Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Collegamento bobine Macchine elettriche

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto Utentefpalone, Foto UtenteSandroCalligaro, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[1] Collegamento bobine Macchine elettriche

Messaggioda Foto Utentewilly » 26 dic 2018, 3:57

Salve a tutti, sto studiando in questi giorni macchine elettriche 2, a tra gli argomenti ci sono i dimensionamenti delle macchine. Sto studiando il dimensionamento del motore asincrono e mi sono sorti 2 dubbi al riguardo:

1) perché nelle targhe la tensione stellata di alimentazione è più elevata? es. 400/690

2) come viene effettuato il collegamento a stella o a triangolo delle bobine di statore, nella fase di costruzione?

3) nelle bobine di statore circola In per ogni singola bobina o la somma delle correnti di tutte le bobine di fase dà In? io ho sempre studiato il caso più semplice, 1 bobina per fase.
Avatar utente
Foto Utentewilly
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 23 dic 2018, 4:26

2
voti

[2] Re: Collegamento bobine Macchine elettriche

Messaggioda Foto Utentemir » 26 dic 2018, 23:32

willy ha scritto:1) perché nelle targhe la tensione stellata di alimentazione è più elevata? es. 400/690

Le tensioni indicate nei dati di targa si riferiscono a quelle di alimentazione di linea alle quali si può collegare il motore, il valore più basso corrisponde alla connessione a triangolo (D) quello maggiore alla connessione a stella (Y);
willy ha scritto:2) come viene effettuato il collegamento a stella o a triangolo delle bobine di statore, nella fase di costruzione?

..
Nello statore di un motore asincrono trifase il circuito elettrico è realizzato da tre circuiti, uno per ogni fase, ed ognuno ha un capo che andrà collegato alla linea di alimentazione (L1,L2,L3) e gli altri estremi saranno collegati tra di loro in una configurazione a stella (Y) o a triangolo (D), utilizzando a tale scopo la morsettiera di collegamento presente in ogni motore elettrico.
Ogni circuito elettrico di fase dello statore, è realizzato da bobine di filo rame isolato, nel caso in cui si considerino motori per piccole o medie potenze, mentre per motori di alte potenze la realizzazione delle bobine di statore può essere realizzata con piattine di rame isolate; considerando gli aspetti costruttivi del circuito elettrico di statore si può aggiungere che ogni avvolgimento dovrà avere il proprio asse geometrico a 120° geometrici rispetto all’altro, o meglio se il motore è del tipo a due poli gli assi degli avvolgimenti delle bobine delle tre fasi si troveranno a 120° geometrici l’uno dall’altro; nel caso di un motore a quattro poli, quindi due coppie di poli, gli assi delle bobine delle tre fasi si distanzieranno tra di loro di 120°/2 ovvero di 60° geometrici ; ed ancora nel caso di un motore a sei poli, cioè tre coppie polari, avremo una distanza fra le bobine delle tre fasi di 120°/6 , ovvero di 40° geometrici ..in definitiva gli assi geometrici delle bobine di fase devono realizzare tra di loro un angolo pari a 120/p (con p= numero di coppie polari),dove l’espressione 120/p sta ad indicare i gradi elettrici di sfasamento che è presente tra gli avvolgimenti statorici.



Ogni motore elettrico, o meglio ogni motore asincrono trifase ha una propria scatola di collegamento dove è presente una morsettiera, con sei morsetti, a cui fanno capo le bobine di fase, o i tre avvolgimenti statorici, in modo che su questi morsetti si possa realizzare il collegamento a triangolo (D) o a stella (Y). Ogni collegamento degli avvolgimenti statorici del motore corrispondono ad una tensione di alimentazione, come meglio indicato nei dati di targa del motore.
In generale si può dire che il collegamento a triangolo (D) è effettuato quando la tensione di alimentazione disponibile dalla linea è uguale al valore minore fra quelli disponibili nei dati di targa del motore.
Considerando ad esempio i valori di 230 Ve 400 V indicati in targa, si avrà che quando il motore avrà gli avvolgimenti statorici collegati a triangolo (D), ogni bobina sarà sottoposta ad una tensione di 230 V che dovrà essere uguale alla tensione concatenata della linea, mentre nel collegamento a stella (Y) la tensione concatenata di linea dovrà essere di 400 V. C’ è inoltre da aver presente che nel collegamento a triangolo degli avvolgimenti la corrente di fase (If) è uguale alla corrente di linea (Il) diviso radice di 3 , mentre nel collegamento a stella la corrente di fase (If) è uguale alla corrente di linea (Il).Ogni avvolgimento statorico, o ogni bobina di fase, è contrassegnata sui morsetti con le sigle U1-U2,V1-V2,W1-W2.

I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
58,8k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19880
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[3] Re: Collegamento bobine Macchine elettriche

Messaggioda Foto Utentemir » 27 dic 2018, 19:39

willy ha scritto:3) nelle bobine di statore circola In per ogni singola bobina o la somma delle correnti di tutte le bobine di fase dà In?

Il circuito statorico di un motore asincrono trifase, è realizzato da tre bobine per fase, o tre avvolgimenti statorici identici, pertanto una volta alimentato da una linea di alimentazione trifase, questi assorbe dalla linea una terna equilibrata di correnti, che circolando poi negli avvolgimenti statorici del motore genererà un campo magnetico rotante.
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
58,8k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19880
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10


Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti