Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Differenza fra MAT 380 V e MAT 220/380 V

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto Utentemario_maggi, Foto Utentefpalone, Foto UtenteSandroCalligaro

0
voti

[1] Differenza fra MAT 380 V e MAT 220/380 V

Messaggioda Foto UtenteMashinbu » 10 feb 2012, 23:39

Ciao a tutti sono Marco di Imperia,
Ed é la primo volta che scrivo sul forum,
Complimenti per la professionalita' e gestione dellle discussioni. =D>
La mia domanda e' semplice, volevo sapere quali differenze costruttive esistono tra un motore trifase, che nei dati targa viene riportato 380 V ed un motore sempre trifase dove viene riportato 220/380 V.
Gli avvolgimenti interni come sono disposti ?
Il problema nasce dal fatto che ho collegato a triangolo il motore da 380 V del trapano a colonna ad un inverter 230VMonofase con uscita 230Trifase ed il motore gira lento senza forza........non va insomma.......
Per farlo funzionare devo farlo riavvolgere o posso ponticellare qualche terminale in modo diverso ?
Dimenticavo i motori sono a 4 poli.
Grazie per l'aiuto.
Marco
Avatar utente
Foto UtenteMashinbu
0 3
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 10 feb 2012, 22:04

0
voti

[2] Re: Differenza fra MAT 380 V e MAT 220/380 V

Messaggioda Foto Utenteattilio » 11 feb 2012, 0:04

Molti trapani a colonna sono/erano associati a motori Dahlander, in pratica un solo avvolgimento a prese intermedie per dimezzare il numero di coppie polari nel passaggio della configurazione da triangolo a doppia stella.
Ne deriva che col collegamento a triangolo si otteneva un regime di rotazione pari alla metà di quello a stella.

Per gli schemi circuitali di tale avvolgimento, ti rimando ad un paio di discussioni già affrontate non molto tempo fa.
Che sia Dahlander anche il tuo motore?

PS: Nella prova fatta, a che frequenza hai settato l' inverter?

Discussione 1

Discussione 2
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,6k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8607
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[3] Re: Differenza fra MAT 380 V e MAT 220/380 V

Messaggioda Foto UtenteRos09 » 11 feb 2012, 0:05

Mashinbu ha scritto:
La mia domanda e' semplice, volevo sapere quali differenze costruttive esistono tra un motore trifase, che nei dati targa viene riportato 380 V ed un motore sempre trifase dove viene riportato 220/380 V.

Devi essere più preciso riguardo il motore del trapano a colonna, oltre alla tensione di alimentazione, sulla targhetta deve esserci indicato anche il tipo di collegamento.
In genere i trapani a colonna montano dei motori a doppia polarità, con collegamenti 380 V D e 380 V YY e purtroppo non possono funzionare correttamente con alimentazione 230V trifase.
Comunque, per sicurezza puoi postare una foto della targhetta?
Avatar utente
Foto UtenteRos09
335 2 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 207
Iscritto il: 13 set 2008, 15:05

0
voti

[4] Re: Differenza fra MAT 380 V e MAT 220/380 V

Messaggioda Foto UtenteADY1975 » 11 feb 2012, 14:05

Ciao . Come ha già detto il collega il motore è quasi sicuramente a due velocità ma comunque si può ricalcolare l'avvolgimento con la tensione di 220 v trifase basta portarlo da un elettromeccanico o se no puoi mettere un autotrasformatore da 380 a 220 v
Ciao
Avatar utente
Foto UtenteADY1975
-4 2
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 31 dic 2011, 21:50
Località: CERVETERI

0
voti

[5] Re: Differenza fra MAT 380 V e MAT 220/380 V

Messaggioda Foto UtenteMashinbu » 11 feb 2012, 21:11

Grazie a tutti per le risposte.
Domani faccio alcune foto e le posto.
L'inverter era settato a 50Hz.
Saluti.
Marco
Avatar utente
Foto UtenteMashinbu
0 3
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 10 feb 2012, 22:04

0
voti

[6] Re: Differenza fra MAT 380 V e MAT 220/380 V

Messaggioda Foto UtenteMashinbu » 12 feb 2012, 18:13

Ciao a tutti,
ho fatto le foto.
Sembrerebbe doppia velocità.
A me non interessano comunque.
Una velocita' 1500 giri va benissimo.
Inoltre sotto ad inverter posso variare all'occorrenza.

Secondo voi puo' funzionara a 220 V ? (trifase )
Allegati
IMGP1701.JPG
IMGP1701.JPG (254.84 KiB) Osservato 3395 volte
IMGP1699.JPG
IMGP1699.JPG (194.84 KiB) Osservato 3395 volte
Avatar utente
Foto UtenteMashinbu
0 3
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 10 feb 2012, 22:04

0
voti

[7] Re: Differenza fra MAT 380 V e MAT 220/380 V

Messaggioda Foto UtenteMashinbu » 12 feb 2012, 18:24

Scusate.
Ho ridotto le foto , ma non abbastanza. [-X
Ho postatao anche la tabella delle pulegge.
A 1500 giri le combinazioni sono 6 che bastano e avanzano.
La morsettiera e' la classica con 6 connettori e 6 fili che vanno allo statore .

Grazie.
Marco
Avatar utente
Foto UtenteMashinbu
0 3
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 10 feb 2012, 22:04

0
voti

[8] Re: Differenza fra MAT 380 V e MAT 220/380 V

Messaggioda Foto UtenteMashinbu » 12 feb 2012, 18:27

Foto
Allegati
IMGP1699.JPG
IMGP1699.JPG (38.63 KiB) Osservato 3389 volte
Avatar utente
Foto UtenteMashinbu
0 3
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 10 feb 2012, 22:04

0
voti

[9] Re: Differenza fra MAT 380 V e MAT 220/380 V

Messaggioda Foto UtenteRos09 » 12 feb 2012, 21:59

Si, si tratta di un motore doppia polarità 4/8poli 380 V, e alimentandolo con tensione 220 V si avvierà di certo, ma sarà sottoalimentato, con conseguente perdita di potenza.
Avatar utente
Foto UtenteRos09
335 2 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 207
Iscritto il: 13 set 2008, 15:05

0
voti

[10] Re: Differenza fra MAT 380 V e MAT 220/380 V

Messaggioda Foto UtenteMashinbu » 13 feb 2012, 0:05

Infatti, si avvia ma potenza non ne ha,
a malapena riesce a girare.

Per farlo andare devo per forza riavvolgerlo ?
Avatar utente
Foto UtenteMashinbu
0 3
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 10 feb 2012, 22:04

Prossimo

Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti