Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Inviluppo di una funzione

Analisi, geometria, algebra, topologia...

Moderatori: Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIanero, Foto UtentePietroBaima

9
voti

[1] Inviluppo di una funzione

Messaggioda Foto Utentemarsh » 2 giu 2015, 22:12

Per motivi che hanno dello psichedelico misto a paradossale, sento l'esigenza di fugare la mia ignoranza sul concetto di inviluppo, trasformate , modulazione e compagnia cantando .Mi sono trovata del tutto impreparata di fronte a questi concetti ma mi hanno spiegato che è materia di studi di un esamone che fanno ad ingegneria informatica sotto il nome di Teoria dei Segnali.
Ho chiesto mille volte a mia madre perché non mi avesse fatto estremamente bella e poco intelligente.
Invece di mediocremente bella, quel tanto che basta per non affogare nella solitudine, e mediocremente intelligente, quel tanto che basta per farmi venire capricci matematici che comunque non riuscirò a capire.
Ansietudo Animis a tutti.
Avatar utente
Foto Utentemarsh
150 3
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 29 mar 2015, 18:47

1
voti

[2] Re: Inviluppo di una funzione

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 2 giu 2015, 22:40

Foto Utentemarsh, posso chiederti cosa studi e che livello di conoscenza
hai nelle funzioni matematiche?
Ciascuno dei concetti che hai elencato richiede specifiche basi
per essere compreso. Non bastano certo poche righe di spiegazione.
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
52,9k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16141
Iscritto il: 25 ott 2005, 9:58
Località: MILANO

0
voti

[3] Re: Inviluppo di una funzione

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 2 giu 2015, 22:50

marsh ha scritto:sul concetto di inviluppo


A quale inviluppo ti riferisci? In teoria dei segnali si parla soprattutto di inviluppo complesso: è questo?

marsh ha scritto:Ho chiesto mille volte a mia madre perché non mi avesse fatto estremamente bella e poco intelligente.
Invece di mediocremente bella, quel tanto che basta per non affogare nella solitudine, e mediocremente intelligente, quel tanto che basta per farmi venire capricci matematici che comunque non riuscirò a capire.


Questa è fantastica :D
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,7k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7013
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

4
voti

[4] Re: Inviluppo di una funzione

Messaggioda Foto Utentemarsh » 2 giu 2015, 23:57

Allora, frequento Ingegneria Meccanica e nonostante i pessimi voti conseguiti ad Analisi 1 e 2 (non credo che meccanica razionale faccia testo) non mi sento troppo a disagio con gli strumenti matematici.

Mo vi spiego la situazione..stavo in un aula semideserta (oggi l'università era chiusa ma noi ccciovani sappiamo come fare per entrare) e c'era un gruppo di ragazzi che animosamente discuteva su una specie di progetto che dovevano fare e ripetevano sempre 'sta cosa dell'inviluppo.."perché poi bodo(???????) non lo puoi fare cosi semplicemente, ricavati prima l'inviluppo e poi vediamo che ne esce"
"ehhh ma non possiamo usare Hilbert..e bla bla Fourier(che conosco per altri motivi)..Laplace"
Allora..io avrei anche chiesto a loro, però facevano cosi i buffoni con tutti quei nomi potenti con quella saccenza odiosa dell ingegnere che mi hanno fatto passare la voglia e me ne sono andata.
Ho trovato poi un mio amico che frequenta (ingegneria) informatica che mi ha spiegato che sono argomenti che lui ha toccato a teoria dei segnali ma che, ho usato delle belle parentesi prima, comunque non si ricordava perché fa parte di quella categoria di persone che si è iscritta forzatamente ad in ingegneria informatica pur sapendo che il cuore lo avrebbe portato ad informatica.
Avendo finito un po' più presto di studiare mi sono dedicata alla ricerca in rete di qualche notizia a riguardo.. i vari link mi hanno portata a leggere la pagina di wikipedia sul segnale analitico
http://it.wikipedia.org/wiki/Segnale_analitico dove l'unica cosa che ho riconosciuto sono i fasori ed una simpatica immagine che dovrebbe farmi capire cos'è un inviluppo
inviluppo.png
inviluppo.png (18.75 KiB) Osservato 3600 volte


Non voglio rubarvi troppo tempo, se è fattibile vorrei capirci qualcosa..
Avatar utente
Foto Utentemarsh
150 3
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 29 mar 2015, 18:47

0
voti

[5] Re: Inviluppo di una funzione

Messaggioda Foto Utentefairyvilje » 3 giu 2015, 1:23

Se hai fatto analisi I e analisi II non ci sono particolari problemi nel compredere la materia e può essere molto utile anche per il tuo indirizzo :). Se vuoi posso passarti la dispensa su cui sto facendo l'esame così vedi da te di cosa si parla :)
"640K ought to be enough for anybody" Bill Gates (?) 1981
Qualcosa non ha funzionato...

Lo sapete che l'arroganza in informatica si misura in nanodijkstra? :D
Avatar utente
Foto Utentefairyvilje
11,3k 4 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2428
Iscritto il: 24 gen 2012, 19:23

5
voti

[6] Re: Inviluppo di una funzione

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 3 giu 2015, 10:57

marsh ha scritto:Non voglio rubarvi troppo tempo, se è fattibile vorrei capirci qualcosa..


A spizzichi e bocconi è fattibile, ma dovrai avere un po' di pazienza.

Partiamo da un'analogia meccanica: quando si vuole descrivere il moto di oggetti vincolati a una piattaforma rotante, è spesso conveniente fare riferimento a un sistema di coordinate rotante in modo solidale con la piattaforma, descrivendo il moto degli oggetti relativamente a questo sistema di coordinate non inerziale.

Ecco, il segnale analitico è un segnale complesso associato al segnale reale, e rotante nel piano complesso: l'inviluppo complesso è allora il segnale analitico visto da un sistema di riferimento rotante.

La costruzione del segnale analitico a partire da quello reale viene fatta per mezzo di un'operazione matematica chiamata trasformata di Hilbert.
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,7k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7013
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

0
voti

[7] Re: Inviluppo di una funzione

Messaggioda Foto Utentemarsh » 3 giu 2015, 21:45

Molto bella la correlazione meccanica..ho cercato di dare un'occhiata in giro e qualcosa sta venendo fuori, di sicuro mi sono rivista i numeri complessi(mi sono sempre piaciuti perché li associo da un punto di vista sinestetico all'azzurro) che non toccavo da elettrotecnica ed ho inoltre scoperto che una sorta di trasformata di laplace la usavo già quando nel dominio dei fasori scrivevamo le relazioni caratteristiche dell'induttore o del condensatore come i=jwL o V=-1/jwC.
Ma l'inviluppo è importante da un punto di vista energetico?Non so come spiegarmi..come se fosse una specie di coperta messa sul segnale, non interessa che sotto ho 3 gambe o 4 mani o 5 piedi mi interessa il confine che si delinea tra il corpo e l'esterno? No, ho difficoltà a rendere l'idea #-o
Avatar utente
Foto Utentemarsh
150 3
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 29 mar 2015, 18:47

5
voti

[8] Re: Inviluppo di una funzione

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 3 giu 2015, 22:37

marsh ha scritto:Ma l'inviluppo è importante da un punto di vista energetico?


No, l'inviluppo è importante per la trasmissione di informazione. Se l'inviluppo è costante, il segnale non porta informazione; ma se l'inviluppo è una funzione del tempo, il segnale porta informazione. Un segnale il cui inviluppo non è costante è un segnale modulato (molti tipi diversi di modulazione sono possibili).
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,7k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7013
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

0
voti

[9] Re: Inviluppo di una funzione

Messaggioda Foto Utentemarsh » 4 giu 2015, 0:40

Ok poi qua si scende nello specifico e non ho idea di cosa intendi per informazione..
Quindi mi stai dicendo che ha senso fare l'inviluppo solo di segnali elettrici?
Un'altra cosa..non sono andata nello specifico di laplace fourier & Co. ma ho visto che viene effettuato un cambiamento di variabile e quindi ha senso chiamarla "trasformata" ma hilbert, per quanto ne possa aver capito, entra un segnale in funzione del tempo ed esce un segnale in funzione del tempo..cosa trasforma?
Che poi che senso hanno le frequenze negative?Cioè,esistono?
Avatar utente
Foto Utentemarsh
150 3
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 29 mar 2015, 18:47

4
voti

[10] Re: Inviluppo di una funzione

Messaggioda Foto Utentedimaios » 4 giu 2015, 15:10

marsh ha scritto:ha senso chiamarla "trasformata" ma hilbert, per quanto ne possa aver capito, entra un segnale in funzione del tempo ed esce un segnale in funzione del tempo..cosa trasforma?



Il fatto che si passi da uno spazio di funzioni ad un altro non significa che la variabile indipendente non possa essere la medesima.
La trasformata di Hilbert trasforma un segnale nel dominio del tempo in un altro segnale nel dominio del tempo mentre altre trasformate associano ad un segnale nel dominio del tempo una funzione complessa di variabile complessa.
Dipende dallo scopo della trasformata. Nel caso delle telecomunicazioni la trasformata di Hilbert è utile nelle tecniche di demodulazione.


marsh ha scritto:Che poi che senso hanno le frequenze negative?Cioè,esistono?


Questa è una delle domande più classiche che viene posta nei corsi di teoria dei segnali.
Una risposta la trovi per esempio qui a pag. 3.
In pratica le frequenze negative non esistono fisicamente ma per fare delle operazioni sensate con le trasformate devi includerle ed il tutto deriva dalla definizione delle trasformate stesse.
Ingegneria : alternativa intelligente alla droga.
Avatar utente
Foto Utentedimaios
28,7k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3192
Iscritto il: 24 ago 2010, 14:12
Località: Behind the scenes

Prossimo

Torna a Matematica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti