Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Benvenuti al blog elettrico di Pictrainer. Visita il suo
Foto Utente

Più se ne sa... meglio è !

Parliamo degli interrupt del PIC


Gli ultimi articoli di Pictrainer

pubblicato 8 anni fa, 501 visualizzazioni

Eravamo varso la fine degli anni 70 e, a dir la verità, qualcosa si sentiva già sussurrare... Stavamo uscendo da un periodo rigoglioso per la fantascienza, e si sentiva parlare dei "supercomputer" in grado di dominare il mondo (tocca ferro...). Sicuramente in Silicon Valley (...non c'entra niente con "Tascosa & Green Valley") qualcosa stava già macinando diagnostici di "life-test"; ma tra noi, comuni mortali, i computer si trasportavano ancora con i transpallet (almeno, se non muletti e carri-ponte).

Ricordo ancora, alla fine di giugno del '75, il mio primo incontro con il GP16 (si: SEDICI, il "papà" del centosessanta) se andate a vedere la foto nell'articolo della terza puntata del "T&GV Operating System", immaginatevi DUE GP-160 sovrapposti, di uno dei quali il pannello frontale era solo... un pannello cieco.

[...]

pubblicato 8 anni fa, 704 visualizzazioni

Un sistema operativo deve, come prima funzione, realizzare il collegamento tra l'operatore e "ciò che deve funzionare" mostrando una "faccia simpatica" all'operatore, ovvero: io (umano) non devo avere difficoltà ad impartire comandi a "ciò che deve funzionare", il mio "operating system" dialogherà con me nella mia lingua e comanderà i dispositivi in modo che LORO capiscano ma, "tout-court", io dico --> XXX --> loro fanno: al posto delle "tre-X" c'è il nostro interprete.

Ovviamente dovremo, comunque, inventare una sorta di linguaggio con pochi vocaboli, spesso di una lettera soltanto, ma efficace e facile da ricordare.gg

Io ho sviluppato, necessariamente, anche una minima sintassi (con i relativi controlli) perché devo comandare degli scambi e dei relè che sono "collegati" in qualche modo a dei "luoghi", cioè le stazioni; ho a disposizione una tastiera minima, quindi:

[...]

pubblicato 8 anni fa, 647 visualizzazioni

Consentitemi una piccola divagazione incentrata sulla mia megalomania:

se e' vero che tutto il software che andremo a descrivere serve per interfacciare l'operatore (il sottoscritto o un ospite) a tutti i dispositivi che ci sono su questa ferrovia, controllandone il funzionamento logico ed evitando che l'operatore commetta degli errori che possono danneggiare dei modelli dal costo non trascurabile, posso definirlo un “Sistema Operativo”? Io dico di si

Adesso cominciamo a vedere come si devono/possono concatenare nella corretta sequenza, tra di loro, tutte le funzioni che devono essere sviluppate su questo PIC perche' la T&GV Railroad possa espletare al meglio il proprio servizio (???). Bene, cominciamo: - dobbiamo gestire i due PWM, quali sono i punti salienti che li riguardano?

[...]

pubblicato 8 anni fa, 872 visualizzazioni

Proviamo a parlare della mitica T&GV Railroad; una linea piuttosto difficile da gestire, con curve, controcurve, salite (che viste dalla cima son tutte discese...), loops di ritorno (un volgarissimo anello), raccordi e... un TRIANGOLO !!!

Sarebbe indispensabile un disegno di layout, eccolo qui:

Nota bene: la stazione superiore, quella di Green Valley, è ancora ben distante dall'essere completata, potrebbe subire ancora diversi interventi di rimozione/posa dei binari, ma... va bene cosi, per adesso; quest'altra immagine è per focalizzare la parte bassa, che per la metà superiore dello schizzo sarà sempre nascosta: la stazione di Tascosa rimarrà sotto la montagna:

Le motivazioni all'origine di tutti gli “arzigogoli” che vedrete descritti sono diverse ma, prima fra tutte, ce n'era una: poco spazio sul pannello di comando: non ci stanno tutti i pulsanti, commutatori e interruttori che dovrebbero essere usati.

[...]

pubblicato 8 anni fa, 933 visualizzazioni

Quale interrupt? Iniziamo proprio con questa domanda, intendendo quale SEGNALE ELETTRICO lo dovra' generare; per semplificare le cose faremo lampeggiare un LED (chi non ci ha già provato ?) ed il tempo tra ON e OFF lo stabiliremo con l'ausilio del primo temporizzatore interno del PIC, ovvero TMR0: sarà questo che genererà l'INTERRUPT. Il resto dello schema: alimentazione collegata come si deve, quarzetto (segnatevi la F0, diciamo 4 Mhz?) collegato ai suoi pin canonici, una resistenza 1k 0.25W tra +5V e MCLR, un condensatore 100nF in parallelo ai pin di alimentazione e uno tra MCLR e 0V, un pulsante normalmente aperto in parallelo a quest'ultimo condensatore, una resistenza 1k 0.25W collegata ad RA3 e sul terminale opposto colleghiamo l'anodo del LED; il catodo a 0V. Facciamo riferimento al datasheet del PIC16F877(A) da cui ho "pescato" tutte le immagini cui farò riferimento: a pagina 55 (per il lettore dei files.pdf; mentre il foglio e' numerato 53) si vede come "viaggiano" i segnali quindi, sulla base di questa "cartina", dobbiamo impostare gli "svincoli" per usare CLK0 ed il PRESCALER. Ignoreremo lo WatchDogTimer e il pin RA4/T0CKI.

[...]

pubblicato 8 anni fa, 1.519 visualizzazioni

Prima cosa, il significato della parola: significa, molto semplicemente, INTERRUZIONE; poteva sembrare ovvio, ma definire ovvie troppe cose porta spesso a prendere delle cantonate catastrofiche.

Detto ciò, facciamo subito un esempio di come si svolgono le cose in un VERO "avvenimento-INTERRUPT" durante un processo delicatissimo: x1) ora di cena, minestrone nel piatto x2) ci sediamo, un Ringraziamento x3) "Buon appetito!" x4) impugno il cucchiaio 1) lo porto nel piatto e lo riempio con il profumatissimo, appetitosissimo fluido meraviglioso, 2) inizio a portarlo verso le labbra, temendo un po' il calore, ma già pregustandolo ........@) [ ...DRIIIIIIIIIIIN (campanello) ] ........A) fermo il movimento del cucchiaio, lo inverto e lo porto nel piatto, attento a non farne cadere. ................a) mi alzo e vado al citofono: "Chi è ?" ................b) "Il signor Catafurgi Aristarco ?" ................c) "No, io sono Catafurgi Eulalio, Aristarco sta nella scala 'E', subito vicino all'ingresso del condominio" ................d) "Grazie, mi scusi e... buona serata" ................e) "Di nulla, buona serata anche a lei!" (Però!, è anche una persona educata...) ................f) torno a sedermi ........B) riprendo il cucchiaio e ricomincio il movimento ascensionale 3) apro le labbra e mi imbocco 4) sento il calore del minestrone sulla lingua, ma ne apprezzo anche il gusto meraviglioso 5) estraggo il cucchiaio, ormai vuoto, dalla bocca 6) torno al punto 1)

[...]

pubblicato 8 anni fa, 418 visualizzazioni

Quanti lo usano e con quanto profitto ?

Io ho dovuto imparare a conoscerlo ed usarlo, MOLTO PESANTEMENTE, fin dall'inizio della mia vita lavorativa, nel lontano '75 (secolo scorso, ovviamente).

A quei tempi non esistevano ancora i PC come li conosciamo adesso, c'erano dei "metri-cubi" da rack che erano i "mini-computer" ed erano anche costruiti qui in Italia, a Pomezia (qualcuno ha sentito parlare della Selenia?).

Beh, facciamola corta: TRE di quei GP160 collegati fra loro con un "embrione" di rete hanno funzionato dal 1977 fino aal 2004 facendo funzionare un impianto di smistamento della corrispondenza (non lamentatevi con me se la Posta ritardava: era solo UNO degli allora POCHISSIMI impianti automatizzati SUL SERIO).

[...]
1

Chi sono

Pictrainer - profilo

Nome: Guido Robello

Reputation: 865 4 7

Bio: Nato nel '53 (secolo scorso) dal '75 ad oggi nella stessa azienda: all'inizio come softwarista, poi installatore HW-SW in Italia (con una puntatina in Golfo Persico), poi Ass.Tec. on-site fino ad oggi, tra pochi anni in pensione. Una moglie che mi sopporta da più di 34 anni, un figlio di 33 sposato con la nostra seconda figlia (dico così perché la sentiamo in questo modo, in famiglia) e poco tempo per fare quello che piace... ma chi mai ne ha troppo?

Web: http://sites.google.com/site/tascosagreenvalley/

I miei ultimi post dal forum

  • Configurazione PIC con tastiera PC

    Forse arrivo tardi, ma ho letto soltanto oggi. Ti consiglio di dare una sbirciatina anche su http://www.beyondlogic.org/ e più precisamente su... 13:00

Vai al Forum


Cerca nel blog di Pictrainer