Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Fourier

Telefonia, radio, TV, internet, reti locali...comandi a distanza

Moderatori: Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteMassimoB, Foto Utentejordan20

0
voti

[1] Fourier

Messaggioda Foto Utentemiky9757 » 18 feb 2014, 11:51

Scusate l'ignoranza, che differenza c'è tra Trasformata e Serie di Fourier?
se potete rispondermi in breve, grazie
O_/
Avatar utente
Foto Utentemiky9757
167 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 122
Iscritto il: 14 mag 2012, 16:09

3
voti

[2] Re: Fourier

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 18 feb 2014, 11:52

Una è una trasformata, l'altra è una serie trigonometrica.

Abbastanza breve?
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
76,8k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9252
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[3] Re: Fourier

Messaggioda Foto Utentemiky9757 » 18 feb 2014, 12:02

ok va bene grazie :) in pratica la trasformata è l'operazione matematica che consente di "trasformare" le funzioni mentre la serie di F è una rappresentazione matematica del teorema di fourier, giusto?

?^!
Avatar utente
Foto Utentemiky9757
167 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 122
Iscritto il: 14 mag 2012, 16:09

7
voti

[4] Re: Fourier

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 18 feb 2014, 12:25

No, purtroppo.

Quando sviluppi in serie di Fourier una funzione la scrivi semplicemente in un altro modo, cioè la scomponi in una infinità di frequenze che la compongono.
Le frequenze hanno ampiezza via via decrescente: le prime definiscono "l'ossatura" della funzione, poi, man mano che aggiungi armoniche (si chiamano così, queste frequenze) passi a rifinire i dettagli.
Guarda questa animazione:

animate.gif
animate.gif (464.97 KiB) Osservato 1617 volte


In rosso hai la funzione originale, in blu hai la serie di Fourier a cui man mano vengono aggiunti termini.
Come vedi si passa da una rappresentazione grossolana ad una più precisa.

Serve però avere una funzione periodica (nella animazione viene riportato un solo periodo)
Guardando più periodi osserveresti questo:

animate-per.gif
animate-per.gif (602.23 KiB) Osservato 1617 volte


La F-trasformata, come si chiama in gergo, è invece una trasformata integrale, cioè, detto in soldoni, non risente del problema della periodicità della funzione. Posso quindi utilizzarla con qualunque funzione (o quasi!).
E' molto utilizzata nella soluzione di equazioni differenziali alle derivate parziali, specialmente di tipo parabolico.

Non è un caso il fatto che Fourier la mise a punto per risolvere l'equazione del calore.

Guarda questa animazione:

Immagine

E' l'andamento del calore nel tempo su di una superficie riscaldata.
Come vedi il corpo lentamente si raffredda, cioè, sempre in soldoni, "perde" armoniche e passa da una distribuzione di temperatura più netta ad una più smussata, un po' quello che succedeva nel grafico della funzione di prima, quello per la serie. Stavolta, però, la funzione non ha alcuna periodicità, quindi non è possibile utilizzare la serie di Fourier, ma solo la sua trasformata.

Come vedi non è proprio possibile rispondere essendo brevi, sappi inoltre che ti dato solo pochi primitivi vaghi cenni.
Penso che questo argomento sia uno dei più belli che ci ha regalato la fisica. :D

Ciao,
Pietro.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
76,8k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9252
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

5
voti

[5] Re: Fourier

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 18 feb 2014, 14:06

Un'altra osservazione che si può fare è questa: una trasformata (di Fourier, Laplace ecc.) è una mappa da uno spazio di funzioni in un altro simile. La serie di Fourier mappa invece una funzione di un opportuno spazio in una successione.
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,7k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7013
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

0
voti

[6] Re: Fourier

Messaggioda Foto Utentesimo85 » 18 feb 2014, 22:35

Cercavo questo post da un sacco di tempo per via delle animazioni.

Quindi Foto UtentePietroBaima, domanda da 1M $. :D
Con quale software le hai sviluppate?

Mathematica, Matlab? Con Octave o Sage è possibile?

O_/
Avatar utente
Foto Utentesimo85
30,8k 7 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 9930
Iscritto il: 30 ago 2010, 4:59

2
voti

[7] Re: Fourier

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 18 feb 2014, 22:37

Mathematica, ma è possibile farle anche con tutti gli altri software che hai citato.

Per pigrizia ho tratto l'animazione del corpo che si raffredda da wiki.

Ciao,
Pietro.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
76,8k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9252
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

1
voti

[8] Re: Fourier

Messaggioda Foto Utentesimo85 » 18 feb 2014, 22:40

PietroBaima ha scritto:ma è possibile farle anche con tutti gli altri software che hai citato.


OK grazie 1k per la info Pietro. :-)

O_/
Avatar utente
Foto Utentesimo85
30,8k 7 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 9930
Iscritto il: 30 ago 2010, 4:59

1
voti

[9] Re: Fourier

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 18 feb 2014, 22:46

Prego!

Ecco il codice, se può servirti:

Codice: Seleziona tutto
f[x_, To_, T_, A_] :=
If[(x > T/2), A,
  If[(x > 0), (3*A),
   If[(x > -T/2), (4*A/T*x + 3*A),
    If[(x > -T), A, (-2*A/(2*T - To)*x - A*To/(2*T - To))]]]];
Plot[f[t, 2*Pi, 1, 1], {t, -Pi, Pi}, PlotRange -> {0, 3.5},
AxesOrigin -> {0, 0}]

Plot[N[FourierTrigSeries[f[t, 2*Pi, 1, 1], t, 100]], {t, -3 \[Pi],
  3 \[Pi]}, PlotRange -> {0, 3.5}, AxesOrigin -> {0, 0}]


scusa se è scritto di fretta, non è fatto per essere "distribuito" ... :D
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
76,8k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9252
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[10] Re: Fourier

Messaggioda Foto UtenteGiulioB » 18 feb 2014, 22:48

Se posso introdurmi vorrei consigliare un libro che usavo all'universita', gli esercizi proposti soprattutto per l'approsimazione di funzioni con le serie di Fourier erano fantastici, e non solo.

http://www.inmondadori.it/Metodi-matematici-ingegneria-Marco-Codegone/eai978880809814/
Avatar utente
Foto UtenteGiulioB
615 3 11
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 246
Iscritto il: 4 feb 2014, 20:51

Prossimo

Torna a Telecomunicazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti