Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Controllare ventilatore con Arduino

Progetti, interfacciamento, discussioni varie su questa piattaforma.

Moderatori: Foto UtenteMassimoB, Foto UtenteWALTERmwp, Foto Utentexyz

0
voti

[1] Controllare ventilatore con Arduino

Messaggioda Foto Utentecaesar753 » 3 ago 2019, 22:20

C'è un modo di controllare un ventilatore da soffitto come quello di cui si discute in questo topic con Arduino? Quali componenti servirebbero?
Avatar utente
Foto Utentecaesar753
749 2 5 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 445
Iscritto il: 4 giu 2011, 12:53
Località: Pisa

0
voti

[2] Re: Controllare ventilatore con Arduino

Messaggioda Foto Utentevenexian » 4 ago 2019, 3:36

Con un braccio robotico a sei gradi di libertà che opera sulla manopola?

Sarebbe un bel esempio di riutilizzo del software (pardon, degli sketch) con l'altro argomento del momento...
Immagine
Avatar utente
Foto Utentevenexian
6.264 3 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 2188
Iscritto il: 13 mag 2017, 10:07
Località: Venezia (ma va?)

0
voti

[3] Re: Controllare ventilatore con Arduino

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 4 ago 2019, 11:22

Quali applicazioni hai già realizzato con Arduino?
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.409 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2616
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[4] Re: Controllare ventilatore con Arduino

Messaggioda Foto Utentedadduni » 4 ago 2019, 12:16

[SemiOffTopic]
Nei miei pochi anni di elettronica in facoltà non abbiamo MAI trattato di motori purtroppo.
Un motore come quello del ventilatore può essere controllato con una parzializzazione dell'onda o bisogna agire sulla frequenza della rete?
[/SemiOffTopic]
Avatar utente
Foto Utentedadduni
1.655 2 6 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1037
Iscritto il: 23 mag 2014, 16:26

0
voti

[5] Re: Controllare ventilatore con Arduino

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 4 ago 2019, 12:22

Che tipo di motore è?
asincrono monofase con tante coppie di poli.?
Secondo me è possibile ma non conveniente regolare la velocità .
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.409 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2616
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[6] Re: Controllare ventilatore con Arduino

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 4 ago 2019, 13:39

venexian ha scritto:Con un braccio robotico a sei gradi di libertà che opera sulla manopola?

Purtroppo non sono più riuscito a trovarlo, non so cosa cercassi allora, però mi era capitato di seguire un link di arducoso e trovare uno sketch la cui elettronica era costituita da un dimmer comprato su ebay a poco prezzo il cui potenziometro era stato sostituito da un potenziometro motorizzato, con ponte ad H e tanto di resistenza di sense collegata all'ADC di arduino per sentire i finecorsa (esilarante vederla collegata) !!!

Il tutto per realizzare un dimmer da pilotare con tre pulsanti (UP-DOWN-ON/OFF) e tramite RS232.

Se lo trovo lo posto qui.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9537
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[7] Re: Controllare ventilatore con Arduino

Messaggioda Foto Utentevenexian » 4 ago 2019, 13:58

Ciò che non capisco è... il senso: 'Controllare ventilatore con Arduino' è già un assurdo a partire dal titolo.

Controllare cosa? La velocità? L'accensione e lo spegnimento? La temperatura dell'ambiente?
Controllare con cosa? Pulsanti? Cellulare? Sensori di qualche tipo?

E' evidente che il fine non è la funzione, ma il modo. Il fine è utilizzare Arduino. Poco importa cosa si riesce a ottenere, che sia funzionale, preciso, stabile (nel caso di un controllo automatico). L'unica cosa importante è aver attaccato un po di fili a quella cosa e che alla fine faccia qualcosa da poter mostrare.

Ecco allora che un braccio robotico a sei gradi di libertà e un ventilatore a soffitto diventano esattamente la stessa cosa: Arduino è l'apoteosi della democrazia dell'elettronica.
Immagine
Avatar utente
Foto Utentevenexian
6.264 3 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 2188
Iscritto il: 13 mag 2017, 10:07
Località: Venezia (ma va?)

0
voti

[8] Re: Controllare ventilatore con Arduino

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 4 ago 2019, 14:02

Non prendertela, Arduino è un fenomeno sociale, non elettronico.
Vende un sogno e gente disposta a spendere molto per acquistare un sogno ce n'è molta.

Fai male tu a vederlo come una offesa agli anni di studi che hai profuso.
Io, sommessamente, sghignazzo a vedere certi schemi e mi impongo di non andare oltre, ormai.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9537
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[9] Re: Controllare ventilatore con Arduino

Messaggioda Foto Utentevenexian » 4 ago 2019, 14:27

Non mi sento offeso io personalmente, ma mi indigno in nome dell'elettronica, che non ha parola per difendersi. Anzi, viene tradita dagli stessi docenti che dovrebbero insegnarla e poi chiedono agli studenti di sviluppare le tesi con Arduino.

Da meccanico, non mi sento offeso per l'esistenza del 'Meccano' o per il 'Lego Technic', perché la loro posizione è evidente. Arduino invece è subdolo perché volutamente si sovrappone al piano professionale della materia che rappresenta.

La responsabilità non è dell'azienda (1), ma proprio di chi, nelle posizioni sbagliate, si è fatto coinvolgere dal 'fenomeno sociale' e lo ha deviato in direzioni pericolose (2). Poi ti trovi e neoassunti che quando c'è da automatizzare qualcosa in linea di produzione se ne escono con la parola magica Arduino. E' un problema, e per me è anche serio.

A dimostrazione, vedrai che ci sarà qualcuno che metterà un commento del tipo 'se l'automazione e semplice, o deve essere fatta velocemente... perché no?'. Senza considerare sicurezza, affidabilità, 'dependability' (3).

Come fa l'ingegnere che ha fatto la tesi con Arduino a non proporlo come soluzione nella sua vita professionale?

Io non ho mai visto una tesi di ingegneria meccanica sviluppata con i Lego o con il Meccano, ma anche se questi mezzi fossero stati utilizzati, nessun ingegnere meccanico costruirebbe una gru o un carro ponte con quei mezzi. In elettronica, invece...

Quando un cliente ti dice che vuole riconoscere la forma di un oggetto che vola su un nastro trasportatore a 4 m/s e gli fai notare che è un progetto impegnativo, è capace di risponderti che suo figlio con un Arduino da pochi Euro fa volare un quadricottero. Tu hai ben poco da controbattere, perché è vero: più o meno funziona, più o meno sempre, più o meno fa quasi tutto quello che ti aspettavi.

Tutto più o meno, tutto approssimativo: l'esatto opposto di ciò che dovrebbe esserci in ambiente industriale, o dove la sicurezza ha a che fare con l'incolumità delle persone.


(1) Quanto vorrei aver acquistato le loro azioni al momento giusto...
(2) Vedi riferimento alle tesi universitarie.
(3) Che anche se in italiano si traduce con 'affidabilità', ha un significato diverso da 'reliability'
Immagine
Avatar utente
Foto Utentevenexian
6.264 3 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 2188
Iscritto il: 13 mag 2017, 10:07
Località: Venezia (ma va?)

0
voti

[10] Re: Controllare ventilatore con Arduino

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 4 ago 2019, 14:41

Ti capisco, e per certi versi mi sembra di sentir parlare il responsabile assunzioni del settore digitale: mi dice che Arduino è fantastico e di aiuto, perché quando legge un CV dove il candidato scrive qualcosa del tipo "notevole esperienza digitale su piattaforma Arduino" traccia una riga sul foglio e guarda se è scritto anche sul retro: se sì cestina, se no mette nella carta di recupero. :D

Guarda qui com'era disperato. Ti assicuro che è successo davvero.

Per difendere l'elettronica mi diceva che NON bisogna insegnarla a chi usa Arduino, ma dirgli che non è usando Arduino che si diventa esperti in elettronica :D :D :D
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9537
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

Prossimo

Torna a Arduino

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti