Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Approccio didattico ai microcontrollori a 32bit

Tipologie, strumenti di sviluppo, hardware e progetti

Moderatore: Foto UtentePaolino

3
voti

[1] Approccio didattico ai microcontrollori a 32bit

Messaggioda Foto Utentespeedyant » 25 mag 2016, 22:48

Ovvero quale potrebbe essere una scheda che possa traghettare l'appassionato, oltre a chi volesse "partire subito" con i micro a 32bit?
I "mitici" punti che esprimeva Foto UtenteTardoFreak dalla presentazione del pierin pic18:

    Semplice da utilizzare.
    Abbastanza potente per non trovarsi in breve tempo ad avere bisogno del "fratello maggiore" o comunque dover cambiare micro.
    Che si possa usare per un gran numero di applicazioni, da quelle più semplici a quelle più complesse.
    Sistema di sviluppo gratuito.
    Poter essere programmato in assembly ma anche e sopratutto in C.


Tenendo conto che il punto "critico" risulta sicuramente la disponibilità di compilatori senza troppe limitazioni sulla dimensione della flash, mentre per le piattaforme hardware c'è veramente l'imbarazzo della scelta, anzi si rischia di perdersi.
Avevo adocchiato, per rimanere in casa microchip, i pic32, anche perché gli unici con versioni non SMD, ma è una mia "paranoia ossessiva compulsiva".
Voi cosa ne pensate?
Son quello delle domande strane!
Avatar utente
Foto Utentespeedyant
3.371 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 2365
Iscritto il: 9 lug 2013, 18:29
Località: Torino

1
voti

[2] Re: Vedremo mai un pierin "qualcosa" a 32bit?

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 26 mag 2016, 0:29

speedyant ha scritto:Semplice da utilizzare.

E qui la vedo dura, a meno di non utilizzare qualcosa stile arduino che azzera le differenze fra i vari micro.
speedyant ha scritto:Abbastanza potente per non trovarsi in breve tempo ad avere bisogno del "fratello maggiore" o comunque dover cambiare micro.

Con in 32bit questo problema non esiste proprio.
speedyant ha scritto:Che si possa usare per un gran numero di applicazioni, da quelle più semplici a quelle più complesse.

Ci fai di tutto e di più.
speedyant ha scritto:Sistema di sviluppo gratuito.

Ecco, questo è il punto. Ma non è solo il sistema di sviluppo quanto il middleware, cioè i vari RTOS, stack per USB, TCP/IP, filesystem e cose varie che semplificano notevolmente il lavoro e, allo stesso tempo, offrono grandi potenzialità. Questo, secondo me. è l'argomento su cui focalizzarsi
speedyant ha scritto:Poter essere programmato in assembly ma anche e sopratutto in C.

Lasciamo perdere l'assembly, con i 32bit non ha senso a meno di applicazioni particolarissime (es: progettazione di un RTOS).
speedyant ha scritto:... pic32, anche perché gli unici con versioni non SMD

Saldare un TQFP non presenta grandi problemi. Non è il caso di basare la scelta del micro per il contenitore.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[3] Re: Vedremo mai un pierin "qualcosa" a 32bit?

Messaggioda Foto Utentespeedyant » 26 mag 2016, 7:52

A parte atollic truestudio, c'è SW4STM32, ovvero system workbench, anche lui gratuito.
Andrebbe approfondita la questione middleware, anche se a scopo didattico qualche limitazione potrebbe starci.
Son quello delle domande strane!
Avatar utente
Foto Utentespeedyant
3.371 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 2365
Iscritto il: 9 lug 2013, 18:29
Località: Torino

7
voti

[4] Re: Vedremo mai un pierin "qualcosa" a 32bit?

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 26 mag 2016, 10:02

Da come la vedo io il middleware serve più per il lavoro che per imparare.
Per la didattica ci vedo bene gli 8bit utilizzati senza scorciatoie stile arduino.
Si passa ai 32bit per altri motivi. Io sono passato ai Cortex-M3 per l'elevato rapporto prestazioni/prezzo: allo stesso prezzo di un 8bit del cavolo compravo un bestione con cui lavorare rilassato.
Un'altra cosa bella è la possibilità di utilizzare un RTOS. Invece di scrivere un unico programma si scrivono diversi task che funzionano apparentemente in parallelo. La stesura dei programmi risulta molto semplificata anche se bisogna prestare attenzione a diversi aspetti.
Ora, in commercio ci sono diversi micro a 32bit ma chi la fa da padrone è l'ARM anche perché il core è integrabile nelle FPGA o in altri PSoC (vedi cypress) e poi perché è diffusissimo sia in termini di modelli e famiglie, che di volumi.
Ricordiamoci che l' ARM7TDMI (il precursore dei Cortex-M) è praticamente un ARM9 (quello dei vari raspberry e smartphone) declassato e depotenziato a cui hanno aggiunto una FLASH ed una RAM direttamente dentro il chip.
Ora, se si pensa di farsi dell'esperienza sugli ARM la cosa migliore sarebbe avere un sistema di sviluppo che li comprenda tutti. E qui io ci vedo MDK-ARM e True Studio.
Gli altri sono specifici per una marca, e sono realizzati per rendere la vita facile al progettista invogliandolo a scegliere i prodotti di quella marca.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[5] Re: Vedremo mai un pierin "qualcosa" a 32bit?

Messaggioda Foto Utentespeedyant » 26 mag 2016, 12:13

Intendi le suite della microchip e della atmel? Quindi il concetto di "addestratore avanzato" non è applicabile ai micro?
A maggior ragione, è solo marketing definire i cortex m0 ed m0+ "sostitutivi 8 bit"?
Son quello delle domande strane!
Avatar utente
Foto Utentespeedyant
3.371 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 2365
Iscritto il: 9 lug 2013, 18:29
Località: Torino

0
voti

[6] Re: Vedremo mai un pierin "qualcosa" a 32bit?

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 26 mag 2016, 12:17

Cortex-M0 e M0+ sono decisamente più potenti degli 8bit e costano meno.
Il più piccolino degli STM32F0 è in contenitore a 20pin, costa meno di un euro (a comprane uno) e fa 48 milioni di operazioni al secondo.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[7] Re: Vedremo mai un pierin "qualcosa" a 32bit?

Messaggioda Foto UtenteeAlucarD » 26 mag 2016, 12:26

gli unici con versioni non SMD

gli lpc11xx (arm m0) li trovi in package dip-28 :mrgreen:
E l’uomo si addormentò e nel sogno creò il mondo
Avatar utente
Foto UtenteeAlucarD
1.210 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 561
Iscritto il: 4 lug 2014, 11:01

0
voti

[8] Re: Vedremo mai un pierin "qualcosa" a 32bit?

Messaggioda Foto Utentespeedyant » 27 mag 2016, 14:18

Questo thread, quello sui primi passi su Cortex e quello del modulo stm mi fanno sorgere un dubbio...
Qualcuno aveva già una idea in mente e ci voleva fare una sorpresa...
Son quello delle domande strane!
Avatar utente
Foto Utentespeedyant
3.371 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 2365
Iscritto il: 9 lug 2013, 18:29
Località: Torino

0
voti

[9] Re: Vedremo mai un pierin "qualcosa" a 32bit?

Messaggioda Foto Utentespeedyant » 28 mag 2016, 11:27

Non sapendo se posso farlo in autonomia, qualche moderatore potrebbe cambiare il titolo alla discussione?
Preferirei "Approccio didattico ai microcontrollori a 32bit".
Grazie in anticipo.
Son quello delle domande strane!
Avatar utente
Foto Utentespeedyant
3.371 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 2365
Iscritto il: 9 lug 2013, 18:29
Località: Torino

0
voti

[10] Re: Approccio didattico ai microcontrollori a 32bit

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 28 mag 2016, 11:30

Fatto.
In effetti è un titolo più consono alla discussione. :ok:
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

Prossimo

Torna a Realizzazioni, interfacciamento e nozioni generali.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 1 ospite