Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

4
voti

HomePLC

Indice

Di che si tratta

Concetto innovativo, nato in Italia, che è sinonimo di Controllore Logico Programmabile (PLC) per l'Home Automation (Domotica), caratterizzato da un sistema di apparati sviluppati appositamente seguendo gli standard industriali, ma con l'implementazione di caratteristiche proprie dell'automazione domestica.

Le caratteristiche che contraddistinguono il PLC domotico da quello industriale vanno dal range esteso della tensione di alimentazione (che nell'industriale è prevalentemente fissata a 24 Vdc, mentre in ambiente domotico è richiesta una maggiore versatilità) alle librerie specifiche per l'automazione di funzioni domotiche.


Linguaggi di programmazione

I software di programmazione devono fare riferimento agli standard internazionali IEC1131-3 e comprendere di base almeno i due linguaggi grafici per eccellenza, il Ladder (Schema a contatti) e il Functional Block (Blocchi logici); sono ammessi anche altri linguaggi oltre a questi.

Introduzione nativa nella Domotica degli Standard Internazionali di programmazione

I nuovi HomePLC hanno introdotto gli standard di automazione nella Domotica, dove prima le varie implementazioni si basavano su prodotti specifici costruiti per ambiente industriale (quali i PLC e i Logic Soft IEC1131-3) riadattati in ambito Domotico: non esisteva di fatto un approccio standardizzato di base sul come implementare le varie funzioni, librerie specifiche e pubbliche per questo tipo di settore.


Lo Standard Internazionale - IEC1131-3

L'uso di uno standard come questo nasce per svincolare il più possibile la tecnica di programmazione dallo specifico Hardware in uso e limitare la nascita di linguaggi e standard proprietari, che obbligano il progettista a un attenta valutazione del prodotto prima di sviluppare un applicazione su un determinato prodotto. Lo standard prevede anche l'uso contemporaneo di più linguaggi di riferimento:

  • Instruction List (IL) - Lista di istruzioni, è il linguaggio di inferiore nello standard.
  • Structured Text (ST) - Testo Strutturato, rappresenta il per la programmazione strutturata di alto livello, mantiene e chiarezza sintattica, molto più adatto nello svolgere complesse formule matematiche rispetto agli altri
  • Ladder Diagram (LD) - Logica a contatti, è uno dei linguaggi grafici nativi negli HomePLC che deriva direttamente dalla logica cablata.

Questo linguaggio è molto semplice e intuitivo per chi possiede conoscenze di schemi elettrici funzionali, che può iniziare da subito a programmare. In pratica rappresenta un flusso virtuale di corrente tra due barre di potenziale elettrico sullo stile di disegno standard già in uso nei normali programmi di disegno elettrico


 Esempio di uno schema in Ladder con indirizzamento indiretto tramite Alias abbinati all

Esempio di uno schema in Ladder con indirizzamento indiretto tramite Alias abbinati all'indirizzo IEC

  • Function Block Diagram (FBD) - Diagramma a Blocchi Funzione, è l'altro linguaggio grafico nativo negli HomePLC ed è il naturale della

logica a contatti (Ladder Diagram). Il flusso dei segnali è gestito tramite una rete di blocchi grafici interconnessi; la rappresentazione grafica dei blocchi si avvale di Ingressi-Uscite (Input-Output) e proprietà interne del blocco, ottemperando a funzioni logiche di alto livello sia matematiche che per specifici compiti (Timer, contatori, ecc..) svolgendo un ruolo sostanziale nella diminuzione della complessità del programma.

Ecco l'esempio precedente con un blocco funzione Domotico e indirizzamento Standard

Funzione Ladder + Libreria Passo Passo

Funzione Ladder + Libreria Passo Passo

  • Sequential Function Chart (SFC) - altro linguaggio previsto dalla norma, può racchiudere in se i precedenti linguaggi in sottoprogrammi che possono essere cosi eseguiti passo-passo (step by step), è un linguaggio adatto solo nel caso in cui il programma o parte di esso sia gestibile in modalità passo-passo.

L'uso di questi linguaggi della norma IEC1131-3, normalizzati a livello mondiale, permette oggi una più efficace trasportabilità del software ed una comune comprensione dei linguaggi. Questi devono avere caratteristiche comuni nella sintassi di dichiarazione per consentire di orientare la programmazione a modalità riutilizzabili in ogni ambito di applicazione, compresa la Home Automation.

Domotica in Indirizzamento Standard IEC1131-3

Gli HomePLC hanno una piena omogeinità con lo standard IEC1131-3, permettendo l'indirizzamento delle risorse come dettato dalla norma e l'utilizzo dei vari moduli distribuiti, oltre che da un HomePLC, indistintamente da un PLC Industriale, da un HMI (interfaccia uomo-macchina), oppure un PC con soft-logic IEC1131-3. Questo rende estremamente versatile l'implementazione su più livelli, mantenendo di base l'indirizzamento standard.


Indirizzamento tipico di un sistema HomePLC basato su standard IEC1131-3  !
%IX0.0 - %IX0.15 Ingressi Digitali 1-16
%QX0.0 - %QX0.15 Uscite Digitali 1-16
%MW100 Registro 100
%MX100.0 - %MX100.15 Utilizzo singolo dei Bit 0-15 del registro 100


Protocolli e Standard di riferimento

STANDARD MODBUS RTU e MODBUS Over IP

Un HomePLC può avere più protocolli ma deve possedere almeno un protocollo aperto, libero e standard, il Modbus RTU nativo in questi apparati permette di utilizzare questi apparati in modo universale.

STANDARD DMX 512

Altro standard di riferimento nativo per gli HomePLC è la gestione in maniera nativa dei sistemi basati su protocollo DMX 512, essendo lo standard internazionale per l'illuminotecnica di spettacoli teatrali e concerti ecc.., trova oggi campo fertile nella gestione degli scenari sia in Domotica che nel Building Automation.

STANDARD DALI

Il DALI è lo standard utilizzato dalle maggiori case (OSRAM, Philips ecc..) nel settore dell'illuminotecnica.

STANDARD IEC1131-3 è lo standard di riferimento per i software utilizzati dai più grandi produttori di apparati per l'automazione (PLC, HMI, Scada, SoftPLC). Lo standard IEC1131-3 è diffuso in Europa con la norma EN61131-3.


Certificazione Energetica - EN15232

HomePLC è certificato come sistema perfettamente idoneo per il controllo e la regolazione dei nuovi impianti elettrici e di climatizzazione per l'ottenimento della certificazione energetica fino alla Classe A secondo la normativa Europea EN15232.

Tecnologie di comunicazione

Un HomePLC è predisposto per dialogare pressoché con tutti gli standard "de facto" più utilizzati:

  • a fibra ottica,
  • RS485,
  • Ethernet (TCP/IP),
  • Wi-Fi,
  • Power Line,

ecc..

5

Commenti e note

Inserisci un commento

di ,

come riprova di quello che si discuteva al tempo, puoi leggere anche questo articolo http://www.buildingblog.it/archivio-post/dal-plc-all-home-plc/

Rispondi

di ing giuseppe da salerno,

Chi lo commercializza. Indicatemi il sito Web. Grazie

Rispondi

di ,

Certo che esiste "Fisicamente" non scriverei cose di fantasia! vedi questo link per esempio... http://www.netbuildingautomation.it/netbanewsite/catalogo_domotica_building.html oppure questo http://www.tophome.it/ ma a quanto ho capito a breve sarenno molteplici le aziende produttrici che aderiscono a questo standard di origine Industriale!

Rispondi

di ,

il marchio pero' mi sa che si dovra' cambiare :P la hewlett potrebbe esserne invidiosa

Rispondi

di ,

Interessantissimo.(ma esiste "fisicamente"?)

Rispondi

Inserisci un commento

Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou. Se sei già iscritto, effettua il login.