Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

12
voti

Innovazioni controproducenti

Inizialmente volevo chiamare questo articolo "Windows 8, disastro totale", ma avrebbe dato l'impressione completamente sbagliata, in quanto qui non voglio parlare di prestazioni o funzionamento del sistema operativo, che tra l'altro uso quasi tutti i giorni senza grossi problemi. L'argomento invece vuole essere una considerazione generale sull'approccio alle innovazioni, soprattutto quando in nome della crescita del fatturato, cancellano i "vecchi" clienti.

Indice

Mettiamoci al volante

Quando saliamo in auto, oltre al volante, ci aspettiamo di trovare un cruscotto con leve e spie luminose, tre pedali ed un cambio. Questa è la situazione standard che hanno tutte le auto, e nessun costruttore mai si metterebbe in testa di scambiare questi elementi.


Cosa pensereste di un'automobile nel quale l'acceleratore debba essere usato con il piede sinistro anzichè con il destro ed il freno dovesse essere azionato con la mano sinistra anzichè con il piede destro ?
Sicuramente si può guidare, ma ci vorrebbe molto tempo per mettersi in circolazione con un'auto del genere. Senza pensare al rischio di sbagliare qualcosa mentre si circola dato che fino al giorno precedente si usava un mezzo convenzionale. Ma il problema di un singolo utente è irrisorio rispetto a quello che si troverebbe davanti un meccanico : ogni giorno dopo le riparazione di un mezzo dovrebbe perdere un paio d'ore per imparare come si guida prima di fare il giro di collaudo !!!
In soldoni fare dei mezzi diversi non ha alcun senso e nemmeno di nessuna utilità, infatti le cose che ho esemplificato nessuno le modifica, perchè appunto appartengono ad uno standard, che infine rappresenta una grande comodità : se ho la patente riesco a guidare, entro certi limiti, qualunque automobile.
Inoltre, anche se salissi su di un'auto diversa, ad esempio con il cambio automatico, sarei rapidamente in grado di mettermi in circolazione. Cosa direste, invece, se vi trovaste di fronte un'auto che sul cruscotto ha la spia dei fari abbaglianti rosa anzichè blu ?

Cruscotto auto "standard"

Cruscotto auto "standard"

Microsoft non è d'accordo

Un esempio eclatante di una casa produttrice che non riesce a sviluppare uno standard per i propri prodotti e soprattutto a mantenerlo nel tempo è Microsoft.
Molto probabilmente presa dall'ansia di proporre nuovi sistemi operativi, continua a stravolgerli dal punto di vista grafico e dei comandi rivoluzionando con ogni nuova versione tutti i principi di ergonomia che aveva istituito con la versione precedente. Naturalmente non c'è nulla di strano che vengano proposti nuovi prodotti, ma questo non significa dover obbligare gli utenti ad imparare tutto da capo. Anzi, le capacità degli Hard Disk di oggi sono tali che ci potremmo permettere tranquillamente di memorizzarci dentro tutte le versioni di Windows degli ultimi 20 anni senza intaccare le prestazioni per la maggior parte dei PC.

L'invasione dei PC

Nel mondo oggi sono funzionanti decine di milioni di PC, come circolano decine di milioni di autovetture.
Ma a differenza dei meccanici che riparano le auto, i manutentori dei PC non si trovano mai di fronte un sistema standard di comandi e funzioni. Questo problema è comprensibile con "marche" diverse di software, ma è poco o niente comprensibile quando utilizzi software della stessa casa produttrice con soli 2-3 anni di differenza.
C'è chi si trova ad avere il PC nella scrivania dell'ufficio con un look (Windows 7), il PC portatile aziendale con un'altro (Windows XP) e il PC di casa con un'altro Look ancora (Windows 8), e questo senza contare le differenze nel pannello di controllo o in altre funzionalità del sistema operativo, che provocano un serio disorientamento quando si deve cercare di risolvere un problema.
E' come quando un cittadino americano arriva in europa e sale su di una macchina per noi tradizionale : subito si trova disorientato perchè il cambio è manuale e non ha alcuna dimestichezza con il suo uso.


Metodi di lavoro

Gli standard, come si diceva, sono molto comodi, soprattutto per chi ne ha bisogno quotidianamente. I PC, inoltre, sono prevalentemente usati per la produttività, quindi a maggior ragione lo sviluppatore di questi software dovrebbe permettere agli utenti di essere produttivi più velocemente possibile, ma anche compatibilmente con i milioni di PC già in circolazione.
Per chi parte da zero o per chi ha solo un PC, nulla di strano utilizzare l'ultima versione. Ma per chi ha già un pregresso o usa contemporaneamente PC vecchi e PC nuovi, perchè mai si dovrebbe "forzarlo" ad utilizzare un nuovo metodo di lavoro?
Tra l'altro, che ne sa Microsoft se il "metodo di lavoro" introdotto con il nuovo sistema operativo è più efficiente di quello che mi sono personalizzato con il mio precedente PC ?
Il sistema operativo Windows 8 è l'emblema di questa politica (un tantino invedente), o meglio l'esempio più eclatante : un sistema operativo estremamente grafico, ovviamente orientato ai nuovi dispositivi "touch", ma che ha praticamente cancellato con un colpo di spugna tutti i vecchi utenti, obbligandoli ad adeguarsi al nuovo sistema senza alcuna via di fuga.
E nessun tasto per riattivare le classiche funzioni ! E' come se di punto in bianco il governo introducesse una legge che obbliga a tenere le scrivanie di tutti gli uffici in un certo modo, perchè secondo lui è più produttiva.
Stiamo addirittura andando contro la libertà dei cittadini !!!!
Da un "stiamo lavorando per voi" siamo passati ad un "Dovrete lavorare come abbiamo stabilito noi" : viva la libertà !

Windows_81.jpg

Windows_81.jpg

Bastava poco

Ci sono al mondo tantissime persone che non hanno tempo di divertirsi con il PC ma che lo utilizzano come uno strumento di lavoro e che ogni novità, o meglio sarebbe chiamarla "diversità", per loro si traduce in tempo perso.
Senza contare i maggiori costi che ci sono, anche per le piccole aziende, a manutenere i propri PC a causa delle diverse versioni del sistema operativo dovute ad acquisti effettuati in anni diversi.
Allora perchè, mi chiedo, la casa madre del sistema operativo più diffuso del mondo non ha predisposto due "deskop" : quello avanzato dell'ultima versione colorato e con infinite possibilità di presonalizzazione, e quello standard con una grafica semplice ed essenziale ma standardizzato e richiamabile con un semplice click ?
Processori e dischi fissi che sono sul mercato già da una decina d'anni potrebbero supportare tale funzionalità senza battere ciglio, invece nulla.
Saranno anche belle da vedere, ma per chi si trova quotidianamente davanti al PC con i minuti contati, certe innovazioni non comportano alcun reale vantaggio ma anzi diventano ostacolo alla propria attività.

37

Commenti e note

Inserisci un commento

di ,

Avevo un PC con Windows Vista, ho acquistato Windows 8 e ho imparato a odiarlo. Non trovo nulla, i programmi si aprono stile "app", scompare la barra , etc.. Ho provato e non mi piace. Ho scelto io di provare. Bene, mi faccio l'idea che Microsoft non abbia preso la strada giusta e me lo tengo come è oppure faccio un downgrade a Seven. Ad ogni modo penso che non li si possa biasimare per proporre un sistema con delle novità, non penso che se una cosa va bene la si debba lasciar così. Dal punto di vista lavorativo mi viene un po'da sorridere: ci vogliono anni prima di essere "obbligati" ad utilizzare un sistema. In molti abbandoneranno XP solo ora dopo anni e anni solo perché cessa il supporto.

Rispondi

di ,

...hai visto troppe volte Matrix!

Rispondi

di ,

Voglio ripetervi questo mio post Io farei così... Al mio PC nuovo con Windows8, toglierei il microprocessore sostituendolo con un altro virtuale emulato da un secondo PC... a questo punto dal PC emulatore potrei controllare tutte le istruzioni date da Windows ed usarlo come un sottoprogramma, finalmente succube di me!!! ...forse sarebbe anche possibile a parte la difficoltà Un po di anni fa su di un altro forum discutevo di microprocessori emulati sostenendo che i PC strutturati in quel modo sarebbero stati immuni dai virus... vero o falso non l' ho mai saputo ne provato... Oggi mi chiedo se ad un PC di una banca ne sostituissi uno con microprocessore emulato, ci potrei clonare il suo sistema in uso prendendo il controllo da fuori? Sarebbe infine tutta li la potenza e sicurezza di qualunque windows si voglia ?

Rispondi

di ,

"Per arrivare alla competenza che ho sui sistemi windows ci ho messo anni e miliaia di pagine di libri e di studio..... Chi ha investito tanto, non ha nessuna voglia (meno che sia masochista) di mollare tutto e ritornare a livello 0" ...quando si cessa di essere curiosi si inizia ad invecchiare.... Ma,scherzi a parte, l'innovazione,gradita o meno, è una costante di tutti i sistemi. Restare fermi ad XP prima o poi equivarrà a "restare al palo". Posso comprendere non avere desiderio di passare a Linux,ma non avere intenzione di studiare i nuovi prodotti di Microsoft equivale ad un (in)sano masochismo. Senza innovazione saremmo ancora alla shell del DOS! Alzi la mano chi non si ricorda gli alti lai che da più parti si udirono quando da 3.1 si passò a Win95....anche allora fu un florilegio di applicazioni per riportare l'interfaccia grafica ai più noti paametri di 3.1 ma alla fine 3.1 finì nell'oblio, come succederà a d XP quando i software che vi gireranno saranno sempre meno. Anche io ho investito tempo e denaro sui sistemi TV analogici ma sarei stato pazzo a "snobbare" le nuove tecniche digitali che ora sono uno standard. Panta Rei! Tutto scorre!!

Rispondi

di ,

Io sto ancora usando il mio XP con office 2003..... Microsoft non solo si diverte a modificare i vari OS client, ma pure le applicazioni che uno ha impiegato anni a conoscere a fondo.....(vedi i vari office dopo XP, 2000 e 2003) Io sono un nipotino di Zio Bill... sia chiaro.... ho acquisito la certificazione MCSE ancora ai tempi di windows NT 4.0..... MS mi ha dato da mangiare e parzialmente lo fa ancora. Ma sono completamente d'accordo con Marco..... l'ossessiva corsa alla modifica (in parte per giustificare inutili upgrade) delle interfacce grafiche non solo non la capisco ma la considero una vaccata totale. E non mi si venga a dire "passa a Linux".... non scherziamo. Per arrivare alla competenza che ho sui sistemi windows ci ho messo anni e miliaia di pagine di libri e di studio..... Chi ha investito tanto, non ha nessuna voglia (meno che sia masochista) di mollare tutto e ritornare a livello 0 ..... semplicemente si incazza e continua a non capire il perchè Microsoft si incattivisca nei confronti dei suoi vecchi clienti e sopratutto i vecchi tecnici.......

Rispondi

di ,

"Non vi piace windows 8? Comprate un PC o un notebook con seven o fate il downgrade a seven. Non si può fare? quindi non esiste rimedio,dunque inutile lamentarsi." Sono parzialmente d'accordo con Umberto. Però lamentarsi mi sembra lecito, non tanto per la presenza di novità quanto per l'assenza di utili caratteristiche del sistema operativo precedente, ovvero il tasto start e l'uso nativo del Desktop. Mi piace l'idea di unire i sistemi operativi in un unico "grande OS" e nonostante non abbia potuto provarlo su tablet/smartphone la nuova interfaccia a mattonelle sembra funzionale...e il desktop? Bastavano due opzioni per rendere l'esperienza simile se non uguale a quella di Seven, "abilita/disabilita tasto start" e "abilita/disabilita uso nativo del desktop, avvio direttamente al desktop ecc". Come mai non le hanno implementate, dando la possibilità agli utenti di scegliere come lavorare? Come ho già scritto su Seven mi trovo molto bene e mi sarebbe piaciuto avere i vantaggi di W8 (soprattutto l'avvio rapido) con un'esperienza d'uso simile a quella di Seven.

Rispondi

di ,

Concordo, l'idea di partenza di windows 8 secondo me non era manco male, il problema è che windows non si muove in un ambito libero e quindi deve fare attenzione a soddisfare i clienti. Per esempio mi ricordo quanti reclami ci sono stati quando è stato creato gnome 3, però essendo un ambito free gli sviluppatori avevano tutto il diritto di fare come volevano, ed infatti è nato il wm mate ed invece altri si sono fatti piacere il nuovo gnome, e nessuno è rimasto scontentato.

Rispondi

di ,

"Come detto a casa si può fare quello che si vuole, ma in azienda quando acquisto un PC o un Notebook nuovo e ti arriva con Windows 8, le cose non sono poi così semplici. E soprattutto non c'è tempo da perdere... che i clienti aspettano !!). ;-)" Guarda che la colpa di questa situazione è proprio degli utenti che continuano ad acquistare un prodotto insoddisfacente. Non vi piace windows 8? Comprate un PC o un notebook con seven o fate il downgrade a seven. Non si può fare? quindi non esiste rimedio,dunque inutile lamentarsi. Perchè in sostanza tutti si lamentano di windows 8 dopo averlo acquistato? Quando si compra un PC si sa da dubito con che sistema operativo viene fornito...se compro una macchina col cambio automatico e mi lamento che quello meccanico era meglio la colpa è mia o di chi la ha venduta e/o prodotta? Le licenze di seven si possono ancora acquistare, con un po' di pazienza si seleziona un parco macchine sul quale sia installabile e le si acquista. Il mio punto di vista è molto semplice: windows 8, posizioni ideologiche a parte, non è poi inusabile (lo usa con profitto mio padre che ha quasi 80 anni). E' certamente diverso da seven come seven lo è da XP. Ma essendo infine uno "strumento" devo usarlo per i compiti che gli sono congeniali. Un martello da 10 kili non và bene come schiaccianoci nè uno schiaccianoci può essere usato per abbattere una parete....e poi via,un po' di elasticità mentale. Le cose si faranno pure diversamente che con seven ma si fanno..

Rispondi

di ,

D'accordissimo!

Rispondi

di ,

Un aborto completo!!!! Ho messo le mani su questa roba per circa 40 minuti ma poi ho chiesto di cambiare pc!!!! Ha l'aspetto di un "giochino", una roba per ragazzette di scuola e dall'aspetto poco professionale se si usa il pc per lavoro... Bravo Bill, ultimamente sta giocando con Barbie!!!

Rispondi

di ,

Detto questo ....consiglio di passare a gnu/linux e lasciar perdere il mondo Microsoft...
L'articolo è scritto da chi si occupa del funzionamento di una azienda con una decina di PC, un Server MS ed un Server Linux. Come detto a casa si può fare quello che si vuole, ma in azienda quando acquisto un PC o un Notebook nuovo e ti arriva con Windows 8, le cose non sono poi così semplici. E soprattutto non c'è tempo da perdere... che i clienti aspettano !!). ;-)

Rispondi

di ,

"Detto questo, per chi ha molta dimestichezza con i pc, come gli altri utenti, consiglio di passare a gnu/linux e lasciar perdere il mondo microsoft perché, dal punto di vista tecnico, difficilmente potrà sempre soddisfarvi" Quoto al 100% Se Microsoft avesse più concorrenza starebbe più attenta a ciò che fa...o avrebbe già chiuso i battenti!

Rispondi

di ,

Il problema sono le politiche di mercato, io penso che più si ha dimestichezza con qualcosa più le aspettative verso questo qualcosa sono alte. Non a caso lo scrittore del post ha fatto l'esempio del meccanico quando parlava della guida. Pure secondo me microsoft ha fatto tante scelte biasimabili però se io non avessi mai usato un pc non avrei modo di dare questi giudizi. Secondo me l'idea di avere un unico sistema per tutti i device era una buona idea, fermo restando che quando innovi devi dare supporto pure a chi non ha intenzione di adattarsi, a maggior ragione se il tuo sistema operativo e a pagamento. Detto questo, per chi ha molta dimestichezza con i pc, come gli altri utenti, consiglio di passare a gnu/linux e lasciar perdere il mondo microsoft perché, dal punto di vista tecnico, difficilmente potrà sempre soddisfarvi.

Rispondi

di ,

Hai una visione molto esotica dell'informatica...

Rispondi

di ,

Io farei così... Al mio PC nuovo con Windows8, toglierei il microprocessore sostituendolo con un altro virtuale emulato da un secondo PC... a questo punto dal PC emulatore potrei controllare tutte le istruzioni date da Windows ed usarlo come un sottoprogramma, finalmente succube di me!!! ...forse sarebbe anche possibile a parte la difficoltà

Rispondi

di ,

Dimenticavo.. "Non ho citato specifiche distribuzioni di Linux (o desktop) perchè sono tantissime (per tutti i gusti)." Io veramente mi riferivo al gestore di finestre (window manager)

Rispondi

di ,

Solitamente "i software per programmare PLC, Inverter, centraline varie, ecc " girano bene su XP...quindi perchè passare a 8? Come dice giustamente Fedhman "per quale motivo avrei dovuto abituarmi a qualcosa di meno funzionale e pratico"? Lamentarsi ma accettare il prodotto non è la strada giusta per ottenerne uno migliore!

Rispondi

di ,

Mha, ho provato Windows 8. Mi è piaciuto per un'oretta, poi ho iniziato a trovarlo parecchio scomodo. Sarà che uso tantissimo il pulsante start, la funzione di ricerca ed il desktop, sul quale lascio tutto ciò con cui traffico al momento. Per dargli comunque una possibilità ho lasciato W8 sul pc per ben una settimana, usandolo 6-7 ore al giorno. Alla fine sono tornato Seven, chiedendomi per quale motivo avrei dovuto abituarmi a qualcosa di meno funzionale e pratico.

Rispondi

di ,

Non ho citato specifiche distribuzioni di Linux (o desktop) perchè sono tantissime (per tutti i gusti). Io a casa ho OpenOffice. Ma negli uffici la storia è molto diversa : ci sono i gestionali, i software per programmare PLC, Inverter, centraline varie, ecc, che girano esclusivamente in ambiente Windows.
Vada pure per Windows, ma in ufficio.... non c'è tempo di giocare con mattoncini !

Rispondi

di ,

A me preoccupa di più il fatto che MS voglia imporci un'unica interfaccia per smartphone, personal computer e tablet. Mi tengo ben stretto il mio Win7 e il mio smartphone (e tablet) con Android 4.x ...

Rispondi

di ,

@m_daplra ( L'ambiente Linux è molto simpatico, l'ho provato in più occasioni e non mi dispiacerebbe come alternativa free, ma nell'ambiente professionale i software girano solo su Win o su Mac ! Inclusi gestionali e CAD.)

Tutto dipende da cosa si deve usare per motivi professionali. Io, per esempio, uso solo piu' Linux (la prima cosa che ho fatto nel nuovo portatile e' stata piallare via Windows 8 e installare Xubuntu) ho imparato a risolvere i vari problemi (talvolta anche di Windows) senza preoccupazioni e non ho problemi nemmeno dal punto di vista professionale: per quanto mi riguarda, LibreOffice sostituisce benissimo M$ Office, DraftSight non mi fa rimpiangere il vecchio AutoCad LT che usavo, se devo lavorare in 3D col CAD ho BricsCad che va benissimo (tutti realizzati per Linux) Per quanto riguarda gli applicativi specifici per i calcoli impiantistici, limitandomi ai prodotti delle singole case l'utilizzo di wine mi permette di procedere senza problemi. Ammetto che gestionali non ne uso (o meglio, in azienda usiamo Adempiere, che di fatto e' costruito su debian) L'unico problema che ho riscontrato (per suggerire il passaggio anche in ditta) e' con il programma di calcolo elettrico usato in azienda, che non funziona nemmeno con tutte le versioni di Windows, figuriamoci con Linux (infatti il mio computer aziendale e' stato formattato 2 volte: la prima per passare da 7 -inglese- a 8 -serbo- come tutti gli altri, la seconda per tornare a 7 -inglese- dato che quel programma si rifiutava anche di partire con 8) Questo per quanto riguarda il settore elettrico, che ovviamente i miei colleghi termomeccanici non se lo sognano nemmeno di passare a Linux (e nemmeno le colleghe in amministrazione sono molto contente, specie da quando si sono accorte che il Capo -a cui ho sistemato un vecchio portatile praticamente inutilizzabile, riportandolo a nuova vita- pare propenso a valutare positivamente un cambiamento, specie verso qualcosa di gratuito...)

Rispondi

di ,

Microsoft..dove vuoi andare oggi? Semplice,in un Apple store.... O a compilarmi il kernel di Linux, ma certo non in un CIM (Centro Igiene Mentale). Oh,ma che importa se non si trova "gestione risorse" ? I mattoncini colorati sono così accattivanti....

Rispondi

di ,

Solitamente sistemo il pc ad un amico. Da poco ha preso un portatile per la figlia.... dopo 10 min che giravo in cerca di quello che un tempo era il vecchio gestione dispositivi l'ho esortato con forza a non chiamarmi mai per quel portatile :-) Sinceramente neppure io ho mai capito il perchè windows continui con questi stravolgimenti.

Rispondi

di ,

WINE is not an emulator ... (bell'esempio di acronimo ricorsivo) http://www.winehq.org/

Rispondi

di ,

Non bisogna sottovalutare che molte pubbliche amministrazioni stanno migrando verso sistemi open source,quindi alternative ai gestionali sicuramente ve ne sono. Tuttavia riconosco che alcuni applicativi (non certo CAD e fogli di calcolo) non hanno alternative. Il motivo per cui non formatto l'ultimo PC con Windows è che non esiste una versione per Mac o Linux del mio sparatutto online preferito !! Sul fatto che l'ambiente Linux (quale?) sia simpatico vi sarebbe da notare che Linux è, tecnicamente, solo un kernel...purtroppo siamo stati abituati a considerare l'interfaccia grafica parte inamovibile del sistema operativo (e non una componente sostituibile di esso) e quindi spesso si giudica una distribuzione semplicemente dal suo gestore di finestre.. Dovremmo abituarci a considerare i sistemi operativi come semplici strumenti,ognuno adatto più di altri e meno di altri a determinati compiti.

Rispondi

di ,

Ringrazio tutti degli interventi.
Per inciso il PC che sto usando (a casa) è Win8.1 ma ci ho subito messo "Classic Shell" per tornare al consueto tasto start.
L'ambiente Linux è molto simpatico, l'ho provato in più occasioni e non mi dispiacerebbe come alternativa free, ma nell'ambiente professionale i software girano solo su Win o su Mac ! Inclusi gestionali e CAD.

Rispondi

di ,

Il vero punto di forza di Microsoft è che i suoi utenti si possono si lamentare ma ben difficilmente (leggasi: quasi mai) cambiano sistema operativo. Se mi trovo male con un prodotto di consumo cambio produttore. L'utente Microsoft invece quando si trova male finisce col rassegnarsi. Quindi fa bene Microsoft a proseguire con la sua politica,tanto non rischia quote di mercato...

Rispondi

di ,

da come parlate sembra che non ci siano alternative e che qualcuno vi costringe ad aggiornare ed usare Windows 8. Uso linux da molti anni, ormai windows è un ricordo. Su un vecchio pc che usano altri c'è windows xp. Funziona ugualmente. E' come se qualcuno vi obligasse ad usare solo microcontrollori a 32 bit ARM/MIPS perchè quelli a 8 e 16 bit non vanno più bene.

Rispondi

di ,

Oltre al look grafico ricordo che il passaggio da XP a Vista ha trasformato in "spazzatura elettronica" perché non più utilizzabili, svariati milioni di dispositivi per colpa dei driver non più compatibili dove complici le case produttive cui non apportava nessun vantaggio economico nel riscrivere i driver per il vecchio hardware obsoleto ma perfettamente funzionante!

Rispondi

di ,

già uno deve correr dietro a decine di aggiornamenti in svariati settori relativamente al proprio lavoro, ora si deve anche perder tempo a imparare a muoversi in un nuovo ambiente di lavoro? ma smetterla di giocar con la grafica e portare all'esasperazione l'ottimizzazione delle prestazioni non sarebbe meglio? Il nuovo semplicemente nuovo perché cambia moda mi sa di inutile.

Rispondi

di ,

Appunto :D

Rispondi

di ,

"..quello avanzato de quello standard con una grafica semplice ed essenziale ma standardizzato e richiamabile con un semplice click?" Ma non è esattamente quelle che hanno fatto?

Rispondi

di ,

Beh per quanto mi riguarda hai pienamente ragione . Si era raggiunto un ottimo di livello di utilizzo anche per l utilizzatore medio-basso con windows xp , a mio avviso era piu' difficile peggiorarlo che migliorarlo.

Rispondi

di ,

Beh microsoft tenta di tenere sveglia la mente degli utenti cercando di fargli imparare sempre cose nuove :). Detesto windows 8, che tra l'altro, è stato dichiarato un fallimento dai programmatori stessi ma, tranquilli, tra qualche mese arriva il 9. Ho fatto fatica ad abbandonare XP e mi ricordo la prima volta che ho visto windows 8 in un centro commerciale; c'ho messo 20 minuti a trovare le caratteristiche del PC (non avevo ancora iniziato ad usare il 7). Poi ho visto l'8 sul portatile del mio amico e sinceramente ho chiesto pietà :) In teoria con windows 9 si dovrebbe tornare verso la normalità ma finché possibile resterò con il 7; lascio fare agli altri utenti da beta tester, quando poi risolvono i bug post lancio passo al sistema nuovo se ritenuto affidabile.

Rispondi

di ,

Carta e penna :P

Rispondi

di ,

Tra parentesi windows 8 ha due "desktop" richiamabili con un semplice click :D. E se non piace basta riprendersi il 7 o spostarsi altrove

Rispondi

di ,

Bah, nemmeno io sono un estimatore della grafica metro, ma se avessero fatto questo discorso per Windows 95 addio pulsante start e tutte le cose a cui eravamo abituati. Finché è solo la retrocompatibilità grafica ad essere parzialmente compromessa non è un problema, basta, come detto, reimparare ad usarla.

Rispondi

Inserisci un commento

Per inserire commenti è necessario iscriversi ad ElectroYou. Se sei già iscritto, effettua il login.