Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dubbi alimentazione motore corrente continua

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto Utentefpalone, Foto UtenteSandroCalligaro, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[1] Dubbi alimentazione motore corrente continua

Messaggioda Foto Utentesossio89 » 6 apr 2016, 15:14

Se alimento un motorino elettrico che è montato su una vettura e quindi alimentato a 12V (quindi dalla batteria della vettura) con un alimentatore per PC che da etichetta mi da 19V e 3.4A cosa potrebbe succedere? L'avvolgimento del motore potrebbe non supportare tale corrente?
Avatar utente
Foto Utentesossio89
0 2
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 10 ott 2011, 9:57

0
voti

[2] Re: Dubbi alimentazione motore corrente continua

Messaggioda Foto Utenteflori2 » 6 apr 2016, 15:57

Dipende, quanta corrente assorbe nominalmente il motorino da 12V?
Avatar utente
Foto Utenteflori2
1.077 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 929
Iscritto il: 10 ott 2006, 11:36

0
voti

[3] Re: Dubbi alimentazione motore corrente continua

Messaggioda Foto Utentesossio89 » 6 apr 2016, 16:03

questo non te lo saprei dire!
Avatar utente
Foto Utentesossio89
0 2
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 10 ott 2011, 9:57

0
voti

[4] Re: Dubbi alimentazione motore corrente continua

Messaggioda Foto Utenteflori2 » 6 apr 2016, 16:05

Se il motorno assorbe molto allora brucerai l'alimentatore da 19V. Se assorbe pochissimo brucerai il motorino stesso.
Avatar utente
Foto Utenteflori2
1.077 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 929
Iscritto il: 10 ott 2006, 11:36

0
voti

[5] Re: Dubbi alimentazione motore corrente continua

Messaggioda Foto Utentesossio89 » 6 apr 2016, 17:10

Utilizzando delle resistenze mi posso mettere in sicurezza?
Avatar utente
Foto Utentesossio89
0 2
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 10 ott 2011, 9:57

0
voti

[6] Re: Dubbi alimentazione motore corrente continua

Messaggioda Foto Utenteflori2 » 7 apr 2016, 8:28

Senza sapere la corrente nominale del motore rischi di bruciare anche la resistenza perché non sai dimensionarla.
Avatar utente
Foto Utenteflori2
1.077 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 929
Iscritto il: 10 ott 2006, 11:36

0
voti

[7] Re: Dubbi alimentazione motore corrente continua

Messaggioda Foto UtenteJno » 7 apr 2016, 9:01

:-) Ciao,
se è un motorino alzacristalli oppure pompa acqua dei tergicristalli,
più di 1 A a vuoto non può consumare (se smontato dal meccanismo),
a te serve proteggerti l'alimentatore, se il motore è un recupero,
inoltre tutti i dispositivi di un auto sono fatti per sopportare anche 16Vdc
dall'alternatore.

Una resistenza mattone da 20 watt 10 ohm e più che sufficiente per le prime prove ,
perché se la metti connessa direttamente al tuo alimentatore fa scorrere max 2A,
vero che richiederebbe 40W di dissipazione, ma questo è per un uso continuo,
non per qualche secondo in caso di corto.

Nel caso a vuoto il motore consumi solo 200 mA, avresti una caduta di 0,2 x 10 = 2V
e per un motore di auto lavorare a vuoto per qualche minuto anche a 18 Vdc
per permetterti di fare le misure con il tester non lo uccide ,
la resistenza protegge il tuo alimentatore dalla corrente di spunto,
ipotizzando una corrente in uso del motore di 2 A, sia la resistenza che il tuo
motore risulteranno alimentati da un max di 10 Vdc ognuno,
ponendo che il tuo alimentatore dia 20 Vdc per una qualche tolleranza rispetto
a quanto dichiarato dalla targa.

O_/
Ultima modifica di Foto UtenteJno il 7 apr 2016, 9:09, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto UtenteJno
481 1 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 7 mar 2016, 0:50

0
voti

[8] Re: Dubbi alimentazione motore corrente continua

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 7 apr 2016, 9:02

Se parliamo di un motore DC ad eccitazione permanente (magneti) con spazzole, allora questa è la curva che meglio rappresenta il comportamento del motore, nel tuo caso.
Si vede che la velocità è direttamente proporzionale alla tensione.
Ovvero se a 12V il motore, poniamo, fa 1000 giri al minuto, a 19V farà circa 1600 giri; quindi andrà più veloce.
Salvo problemi di cuscinetti (o bronzine) e di equilibratura (che se scarsa causa vibrazioni) non vedo altre controindicazioni.
Curva Motore DC.jpg
Curva Motore DC.jpg (15.72 KiB) Osservato 1673 volte

La questione della corrente va vista sotto un diverso profilo.
A parte lo spunto all'avviamento, la corrente assorbita da un motore in DC è proporzionale al carico e quindi alla coppia che sviluppa. Molto bassa (solo le perdite) se il motore lavora a vuoto, via via sempre maggiore man mano che il carico aumenta ed i giri conseguewntemente calano fino a zero dove la corrente sarà quello allo spunto.

Resta da verificare quindi se il tuo alimentatore regge la corrente allo spunto del motore.
Se hai un multimetro puoi misurare la resistenza del motore e quindi calcolarti la corrente di spunto.

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
4.199 1 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1956
Iscritto il: 18 mag 2012, 9:57

0
voti

[9] Re: Dubbi alimentazione motore corrente continua

Messaggioda Foto Utentesossio89 » 7 apr 2016, 9:55

Grazie a tutti per i consigli.
Per iniziare...come misuro la resistenza del motore tramite multimetro?
Avatar utente
Foto Utentesossio89
0 2
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 10 ott 2011, 9:57

0
voti

[10] Re: Dubbi alimentazione motore corrente continua

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 7 apr 2016, 13:51

Siamo messi male ... Eh ?
Metti il multimetro in portata Ohm, nel range di misura più basso che ha lo strumento.
Poi con i 2 puntali tocchi (uno per parte) i 2 fili (o morsetti o connettori) del motore.
Per fare le cose fatte bene dovresti ripetere la misura più volte in diverse posizioni del rotore e poi fare la media.

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
4.199 1 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1956
Iscritto il: 18 mag 2012, 9:57

Prossimo

Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti