggioda Foto Utentefuspietto » 5 ott 2015, 18:19

Salve a tutti,
sono nuovo del forum. Iniziando con il mio primo lavoro, mi hanno chiesto di revisionare il dimensionamento di una cabina MT/BT. Sembra che i progettisti abbiano un "tantino" esagerato con il dimensionamento dei cavi, sia lato MT (collegamenti tra le celle di media e i trasformatori), sia lato BT (collegamenti tra i trasformatori e il quadro generale).

Ora, in MT non ci sono problemi: ho 3 cavi unipolari da 95mmq cad. Ora vedrò di verificare cdt, portata e I2t.
Per la BT sono stati precedentemente scelti i seguenti conduttori: 4x300mmq per ogni fase + 2x300mmq per il neutro + 1x185mmq per il PE

La mia domanda è: nel caso volessi rifare i conti per il dimensionamento dei conduttori BT, come tengo in considerazione il parallelo dei cavi?
In altre parole: io parto conoscendo tipo di cavo, lunghezza e potenze dei carichi. Una volta definita una certa sezione teorica minima che rispetti cdt massima ammissibile, sulla base di cosa decido quanti conduttori (e di quale sezione) porre in parallelo, per ogni fase?

Grazie a tutti per l'aiuto!
Avatar utente
Foto Utentefuspietto
0 2
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 5 ott 2015, 11:02

2
voti

[2] Re: Dimensionamento cavi in parallelo

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 5 ott 2015, 18:49

verificare la caduta di tensione di un cavo di media in una cabina?????? Per avere una caduta di tensione apprezzabile dovrebbe percorrere dei kilometri, stesso discorso per iquadrato t e portata (un cavo del 95mmq non ha nessun problema a prescindere dalla potenza che alimenta non citi) La media tensione puoi lasciarla stare
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
13,0k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2674
Iscritto il: 20 set 2004, 8:31
Località: PIACENZA

0
voti

[3] Re: Dimensionamento cavi in parallelo

Messaggioda Foto Utenteattilio » 5 ott 2015, 22:54

Foto Utentefuspietto ha scritto:Una volta definita una certa sezione teorica minima che rispetti cdt massima ammissibile, sulla base di cosa decido quanti conduttori (e di quale sezione) porre in parallelo, per ogni fase?

L'effetto pelle ti dice niente? :cool:

Essendo un progettista, sai meglio di me che la densità di corrente in un conduttore non cresce in maniera proporzionale con la sezione, anzi! Quando le sezioni diventano "importanti" l'effetto pelle va tenuto in considerazione e si preferisce mettere più corde in parallelo.
Non secondariamente, anche a livello di installazione può risultare più agevole maneggiare corde più piccole anche se in quantità maggiore.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,4k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8582
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

2
voti

[4] Re: Dimensionamento cavi in parallelo

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 6 ott 2015, 8:32

non vorrei essere stato troppo duro con fuspietto, se posti la potenza del trafo ti sapranno dire se il collegamento con i cavi di bassa è adeguato o meno, a giudicare dal numero di corde (4x300) per fase forse è da 1000kVA , se è cosi dovrebbe essere adeguato.
Per la media invece nessun problema di portata e con i tempi di apertura delle normali protezioni e il livello di cortocircuito (12.5 O 16kA) nessun problema con iquadratot per cavi di quella sezione
L'unico che puo dare problemi con l'iquadrato t è il cavo di media da 25mmq
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
13,0k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2674
Iscritto il: 20 set 2004, 8:31
Località: PIACENZA

4
voti

[5] Re: Dimensionamento cavi in parallelo

Messaggioda Foto Utenteferri » 6 ott 2015, 8:33

Nel dimensionamento conduttori la prima verifica da soddisfare è
Ib <= In <= Iz.
La determinazione della Iz, se devi revisionare un progetto del genere spero ti sia chiaro (tabelle, Ktemperatura, numero cavi contigui ecc. ecc.)
Ti è utile la lettura della guida blu cabine elettriche, edizioni TNE. Trovi tabellati diversi dati che ti servono.
In seconda battuta verifichi se la c.d.t. del tratto di conduttura è idonea per mantenere la c.d.t. totale dell'impianto entro i limiti (solo se ti trovi con dorsali estremamente lunghe solitamente è la prima condizione da verificare e che determina la sezione)
Avatar utente
Foto Utenteferri
1.099 2 4
Expert
Expert
 
Messaggi: 329
Iscritto il: 24 nov 2012, 11:41

0
voti

[6] Re: Dimensionamento cavi in parallelo

Messaggioda Foto Utenteclanis » 6 ott 2015, 8:51

Mi pare che ti abbiano già dato molte indicazioni, riguardo alla MT non trovo ragioni per posare un cavo da 95mm², un 35mm² solitamente è più che sufficiente. Il cavo da 95mm² è richiesto dal distributore, ma esclusivamente per il tratto che collega la cabina consegna del distributore alla cella MT utente.

Per quanto riguarda la BT, non sapendo la taglia del trafo è impossibile giudicare il dimensionamento della linea. Solitamente, ai fini pratici si cerca di evitare l'utilizzo di corde da 300mm², in quanto poco maneggevoli.
Avatar utente
Foto Utenteclanis
105 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 18 mar 2009, 18:55

0
voti

[7] Re: Dimensionamento cavi in parallelo

Messaggioda Foto Utenteclanis » 7 ott 2015, 16:11

]non stiamo parlando di linee di distribuzione ma di collegamenti di lunghezza infima rispetto alle prime per cui il problema non c'e'

Hai pienamente ragione, non so perché, ma avevo considerato che fosse la linea di distribuzione principale, magari tra la cabina posizionata all'esterno ed un quadro generale di distribuzione interno allo stabilimento, invece si parla del collegamento trafo/quadro BT.
Avatar utente
Foto Utenteclanis
105 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 18 mar 2009, 18:55

0
voti

[8] Re: Dimensionamento cavi in parallelo

Messaggioda Foto Utentefuspietto » 8 ott 2015, 10:23

Intanto grazie mille a tutti per la pronta risposta...! :D
Vi rispondo un po' a punti...

MASSIMO-G ha scritto:non vorrei essere stato troppo duro con fuspietto

Ahahahah! Vai tranquillo MASSIMO-G! Sono ancora alle prime armi, quindi qualche strigliata mi fa solo che bene!


clanis ha scritto:Il cavo da 95mm² è richiesto dal distributore, ma esclusivamente per il tratto che collega la cabina consegna del distributore alla cella MT utente.

Sì sì, questo lo sapevo... Infatti io mi riferivo ai collegamenti tra le celle di media e i trasformatori, e non dal punto di consegna alle celle.

clanis ha scritto:riguardo alla MT non trovo ragioni per posare un cavo da 95mm², un 35mm² solitamente è più che sufficiente

Infatti io, nei miei conti, mi accontento abbondantemente di un 35mm²... Che motivo può avere lasciare i 95mm² anche tra cella e trasformatore...?

Detto ciò mi sono fatto un po' di conticini. Dato per assodato il lato MT, per i cavi di bassa (trasformatore-quadro BT) mi pare che bastino 5 corde da 185mm². Voi cosa dite?

Vi allego un abbozzo del sistema! O_/
Allegati
Schema cabina.pdf
(196.2 KiB) Scaricato 63 volte
Avatar utente
Foto Utentefuspietto
0 2
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 5 ott 2015, 11:02

0
voti

[9] Re: Dimensionamento cavi in parallelo

Messaggioda Foto Utenteeliop » 10 ott 2015, 17:19

Un trasformatore da 800kW ,ha sul secondario una corrente 1155 ampere,la guida blu di TNE per questo tipo di collegamento prevede quattro corde da 240 in parallelo per fase e 2 per il neutro con posa in cunicolo a pavimento o in passarella forata,considerando un fattore di correzione k2 pari a 0.65 (a vantaggio della sicurezza),la portata viene poi decurtata di un ulteriore 10%,in considerazione della inevitabile dissimmetria quando si hanno cavi in parallelo di sezioni consistenti.
Va cercato inoltre di non buttare a casaccio i cavi nel cunicolo o passerella che sia ,ma di seguire uno schema che consenta di uniformare le mutue induttanze tra i cavi,per non avere poi magari forti differenze di corrente tra conduttori della stessa fase.
Avatar utente
Foto Utenteeliop
340 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 115
Iscritto il: 12 dic 2011, 23:16


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 29 ospiti