Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Moduli Sonoff Shelly e similari

Piccole automazioni, installazioni elettroniche e domotica

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[1] Moduli Sonoff Shelly e similari

Messaggioda Foto UtenteGabrieleb » 11 dic 2020, 11:36

Buongiorno a tutti
Nel forum vengono spesso citati questi moduli per la domotica che effettivamente sembrano essere molto comodi da usare.
Ho anche notato che riportano la marcatura CE quindi dovrebbero garantire il rispetto di tutte le normative applicabili a quel prodotto.
Ma ai sensi della normativa vigente possono essere tranquillamente integrati in un impianto civile residenziale ? e se si ci sono particolari precauzioni da considerare ?
Grazie
Avatar utente
Foto UtenteGabrieleb
160 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 162
Iscritto il: 22 ott 2009, 19:27

1
voti

[2] Re: Moduli Sonoff Shelly e similari

Messaggioda Foto Utentevince59 » 11 dic 2020, 11:59

Non sono un tecnico...sono in realtà meravigliato che qui se ne parli poco e molti sono ancora orientati sulla logica cablata con le mille complicazioni del caso. C'è un forum molto attivo dove ovviamente trovi tutte le risposte. Fatta la premessa, ti confermo che sono comodi ed estremamente versatili, sono anni luce avanti alla logica cablata che ormai appartiene alla preistoria.
Per la normativa non ti so dire...non mi meraviglierei che la nostra normativa come al solito complicata e sorpassata non sia al passo con la tecnica.
Avatar utente
Foto Utentevince59
125 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 222
Iscritto il: 17 giu 2019, 19:32

0
voti

[3] Re: Moduli Sonoff Shelly e similari

Messaggioda Foto UtenteGabrieleb » 11 dic 2020, 12:08

Ciao vince59
In effetti sono stati proprio i tuoi post ad incuriosirmi e quindi ho spulciato un po' in rete e guardando le immagini , nonostante la marcatura CE , la costruzione di quei moduli mi lascia qualche dubbio quindi chiedevo lumi.
Avatar utente
Foto UtenteGabrieleb
160 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 162
Iscritto il: 22 ott 2009, 19:27

0
voti

[4] Re: Moduli Sonoff Shelly e similari

Messaggioda Foto Utentevince59 » 11 dic 2020, 12:13

Sono contento di aver suscitato la tua curiosità. Può esseer uno spunto per tutti.
Io li ho aperti e devo dire che mi sembrano ben realizzati. Quale dubbio hai...giusto per sapere.
Da un occhiata al forum.

https://forum.shellyitalia.it/index.php ... 528b0ed554

PS: noi siamo sempre indietro. Il forum internazionale, credo tedsco, dove sono iscritto è moloto più avanti ed attivo rispetto all'italiano. Preciso che non ho nulla a che vedere con gli shelly se non il fai-da-te hobbistico.
Avatar utente
Foto Utentevince59
125 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 222
Iscritto il: 17 giu 2019, 19:32

0
voti

[5] Re: Moduli Sonoff Shelly e similari

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 11 dic 2020, 12:26

sì, me l'hai suscitata, io non li conosco per niente
conosco solo i PLC della siemens da programmare in ladder, per applicazioni complesse, altrimenti per applicazioni più semplici per ora sono rimasto arroccato alla logica cablata
mi voglio proprio informare
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
1.867 4 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2230
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[6] Re: Moduli Sonoff Shelly e similari

Messaggioda Foto UtenteGabrieleb » 11 dic 2020, 12:51

Il mio primo dubbio è la sensazione di giocattolino che danno a prima vista .
Poi l'isolamento dei morsetti e l'effettivo potere d'interruzione contatti dei relè ( ho visto un immagine di un modulo aperto ).
Non escludo che siano solo mie impressioni ma prima anche solo di valutare se utilizzarli o no voglio essere sicuro che siano conformi alle normative di sicurezza.
Avatar utente
Foto UtenteGabrieleb
160 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 162
Iscritto il: 22 ott 2009, 19:27

0
voti

[7] Re: Moduli Sonoff Shelly e similari

Messaggioda Foto Utentevince59 » 11 dic 2020, 13:12

Ben comprendo le tue valutazioni. Però Guardalo bene non è un giocattolino.
Dentro c'è un modulo alimentazione, un ESP8266 ed il rele. Non serve altro.
Le specifiche sono ovviamente riportate sulla scheda tecnica.
Avatar utente
Foto Utentevince59
125 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 222
Iscritto il: 17 giu 2019, 19:32

0
voti

[8] Re: Moduli Sonoff Shelly e similari

Messaggioda Foto Utentenicsergio » 11 dic 2020, 13:30

L'uso di apparecchi di questo tipo può essere una delle poche strade per chi voglia rendere smart dispositivi di casa, senza la possibilità di tirare ulteriori cavi (previa copertura della rete WiFi).

Un dubbio che ho riguarda alla fine il numero di connessioni alla WiFi di casa, finché si usa una quantità limitata di questi oggetti problemi non ne vedo, ma se qualcuno inizia ad installarne uno per ogni punto luce, per ogni tapparella e così via, si fa presto a congestionare il traffico di rete, oltre probabilmente ad un consumo che potrebbe diventare non trascurabile, come la vedete? Stessa cosa verrebbe per le cosiddette "lampadine smart".
Avatar utente
Foto Utentenicsergio
215 2 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 1 gen 2020, 16:42

0
voti

[9] Re: Moduli Sonoff Shelly e similari

Messaggioda Foto Utentevince59 » 11 dic 2020, 13:39

Non è proprio così. Non voglio fare il professore...sono solo un appassionato. Non li rende proprio smart li rende gestibili in modo NON cablato. Se ho studiato bene.
Il sovraffollemento è solo teorico in quanto il numero di connessioni è enorme. Basta che calcoli gli IP gestibili dal tuo router (di solito 255). Per il cloud il limite ctredo sia dato solo dai server. Shelly o meglio l'IoT è in tutto il mondo!
Io sto Iotizzando tutto il possibile!
Avatar utente
Foto Utentevince59
125 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 222
Iscritto il: 17 giu 2019, 19:32

0
voti

[10] Re: Moduli Sonoff Shelly e similari

Messaggioda Foto Utentenicsergio » 11 dic 2020, 15:08

Dal momento che possono essere interconnessi tra loro (sul catalogo Shelly ci sono anche sensori) e puoi costruirci su delle sequenze di comandi automatici basati su eventi, tra l'altro senza avere competenze di programmazione, direttamente dallo smartphone o dal tablet, per me si possono definire "smart".

Non dimentichiamo poi che sono apparecchi perennemente accesi e connessi WiFi, se si attiva la modalità cloud connessi ad Internet, ho verificato il datasheet di uno dei modelli base (Shelly 1 V3) e riporta un consumo di 1W, se in casa ne installi 100, hai un "consumo di fondo" di 100W, o sbaglio?

Non sono nemmeno convinto che gli effetti di un numero elevato di connessioni ad un normale router di casa siano trascurabili, ma lascio la parola agli esperti.

Altra cosa che mi fa pensare è il prezzo: sempre il modello Shelly 1 V3, sul sito è messo a 10,9€, praticamente meno di un relè monostabile Finder.
Avatar utente
Foto Utentenicsergio
215 2 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 1 gen 2020, 16:42

Prossimo

Torna a Automazione civile

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite