Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Impianto rivelazione fumi

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[1] Impianto rivelazione fumi

Messaggioda Foto Utentegjkfriend » 12 ott 2016, 12:12

Buongiorno, devo progettare, in una autorimessa, un impianto rivelazione:

fumi;
CO ;
miscele infiammabili.

come da richiesta dei VVF.

Cosa si intenderebbe per rivelatore di miscele infiammabili ?

Grazie
Avatar utente
Foto Utentegjkfriend
136 1 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 693
Iscritto il: 25 ott 2010, 22:25

1
voti

[2] Re: Impianto rivelazione fumi

Messaggioda Foto UtenteMike » 12 ott 2016, 13:44

Sensori che rilevino vapori di benzina, GPL, metano.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14212
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[3] Re: Impianto rivelazione fumi

Messaggioda Foto Utentegjkfriend » 12 ott 2016, 18:04

La centrale di rivelazione fumi deve essere alimentata a monte dell'interruttore generale dell'impianto oppure no?

Il circuito del pulsante di sgancio di minima tensione, che mette fuori tensione i circuiti dei box, deve interrompere anche l'alimentazione della centrale rivelazionefumi oppure no?

Grazie
Avatar utente
Foto Utentegjkfriend
136 1 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 693
Iscritto il: 25 ott 2010, 22:25

3
voti

[4] Re: Impianto rivelazione fumi

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 13 ott 2016, 10:49

Norma UNI9795:2013 punto 5.6.3
L'alimentazione primaria del sistema costituita dalla rete principale deve essere effettuata tramite una linea esclusivamente dedicata a tale scopo, dotata di propri organi di sezionamento, di manovra e di protezione, immediatamente a valle dell'interruttore generale


Diciamo che solitamernte io tendo a far "finta di non vedere" le parole scritte dopo l'ultima virgola, vista l'assurdità tecnica della prescrizione (in un impianto elettrico ben fatto).

Con il pulsante devi sganciare anche l'alimentazione della centrale, così togli tensione all'interno dei quadri e gli operatori antincendio possono intervenire serenamente in caso di incendio che interessi gli stessi quadri (l'impianto di rivelazione deve continuare a funzionare per 24h+30min in allarme per mezzo degli alimentatori di sicurezza).
O_/
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.930 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2424
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

2
voti

[5] Re: Impianto rivelazione fumi

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 13 ott 2016, 10:54

Non ti è richiesta che l'alimentazione del sistema sia eseguita a monte dell'interruttore generale bensi immediatamente a valle con una linea dedicata per tale scopo chiaramente il pulsante di sgancio deve sganciare tutto
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
41,7k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3375
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[6] Re: Impianto rivelazione fumi

Messaggioda Foto Utentegjkfriend » 13 ott 2016, 16:23

Ma in un'autorimessa del genere, di circa 400mq, i rivelatori termovelocimetrici oltre all'area di manovra vanno installati anche nei box delle auto?

Grazie
Avatar utente
Foto Utentegjkfriend
136 1 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 693
Iscritto il: 25 ott 2010, 22:25

1
voti

[7] Re: Impianto rivelazione fumi

Messaggioda Foto Utenteclanis » 14 ott 2016, 15:36

Mi sembra strano che i VVF abbiano prescritto tali impianti, nel DM del 1986 per le autorimesse mi pare che non si faccia alcun riferimento all'obbligo dell'installazione di tali impianti.
Unico riferimento è per i sensori che rilevino miscele infiammabili, ma se non ricordo male è legato agli impianti di ventilazione meccanica e capacità di parcamento piuttosto elevate.
Ho realizzato diverse autorimesse, pubbliche e private e in nessuna di esse i VV.F. hanno prescritto tali impianti.

Detto questo, specie se l'autorimessa è privata (se ci sono i box dovrebbe essere di questo tipo), sicuramente le zone più pericolose sono proprio i box, che spesso più che box auto diventano ripostiglio, magazzino, archivio ecc..
Alla fine nella corsia di manovra cosa dovrebbe prendere fuoco? Un'auto in transito? Lo reputo molto più difficile rispetto a ciò che viene fatto e accatastato dentro un box auto.
Poi è da valutare, le serrande dei box verso la corsia che superficie di aerazione hanno? Sono fino a filo soffitto?
Avatar utente
Foto Utenteclanis
105 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 146
Iscritto il: 18 mar 2009, 18:55


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 14 ospiti