Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

11
voti

Peanuts, EY & FidoCadJ - 12

E' il nuovo album che raccoglie alcune vignette realizzate con FidoCadJ ed usate nel forum, un'attività che qualche tempo fa mi faceva passare il tempo piacevolmente.

Mi era venuta l'idea di usare i personaggi di Schulz come un alter ego per commenti che, nelle mie intenzioni, avrebbero dovuto essere ironici e scherzosi. Ma, come si sa, nelle azioni umane imperversa sempre l'eterogenesi dei fini e così hanno finito per non far né ridere, né sorridere, ma mi è stato fatto notare da qualcuno che deformano la "Verità", quella con la V maiuscola, infastidendo l'interessato che ama le sue osservazioni super partes ed equilibrate, ma non molto quelle a lui rivolte, sempre partigiane e squilibrate.
E' il risultato ottenuto dopo oltre tre lustri di conduzione di questo spazio.
Sono stato etichettato come un egocentrico che si fa l'apoteosi, e perfino un ultrà.
Beh, che dire?
Ci sono rimasto male ed ho invidiato ed invidio i giusti ed i puri, insomma coloro che sanno bene come si deve essere...

Ma tant'è; così va il mondo, diceva un famoso filosofo di strada.

Indice

Citazioni

Si stava discutendo tra moderatori dell'effetto prodotto dall'ingiallimento di due utenti, a loro volta moderatori, dovuto ai loro alterchi che nessun invito a smetterla faceva diminuire. Si constatava che il provvedimento non era servito a nulla ed "i due galletti" (lo dico benevolmente, credetemi, forse) continuavano a beccarsi. Ci si chiedeva come mai non capissero: così, mentre cercavo una spiegazione, mi si è affacciata alla memoria l'insegna che Dante e Virgilio trovano sulla porta dell'Inferno in cui stanno entrando. Così ho chiesto a Charlie Brown di leggere il canto a Snoopy

Dante

Aggettivi ed epiteti

Popolo bue ed ignorante

Qualche tempo fa si è accesa una discussione vivace e molto seria sui vaccini, un argomento importante e "sensibile" si dice.
Mi sono chiesto molte volte (pensate un po' che originalità!) perché non è mai possibile che ci si trovi tutti d'accordo.
Mi sono risposto che la soluzione giusta, dimostrabile matematicamente, non esiste (cosa che però non sono mai riuscito a dimostrare); ma non deve essere la risposta corretta perché ognuno pensa di avere completamente ragione.
Il compromesso non si trova, forse perché non è possibile, per cui la discussione non solo "infinitizza" (neologismo che sta per: va avanti all'infinito"), ma le argomentazioni si trasformano in invettive, insulti, denigrazioni dirette ed indirette.
Qualcuno, ad esempio, sosteneva che il popolo bue, di cui, ovviamente, egli non faceva parte, si lasciava abbindolare dalla tesi opposta alla sua.
Chi appartenesse al popolo bue internamente al nostro spazio, non lo esplicitava. Lo si sarebbe dovuto capire dal contesto, ed in effetti lo si capiva: al popolo bue appartenevano tutti coloro che avevano un'idea non coincidente con la sua; e questo non perché lui si credesse chissà chi, ma semplicemente per il fatto che le altre idee erano completamente sbagliate.
Ad ogni modo io, per facilitare la ricerca di alcuni degli elementi dell'insieme "popolo bue" che partecipavano alla discussione, sperando (pensate un po') di allentare la tensione creatasi, come fossimo a discutere tra amici, ed una battuta più o meno indovinata potesse riuscirci, ho inviato questa vignetta

Ma, ahimè, non ha avuto successo perché era evidente che io approfittavo del mio alto (sic!) ruolo di admin, tradendolo per giunta (l'admin deve essere imparziale), per mettere in ridicolo il propugnatore del popolo bue confutando la sua inoppugnabile tesi ed avvallando quella settaria degli oppositori. Il povero Linus, che aveva accettato di essere mio portavoce, oltre ad altre qualificazioni negative si è preso, tra gli altri epiteti, anche del

Tendenzioso

Invece di arrossire e nascondermi dietro la lavagna, ho cercato di giustificarmi facendo dire ai miei alter ego che, forse, avevo sbagliato l'insieme; ce n'era infatti un altro cui il mio oppositore, (oramai era chiaro fosse così) era molto affezionato, per cui ho avuto l'ardire di inviare una vignetta di rettifica

Servi dei Talebani

Inutile dire che non ho fatto altro che peggiorare la situazione

I vaccini hanno costituito un fertile terreno di battaglia. Un obbligo sociale o una scelta individuale? C'è chi, per non discriminare forzatamente i non vaccinati esclusi dalle strutture pubbliche, ha proposto l'istituzione di scuole speciali.
Forse ho esagerato, perché, (provocatoriamente lo confesso), ho proposto uno scenario in cui una discriminazione tira l'altra, per cui diventano possibili certe situazioni che sembravano accantonate

Discriminazione libera 1

Discriminazione libera 2

Borioso, odioso e pensionato

Cambio lo scenario, ma per precisare il concetto, ecco l'immagine che, lavorando a questo sito come admin, mi sono costruito nel tempo, presso alcuni utenti.
Ad uno studente che aveva postato un esercizio sbagliandone lo svolgimento, avevo risposto elencandone gli errori e mostrandogli quello corretto.
Avevo premesso come commento al suo svolgimento: "Un vero disastro".

Inevitabile prendermi immediatamente del

E' il premio alla carriera.

Invece, ad uno studente che aveva postato un procedimento corretto chiedendomi cosa ci fosse di sbagliato, ho risposto:
"Niente".
E così un altro utente che stava seguendo il thread, è intervenuto dandomi dello

Striminzito

Ora non ricordo più bene quale ( una bufera ha spazzato via molti thread, ahimé) ma nello spiegare una funzione del sito, mi sono preso anche del

bugiardo

Quando poi mi capita di ricordare il regolamento del nostro forum divento naturalmente eccessivamente

Zelante

Precisazione

A volte può capitare che un utente riferisca un epiteto ad una categoria di persone, senza però avere in mente che qualcuna di queste possa essere uno dei partecipanti ad ElectroYou, magari intervenuto nella discussione.
Si rende in tal caso necessario un annuncio di precisazione. Ebbene in EY c'è un annunciatrice apposita

NB: spesso però l'intenzione dell'utente (per chi non se ne fosse mai accorto), è attribuire l'epiteto ingiurioso a qualcuno che è intervenuto nella discussione. Per evitare il riferimento diretto, si inventa allora una categoria di cui qualcuno degli intervenuti potrebbe far parte. L'annunciatrice dà la precisazione nello stesso modo.

Battaglie infinite

EY è una microscopica comunità nata, si potrebbe dire, dalla mia voglia di Elettrotecnica repressa.
Come ho anche specificato più volte qua e là, non sono uno specialista di niente, come forse è inevitabile che sia per chi ha svolto prevalentemente l'insegnamento della materia in un istituto di scuola media superiore. Per altri piccoli interessi e passioni che coltivavo, più o meno artistici a livello dilettantesco, come fotografare o dipingere o scrivere, ho cercato di espandere i temi del sito. Nessuno è solo elettronico o elettrotecnico pensavo, non si può conoscere solo una fetta della persona; è bello, forse, conoscere altri suoi interessi, altre sue emozioni, speranze, opinioni. Tra amici è così e, sempre tra amici, non si è sempre d'accordo su tutto. Non bisogna temere le diversità di opinione. Per questo ho promosso nel forum, ad esempio, gli argomenti fuori tema ed incoraggiato, nei blog, anche i racconti di esperienze personali, non necessariamente solo tecniche.

Teorie socio-economiche

Io non sono un economista, non saprei proprio come debba essere organizzata la società per funzionare bene. Leggendo (superficialmente lo so, ma non sono in grado di approfondire) le teorie di questo e di quello con le varie realtà portate come esempio, mi è venuta in mente una vignetta sicuramente banale


GWA: Riscaldamento Globale Antropico

I cambiamenti climatici sono abbastanza riconosciuti da tutti. Già negli anni 80 del secolo scorso il trio Lopez, Solenghi, Marchesini annunciava che non c'erano più le mezze stagioni.
Sulle cause ( colpa delle attività umane o no?) non c'è un accordo unanime anche se, a quel che appare, c'è una schiacciante maggioranza a favore della causa antropica.
La minoranza, che la maggioranza definisce negazionista, è però agguerrita, e, nelle discussioni che si accendono sul tema, in breve si arriva agli insulti, non solo quelli più popolari (deficiente, testa di caxxo ecc.) ma anche nuovi più aderenti al tema come negazionista inserito in un contesto dispregiativo o verdista rivolto a chi crede di difendere la natura na senza capire un...beh, avete capito ;_)

Principi e teorie

Come detto all'inizio, ho finito per prendermi dell'ultrà.
Ci sono rimasto di sasso, quando l'ho letto:


credevo di essere tutt'altro che un ultrà, ma sono, obiettivamente, gli atri che devono giudicarti, poiché loro sanno leggere anche tra le righe facendo emergere quello che uno è veramente. Mii sono ricordato di un paio di interventi di un mio portavoce sul concetto di libertà di espressione

Libertà di espressione in EY

Qualcuno ha ritenuto che si tratti di un atteggiamento estremamente illibertario. Il mio portavoce ribatte allora che

I dissenzienti devono sapere

Beh, come si può vedere, il giudizio che davo su me stesso circa la mia "ultraggine" era errato.
Per fortuna degli altri utenti c'è chi l'ha messa in primo piano.
Io non devo far altro che vergognarmi.

Schermaglie libertarie

Quand'ero piccolo, nonostante fossi molto timido, mi sembrava che gli altri non capissero bene certe cose importanti della vita, come ad esempio le relazioni sociali. Neanch'io, a dire il vero, ma sentivo che il problema me lo ponevo mentre mi sembrava che gli altri si sentissero erroneamente sicuri di aver capito tutto. Ero convinto che, crescendo, avrei aumentato la mia capacità di comprendere.
Ora che sono cresciuto abbastanza, devo dire che la mia convinzione era errata.
C'è sempre qualcosa che si ingarbuglia e che mi impedisce di valutare con precisione ogni teoria.
Anche se non so mai bene dove si trovi l'errore, ho sempre l'impressione che inevitabilmente ci sia da qualche parte, e che chi è troppo convinto di qualche idea, abbia solo la possibilità di ignorarlo.
Una teoria sociale in teoria buona, perché possiede principi base che sembrano indiscutibili, è la teoria libertaria.
Come si fa infatti a non riconoscere la validità del principio di non aggressione? Eppure a qualcuno dei miei alter ego sembra che gli possa essere nocivo!


C'è chi non si pone eccessivamente problemi comunque e sentenzia con spavalda sicurezza

C'è anche chi non si sente scalfito dall'applicazione di certi principi

ma c'è anche chi ha sempre dubbi

E quando qualcuno fornisce accurate spiegazioni, mi capita di perdere il filo del ragionamento

Modi di dire

Come si sarà notato, da tempo il SI od il NO semplici, non esistono più.
Ora entrambi, per essere credibili, devono essere preceduti dall'avverbio ASSOLUTAMENTE.
Quando qualcuno esamina una situazione, per non tralasciare nulla, lo fa sempre a 360°.
Io ho provato a rinforzare quest'ultimo concetto in modo che nulla veramente sia tralasciato, non sola a destra e a sinistra, ma anche né sopra, né sotto.
Così ho tentato di lanciare un nuovo modo di dire (che però no ha attecchito)


Una volta un utente di nome Piero invitò il suo interlocutore a 'scendere dal pero'. Pensando di fare una battuta carina postai questa vignetta

Piero non l'ha presa bene.
Ma è proprio così pessima o discutibile o irrispettosa come battuta?
Non ci si può prendere un po' in giro?


Sembrerebbe a questo punto che il tema cardine del sito sia trascurato, ma le chiarificazioni elettrotecniche ci sono ancora.
Rare, ma ci sono

Ai replicanti di EY

C'è chi se ne va da EY disgustato e sbattendo, metaforicamente, la porta più o meno violentemente.
Poi capita che ritorni in incognito senza che nessuno se ne accorga, ma c'è anche qualcuno (pochi) che vuol farlo sapere.
Non so se l'associazione abbia qualche attinenza, ma da Charlie Brown non c'è da aspettarsi granché :-(

Conclusione

Nemmeno la comunità di EY è dunque riuscita ad essere un'isola felice.
Anch'essa degrada come tutto e come tutti: all'entropia non si sfugge!
Però, nonostante tutto, si hanno ancora, nel forum, thread come questo
Mi sono allora sentito di poter concludere con un

dulcis in fundo

6

Commenti e note

Inserisci un commento

di ,

Complimenti admin,nella vita è importante non perdere il senso dell'umorismo.

Rispondi

di ,

Ehhhh non penserai bieco ADMIN di poter scrivere un simile articolo senza risvegliare i gialli che dormono? Ahhahah scherzo, rileggere alcune vignette e ricordare quanto successo mi ha fatto in parte piacere, in parte ha risvegliato un senso di colpa... La guerra di Piero continua altrove, ma molto meno devastante ;-) Spiace un po' vedere Electroyou un po' meno vivo, ma forse è una mia impressione legata al fatto che partecipo un po' meno. Mi chiedo come hai fatto a ripescare le vignette, anche tu ti sei fatto un file di archivio?

Rispondi

di ,

In qualche occasione ho utilizzato le tue vignette. Non sono i tuoi personaggi, ma l'idea di fondo e le battute si'. L'idea e' geniale!

Rispondi

di ,

Grazie Pietro.
Lo strano merito tuo direi che è la conoscenza della fisica, dell'elettronica, dell'elettrotecnica, della matematica che possiedi, oltre a qualche altra qualità umana che si intuisce.
Almeno questo è ciò che virtualmente appare ;-)

Rispondi

di ,

Che bello, Zeno. Le tue raccolte di vignette sono fra gli articoli che preferisco e quando ne esce una corro a leggere.
Mi fa anche molto piacere essere parte del “dulcis in fundo” anche se, come sempre, mi chiedo per quale strano merito. Evviva Zeno ed EY!

Rispondi

Inserisci un commento

Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou. Se sei già iscritto, effettua il login.