Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Benvenuti al blog elettrico di babbucciodonosor. Visita il suo
Foto Utente

Babblogare

Automobili, varie ed eventuali


Gli ultimi articoli di babbucciodonosor

pubblicato 6 anni fa, 531 visualizzazioni

Tutte la parti politiche italiane sono lì che piangono perché la Fiat se n'è andata via dall'Italia e ha domiciliato la sede all'estero, in Olanda quella legale e in Inghilterra quella fiscale.

Ma nessuno di questi buoni a nulla dei politici italiani si chiede: ma perché? Hanno provato loro a fare impresa una volta? Hanno provato loro ad avviare una piccola impresa rischiando soldi LORO e non nostri? Hanno mai combattuto con la burocrazia e il fisco che LORO hanno creato?

Per chi frequenta e scrive nelle varie sezioni di questo forum è ed è stato pane di tutti i giorni, con un fegato grosso come una casa, ma loro, i politici, continuano a riempirsi la bocca di chiacchiere e le tasche di soldi nostri.

[...]

pubblicato 6 anni fa, 145 visualizzazioni

Ci siamo, ormai l'estate è alle spalle , iniziano i primi temporaloni seri di autunno, le temperature scendono e presto sentiremo i primi politicanti pronti ad accusare l'auto di ogni misfatto, dall'inquinamento atmosferico al traffico d'organi. Appena i loro preziosi ed inutili rilevatori di inquinanti (inutili perché non sanno o non vogliono apprendere come si leggono i dati) cominceranno a dare segnali di aumento dell'inquinamento, l'auto verrà crocifissa come sempre, la colpa è tutta la sua. Non sono loro che sono incapaci di gestire una città come si deve, non sono loro che chiacchierano da anni di provvedimenti mirabolanti che alla prova dei fatti risultano inutili come loro, sono le auto che inquinano. Siamo arrivati al punto che lo scorso anno alle diesel Euro 4 anche con dpf è stato vietato l'ingresso nella cerchia storica di un bel numero di città, tanto per dirne una Parma, poi codesti succhiasangue si meravigliano se le auto nuove non si vendono.

[...]

pubblicato 6 anni fa, 189 visualizzazioni

Oggi non voglio parlarvi nè di motori nè di altro. Gironzolando per il web sono capitato sul preambolo della nuova costituzione Ungherese, abbiamo molto da imparare dagli altri, ma è ora che la smettiamo di apprendere le cose peggiori, copiamo pedissequamente le peggio maialate di ogni nazione, ma le cose buone .... non le vediamo.

LA LEGGE FONDAMENTALE DI UNGHERIA (25 aprile 2011)

Dio benedica gli ungheresi

PROFESSIONE NAZIONALE

Noi, membri della Nazione ungherese, all'inizio del nuovo millennio, con senso di responsabilità per ogni ungherese, proclamiamo quanto segue: Siamo orgogliosi che il nostro re Santo Stefano abbia costruito lo Stato ungherese su solide basi e lo abbia reso parte dell'Europa cristiana mille anni fa. Siamo orgogliosi dei nostri antenati che hanno combattuto per la sopravvivenza, la libertà e l'indipendenza del nostro paese.

[...]

pubblicato 6 anni fa, 105 visualizzazioni

Al momento attuale ben pochi se ne sono accorti o ne hanno saputo qualcosa. Prima di andarsene a quel paese ( sempre troppo tardi) il governo (si fa per celiare) Monti ha dato ancora una leggera spuntatina alle tasche degli automobilisti.

Siccome siamo un paese che sgocciola grasso dobbiamo dimagrire, e loro ci aiutano ( che altruisti, che samaritani), zitti zitti piano piano senza fare troppo baccano hanno autorizzato l'Aci ad aumentare le tariffe di 7 €, non è una cifra chissà quanto spaventosa, inoltre le operazioni di compravendita auto o immatricolazione non sono cosa di tutti i giorni, però siamo l'unico paese al mondo con un doppio registro per le auto, il malefico Pra e la Motorizzazione civile, due enti, di cui uno totalmente inutile, pieni di raccomandati e centri di potere, uno ti dà la carta di circolazione e uno il certificato di proprietà, tutti i governi parlano di una razionalizzazione del settore ma nessuno lo fa, pare l'araba Fenice che vi sia ciascun lo dice ove sia niun lo sa. In breve non meno di 40 milioni di euro tosati dalle sempre più asfittiche tasche degli automobilisti che finiscono nel pozzo senza fondo dell'Aci.

[...]

pubblicato 6 anni fa, 55 visualizzazioni

E nun ce vonno proprio stà, è la frase che meglio sintetizza il comportamento di alcune case automobilistiche che pensano di essere sopra la legge e se ne infischiano dellle normative europee sulla garanzia. Porto alla vostra attenzione una notizia proveniente dalla Francia. A seguito di un braccio di ferro avviato dall’Associazione di consumatori “UFC – Que Choisir”, la Corte di Cassazione francese ha ingiunto a Toyota France di rivedere la formulazione dei propri contratti su tutta la rete nazionale: le condizioni di garanzia sono state ritenute “Abusive” e “Ambigue”, creando confusione fra gli automobilisti clienti (che credevano di dover effettuare i tagliandi esclusivamente presso la rete francese di Toyota) e malcontento fra le officine indipendenti. Clausole in aperto contrasto con il regolamento UE 461/2010 (la nuova BER).

[...]

pubblicato 6 anni fa, 564 visualizzazioni

Una nuova etichetta per aiutare i consumatori ad acquistare gli pneumatici. E' facile da interpretare, questo strumento vuole essere un valido aiuto per chi non sa ben orientarsi tra le varie tipologie di "gomme", vuole risparmiare carburante ma non intende trascurare la sicurezza sulla strada. Entrata in vigore dal 1° novembre 2012 obbliga i produttori e gli importatori degli pneumatici ad accompagnare tutti i tipi di pneumatici prodotti dopo il 1°luglio 2012 con adesivi, etichette e depliant tecnici promozionali.

I distributori, invece, dovranno rendere il materiale informativo disponibile e ben accessibile nei punti vendita.Tre parametri: basso consumo di carburante, tenuta sul bagnato e rumorosità del pneumatico) con una scala che va da "A" (il migliore) a "G" (il peggiore).

[...]

pubblicato 7 anni fa, 37.943 visualizzazioni

Di questi tempi un paio di centoni in più in tasca fanno comodo, è doloroso doverli tirare fuori dalla tasca (non vi preoccupate delle tarme che scappano aprendo il portafoglio, significa solo che non siete più abituati all'insano gesto di tirare fuori denaro per spenderlo), specialmente se sono per la nostra auto. Avete le coperture dei fari che non vi permettono praticamente più di vedere la sera perché opacate da lunghi anni di onorato servizio? Il problema si riesce ad aggirare con pochissimi euro di spesa. Ci sono svariati modi, il primo è di portare l'auto dal carrozziere ( non urlate di terrore, 80/140 € e passa la paura), ma si può evitare, il secondo è quello di comprare un kit rigenera fari su Internet (fregatura sempre in agguato) non costa molto, 30/40 euro. Il terzo è quello dell'italico ingegno. Si può procedere in svariati modi, dipende sopratutto dai problemi e dalla forma del faro.

[...]

pubblicato 7 anni fa, 89 visualizzazioni

E' di oggi la notizia che un tribunale svedese ha condannato la Kia a cancellare dai suoi contratti le clausole fuori legge che imponevano l'obbligo dei tagliandi presso la rete ufficiale, riducendo da sette a tre anni la garanzia ufficiale se si usava una officina indipendente, clausola in netto contrasto con il regolamento UE 461/2010 (la nuova BER) La decisione, giunta lo scorso dicembre e riportata in questi giorni da una nota di FIGIEFA, l'Associazione europea dei distributori aftermarket automotive ha stabilito che le clausole capestro in contrasto con la nuova BER 2010 sono il risultato di un accordo illecito fra Kia e le sue officine autorizzate. Il tribunale ha condannato la Kia alla rimozione immediata delle clausole e al pagamento delle spese quantificate in 730.000 € , in caso di non osservanza immediata scatterà una multa di 600.000 €. Questa non è la prima volta che la kia è stata sanzionata, a Dicembre 2011 l'Autorità italiana della concorrenza aveva giudicato fraudolenta la garanzia di 7 anni o 150.000 km , dato che solo entrando nel sito Kia Italia si leggeva, in piccolo, che la batteria era coperta due anni, gli impianti audio/video tre, la verniciatura cinque e se l'auto era Bifuel la garanzia era di soli tre anni o 100.000 km, il che la dice lunga su quanto siano solidi i loro motori alimentati a gpl.

[...]

pubblicato 7 anni fa, 646 visualizzazioni

Stamattina il nostro "ineffabile" Governo di tecnici (di che?) zitto zitto ci ha mollato una delle sue tante fregature. Nel consiglio dei ministri di stamani sono stati approvati una serie di decreti Presidente della Repubblica , cioè esecutivi appena pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale , e fin qui va bene, dove non va bene è alla voce C del link

http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/testo_int.asp?d=70231

che copio qui sotto

C. MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA

Su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con i Ministri competenti, il Consiglio ha approvato 2 regolamenti che modificano il Codice della strada:

- il primo regolamento interviene sulla parte relativa ai veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità, di segnaletica verticale e di sagoma e masse limiti delle macchine agricole, nonché in materia di attrezzature delle macchine agricole.

[...]

pubblicato 7 anni fa, 1.569 visualizzazioni

Ci risiamo, una nuova fregatura è alle porte, le auto cosidette Start&Stop (S&S).

La progenitrice fu la Fiat Regata ES, che tutto sommato non era un grande casino dal punto di vista meccanico, una batteria più potente, una accensione Marelli Digiplex, un motorino rinforzato e qualche sensore qui e là. Seguirono poi i tedeschi e i francesi, ma queste auto non incontrarono il favore del pubblico per via del costo maggiore e di qualche problema elettromeccanico. Ora le industrie automobilistiche ci riprovano alla grande perché la chiacchiera di facciata è la benedetta/maledetta CO2, e ridurne l'emissione è obiettivo primario.

Piuttosto un breve inciso sulla CO2: ma i fautori della causa antropica si rendono conto che nelle loro previsioni catastrofiche non tengono minimamente conto del ciclo dell'acqua e che i loro conteggi sono viziati da un errore di fondo e cioè che la temperatura su Marte, Giove, e Saturno è aumentata senza nessun effetto antropico, o è colpa nostra anche questo?

[...]

Chi sono

babbucciodonosor - profilo

Reputation: 7.917 5 9 12

I miei ultimi post dal forum

Vai al Forum


Cerca nel blog di babbucciodonosor