Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Sistema TN-S

Circuiti, campi elettromagnetici e teoria delle linee di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[1] Sistema TN-S

Messaggioda Foto Utenteloganwolverine » 30 lug 2020, 14:11

Buongiorno,
c'è qualche vantaggio nel mettere a terra il centro stella del trasformatore direttamente nel locale dove si trova il trasformatore (quindi creare il sistema TN-S dal trafo) oppure mettere a terra il centro stella direttamente nel Power Center ?? Quindi dal trafo al power center sistema TN-C e dal power center in poi TN-S.

Grazie
Avatar utente
Foto Utenteloganwolverine
112 1 2 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 301
Iscritto il: 17 gen 2011, 12:14

1
voti

[2] Re: Sistema TN-S

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 30 lug 2020, 15:45

Nel secondo caso, certamente risparmi un conduttore e quindi rame.
Tanto più la connessione tra terra e centro stella é vicina al trasformatore, tanto più é piccola la differenza tra il baricentro delt riangolo delle tensioni concatenate e la terra.
Anche tu facessi un TN-C, io collegherei il PEN a terra in cabina ai morsetti del trasformatore.
Anche perché in un sistema TN, la maggior importanza del sistema disperdente è proprio in cabina per i guasti a terra sull'MT, quindi mi raccorderei al CT presente. Altrimenti dovessi portare il PE fino al powercenter, oltre al PEN, avrei perso il vantaggio del TNC di risparmiare un conduttore.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.222 3 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1759
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

1
voti

[3] Re: Sistema TN-S

Messaggioda Foto UtenteAria » 1 ago 2020, 14:11

Il vantaggio di fare la messa a terra sul quadro è il risparmio del cavo del neutro, fai un PEN da trasformatore al quadro.
Questa soluzione inoltre ti permette di usare una differente filosofia delle protezioni elettriche di terra.
Nel caso di messa a terra del quadro puoi usare una protezione di terra con toroide sull'arrivo cavi con taratura istantanea sull'arrivo quadro, questo perché il toroide vede solo i guasti a monte del toroide, in caso di messa a terra sul trasformatore devi invece andare di selettività cronometrica quindi tempi di intervento più lunghi.
Avatar utente
Foto UtenteAria
241 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 215
Iscritto il: 6 lug 2019, 8:53

2
voti

[4] Re: Sistema TN-S

Messaggioda Foto UtenteNSE » 4 ago 2020, 9:03

La differenza è che se aumenti il tratto di cavo da centro-stella a terra, potresti avere più resistenza e quindi maggior tensione di contatto in caso di guasto sulla media tensione, e/o guasto interno del trafo lato MT.
Altrove. .Volutamente Anonimo
Avatar utente
Foto UtenteNSE
1.998 4 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 605
Iscritto il: 30 nov 2014, 18:25

0
voti

[5] Re: Sistema TN-S

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 4 ago 2020, 10:09

Giusto, visto che le correnti di guasto MT sono le uniche a doversi richiudere a terra in un TN io porteri il PE in cabina, per collegarci le masse e il centro stella, e verso il quadro porterei il solo PEN, connesso così al collettore di terra presente in cabina, che presumo essere quello principale dell'impianto, tanto le correnti di guasto monofase BT si richiudono solo verso il centro stella.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.222 3 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1759
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[6] Re: Sistema TN-S

Messaggioda Foto UtenteAria » 4 ago 2020, 13:31

Non ho capito cosa intendete scrivendo che la messa a terra lato bt va ad impattare in caso di guasto in MT.
Avatar utente
Foto UtenteAria
241 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 215
Iscritto il: 6 lug 2019, 8:53

0
voti

[7] Re: Sistema TN-S

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 4 ago 2020, 18:21

La connessione all'impianto di terra delle masse tu la realizzerai tramite il PEN o in cabina, o nel power center.
Volendo realizzare un TN-C non avrebbe senso portare il PE in entrambi i luoghi.
Se tu la connessione al PE delle masse e del centro stella la realizzi in cabina, il conduttore PEN non verrà interessato dalla corrente di guasto MT, che si chiuderà solo verso l'impianto di terra.
Se tu invece realizzi la connessione delle masse di cabina al PEN e giunto nel power center, realizzi la connessione verso il PE dell'impianto, la corrente eventuale di guasto MT deve attraversare il PEN per chiudersi a terra, facendo un giro più lungo.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.222 3 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1759
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[8] Re: Sistema TN-S

Messaggioda Foto UtenteAria » 4 ago 2020, 19:14

Forse mi sfugge qualcosa ma non capisco perché un guasto in MT interessa il lato bt, non c'è di mezzo il trasformatore?
Avatar utente
Foto UtenteAria
241 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 215
Iscritto il: 6 lug 2019, 8:53

0
voti

[9] Re: Sistema TN-S

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 4 ago 2020, 19:41

Si certo,ma tu dove collegheresti il morsetto di terra a protezione delle masse del trasformatore?
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
3.222 3 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1759
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[10] Re: Sistema TN-S

Messaggioda Foto UtenteAria » 4 ago 2020, 23:20

Non vorrei sembrare polemico ma di solito ad una domanda non si risponde con una altra domanda.
È ininfluente dove collego il morsetto di terra del trasformatore per i guasti lato MT, visto che la corrente di guasto a terra lato MT non è interessata dalla presenza o meno di una qualche decina di metri di cavo, dipende invece da come viene esercito il neutro isolato o su resistenza o su reattanza.
Avatar utente
Foto UtenteAria
241 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 215
Iscritto il: 6 lug 2019, 8:53

Prossimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti