Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Predisposizione fibra

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Predisposizione fibra

Messaggioda Foto Utentetitoglk » 6 apr 2018, 7:27

Ho avuto una discussione con un collega il quale dice che per eseguire l'impianto elettrico in un nuovo edificio di 8 appartmenti si deve fare la fibra ottica, non solo predisporre tubi cassette e scatole ma tirare anche i cavi. Secondo le mie conoscenze mi sembra di ricordare che se il costruttore non vuole certificare il suo edificio "predisposto per la banda larga" si può prevedere solo dello spazio vuoto come tubazioni dal confine di proprietà fino al locale tecnico e tubazioni montanti verso gli appartamenti e basta.
Avatar utente
Foto Utentetitoglk
55 4
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 1 lug 2015, 9:53

2
voti

[2] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto UtenteGiovanniri » 9 apr 2018, 7:55

Per me devi tirare anche il cavo della fibra almeno così mi hanno detto ad un corso di formazione.
Avatar utente
Foto UtenteGiovanniri
35 1 2
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 21 nov 2017, 8:56

5
voti

[3] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto UtenteBONANG » 12 apr 2018, 15:33

Tutti gli edifici di nuova costruzione per i quali le domande di autorizzazione edilizia sono state presentate dopo il 1/7/2015 e tutti gli interventi edilizi che richiedano il rilascio di un permesso di costruire ai sensi dell'art. 10, comma 1, lettera c) del DPR n. 380/2001 (Testo Unico in materia di edilizia), a seguito dell'introduzione dell'art. 135 bis devono obbligatoriamente essere predisposti alla ricezione della banda ultra-larga ai sensi della Legge 164/2014 art. 6 ter. Il progettista in fase di progettazione deve prevedere un impianto multiservizio che viene definito essere l'infrastruttura fisica passiva dedicata agli impianti di comunicazione elettronica ed è costituita da: adeguati spazi installativi, punti di accesso (dal tetto e dalla base dell'edificio) e la rete di distribuzione del segnale con cavi in fibra ottica monomodali (FTTH:Fiber To The Home). Il comma 3 dello art. 135 bis già citato consente la possibilità di fornire l'edificio correttamente predisposto di una "etichetta volontaria" con lo scopo di valorizzare l'immobile in fase di compravendita.
Per chi desiderasse informazioni maggiori consiglio di scaricare la documentazione presente al sito http://www.anitec-assinform.it/aree/pubblicazioni.kl
Bisogna affidarsi ad un tecnico abilitato ai sensi dell'art. 1, comma 2 lettera b del DM 37/2008 per la progettazione tecnica dell'impianto, per la sua realizzazione la certificazione finale e la dichiarazione di conformità alla regola dell'arte. Dovranno essere seguite le guide: CEI 306-2 (cablaggio per comunicazioni elettroniche negli edifici residenziali) e le 64-100/1,2,3 (predisposizione delle infrastrutture). Il CEI ha inoltre pubblicato specificatamente la guida CEI 306-22:2015-05 che rappresenta le linee guida per l'applicazione della Legge 11/11/2014, n. 164.
Si ricorda che dal 1/7/2017 è in vigore il regolamento UE 305/2011 che obbliga allo utilizzo esclusivo di cavi elettrici e di trasmissione dati che rispettino il CPR 305 per la certificazione della reazione al fuoco della prestazione. In proposito segnalo la guida CEI 46-136:2004-09 che fornisce info normative e di carattere generale relative alla scelta ed alla posa dei cavi per impianti di comunicazione integrata con la CEI 46-136;V1:2017-06 con le quattro classi di reazione al fuoco applicabili per i cavi CPR di segnale in Italia (CEI-UNEL 35016) .
Avatar utente
Foto UtenteBONANG
1.455 1 6 10
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 26 set 2010, 15:47

12
voti

[4] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto UtenteMike » 12 apr 2018, 15:53

Se si vuole beneficiare dell'etichetta volontaria di "Edificio predisposto alla banda larga" allora bisogna applicare le guide CEI 306-2, CEI 64-100/1-2-3 perché richiamate espressamente dal decreto, altrimenti le norme sono facoltative e ancora di più le guide. L'importante è garantire l'infrastruttura fisica multiservizio passiva, ovvero adeguati spazi installativi e punto di accesso.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14244
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[5] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto UtenteBONANG » 12 apr 2018, 16:04

Mike ha scritto:Se si vuole beneficiare dell'etichetta volontaria di "Edificio predisposto alla banda larga" allora bisogna applicare le guide CEI 306-2, CEI 64-100/1-2-3 perché richiamate espressamente dal decreto, altrimenti le norme sono facoltative e ancora di più le guide. L'importante è garantire l'infrastruttura fisica multiservizio passiva, ovvero adeguati spazi installativi e punto di accesso.


.....compresi impianti in fibra ottica
Avatar utente
Foto UtenteBONANG
1.455 1 6 10
 
Messaggi: 43
Iscritto il: 26 set 2010, 15:47

12
voti

[6] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 12 apr 2018, 16:20

Sono anch'io dello stesso parere di Foto UtenteMike per la sola predisposizione degli spazi, delle tubazioni e delle scatole e non per la posa del cavo in fibra, mi sembra la soluzione più logica.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
42,0k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3386
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

16
voti

[7] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 12 apr 2018, 16:23

Anche TNE è dello stesso parere
parere tne.jpg
parere tne.jpg (85.73 KiB) Osservato 2096 volte
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
42,0k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3386
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[8] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto Utentetitoglk » 13 apr 2018, 12:03

Grazie per le interpretazioni.
Desideravo sapere come poter spiegare che è sufficiente la predisposizione e non anche la posa del cavo che penso sia troppo esagerato.
Avatar utente
Foto Utentetitoglk
55 4
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 1 lug 2015, 9:53

2
voti

[9] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 13 apr 2018, 12:19

Faccio fatica a considerare questo "l'infrastruttura fisica multiservizio passiva, ovvero adeguati spazi installativi e punto di accesso" rispondente alla definizione, se privo della fibra.
Poi molto è possibile, ma che la presenza d'un cavidotto mi faccia la differenza lo trovo strano.

Se il proposito del decreto(lo si ritenga coerente o meno) è fare in modo che gli edifici siano predisposti con tale servizio, penso che la fibra ci dovrebbe essere.
Altrimenti, nel caso di un edificio di recente realizzazione(come questo), il primo che ci andasse ad abitare di che installazione multiservizio disporrebbe ?
In pratica nessuna.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,2k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6444
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

12
voti

[10] Re: Predisposizione fibra

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 13 apr 2018, 12:45

Secondo me dover posare il cavo fibra in una casa di civile abitazione dentro la quale gli occupanti non sono interessati ad averlo mi sembra un'esagerazione.
E' lo stesso discorso delle dotazioni minime dell'impianto elettrico (cap.37 della CEI 64-8), se la norma ti impone l'installazione di qualsiasi apparecchiatura o dispositivo legata alla sicurezza delle persone è giusto farlo ma per la fibra non vedo perché lo si debba fare.
Non è sufficiente predisporre tubazioni, cassette, spazi per poter in un futuro posare la fibra?
In base alla legge 186/68 per me è più che sufficiente.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
42,0k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3386
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti